Desiderio Bayern Monaco, Nagelsmann: "Ho mandato un sms ad Ancelotti"

La panchina del Bayern Monaco è il grande sogno di Julian Nagelsmann, ora all'Hoffenheim. Il tecnico tedesco spiega però la propria posizione e scrive ad Ancelotti.

624 condivisioni 4 commenti

di

Share

Sognare è lecito, ma non sempre è giusto farlo ad alta voce. Lo ha imparato Julian Nagelsmann. Nei giorni scorsi ha ammesso di voler allenare il Bayern Monaco. In molti sono pronti a scommettere che effettivamente sarà lui il prossimo tecnico dei bavaresi. Giovane, ambizioso, tedesco: le caratteristiche sono quelle giuste.

Anche perché dopo che il rapporto con Pep Guardiola non si è mai consolidato, e che anche Carlo Ancelotti non si sta facendo amare particolarmente, la società sta pensando di affidarsi nuovamente a un tedesco. D'altronde il triplete del 2013 il Bayern Monaco lo ha conquistato co Heynckes in panchina. Un tedesco.

Per questo l’intervista rilasciata da Nagelsmann a Eurosport ha fatto particolarmente scalpore. Proprio lui che in tre scontri diretti ha conquistato 7 punti contro il Bayern Monaco di Ancelotti, ha ammesso di voler essere il sostituto di Carletto. Forse una dichiarazione infelice, perché un po’ irrispettosa per chi in questo momento lì ci lavora davvero. Per questo Julian ha voluto fare alcune precisazioni.

Vota anche tu!

Nagelsmann merita di allenare il Bayern Monaco?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bayern Monaco, Nagelsmann si spiega con Ancelotti

Visto il clamore che hanno fatto le sue parole, Nagelsmann ha subito voluto mettere i puntini sulle “i” e spiegarsi con Ancelotti:

Io parlo di Bayern Monaco solo quando mi vengono poste domande. Non sono io a parlarne. Poi se mi chiedono dico quello che penso. Il mio desiderio è quello di arrivare ad allenare un top club europeo, e il Bayern ne fa parte. Ho mandato un sms ad Ancelotti per spiegargli il malinteso.

Vota anche tu!

Ancelotti resterà al Bayern Monaco oltre la stagione in corso?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

A dire la verità Carletto però non aveva preso particolarmente male le dichiarazioni di Nagelsmann. Al contrario, si è immedesimato in lui e ha ammesso di capirne le ambizioni:

Credo sia normale che un tecnico giovane e talentuoso voglia allenare un club importante. L’anno scorso gli ho detto che forse in futuro può arrivare ad allenare un top club. Gli auguro tutto il meglio.

E se lo merita il meglio Nagelsmann. Ancora di più ora che ha imparato che sognare è lecito, ma non sempre è giusto farlo ad alta voce.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.