Italia, brutto scivolone nel ranking FIFA: perse cinque posizioni

Gli Azzurri scivolano dalla dodicesima alla diciassettesima posizione nella speciale classifica, Germania super. Ecco perché l'Italia non può più sbagliare.

Italia

749 condivisioni 16 commenti

di

Share

Nei momenti più duri, quelli che sembrano ormai destinati a concludersi in malo modo, l'azzurro sorprende tutti. Brilla. La nostra Nazionale è così, risorge sempre più forte di prima, soprattutto quando la posta in palio conta davvero. A volte, però, lasciare in giro qualche punto di troppo nelle partite di qualificazioni può costare caro. E ne sa qualcosa l'Italia di Ventura, sprofondata di cinque posizioni nella classifica del ranking FIFA.

La batosta spagnola pesa. E la risicata vittoria contro Israele pure. L'Italia doveva fare di più, molto di più. Non solo gli Azzurri sono stati condannati ad un ormai scontato secondo posto nel Gruppo G, ma sono pure scivolati dal dodicesimo al diciassettesimo posto del ranking FIFA. Questione solo di blasone? Sì, se fossimo già qualificati a Mondiali, peccato che per gli Azzurri la strada sia ancora in salita.

Ah, premessa doverosa: l'Italia, adesso, si dovrà esclusivamente concentrare sulle ultime due partite del girone. Una contro la Macedonia, a Torino, e l'altra contro l’Albania, a Shkodër, in modo da consolidare la seconda posizione. Insomma, dritti al punto e basta, l'estetica passa in secondo piano. Poi, però, in vista degli spareggi, sarà buona cosa buttare un occhio al ranking Fifa. Scopriamo il perché.

L'Italia scivola nel ranking FIFA

Perché quando nel calcio si fanno i conti, spesso, significa che qualcosa non va. Gli spareggi ai Mondiali, che vedranno protagoniste le otto migliori classificate, avranno infatti quattro teste di serie che si decideranno appunto attraverso il Ranking stilato dalla FIFA. Già, ecco perché questo scivolone può essere pericoloso. Insomma, meglio asciugare il pavimento e non rischiare. E soprattutto vincere le restanti due partite. Gli Azzurri, infatti, sono di poco davanti a due possibili avversari ai Playoff come Croazia e Slovacchia, ma dietro a Portogallo e Francia.

Che martello la Germania

Per i tedeschi è un gran momento. Risultati, punti, gioco, giovani e tante belle cose. Beati loro, verrebbe da dire. Sempre così perfetti, ma l'Italia sa che le somme si tirano alla fine. Più avanti. Ma intanto è giusto fare cronaca sul presente, quello che vede la nazionale di Joachim Löw come assoluta padrona del mondo. Il Brasile, invece, complice anche il pari contro la Colombia, ha perso quindi la prima posizione del Ranking FIFA ai danni proprio dei tedeschi. Guadagnano posizioni anche il Portogallo di Cristiano Ronaldo e il Belgio. Poi c'è l'Italia, tra le peggiori della Top 30 con cinque posti persi. Ma la nostra Nazionale è così, risorge sempre più forte di prima, soprattutto quando la posta in palio conta davvero.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.