Barcellona, Messi l'extraterrestre: bucato per la prima volta Buffon

Contro la Juventus la Pulce ha sfoderato una prestazione eccezionale, annientando da solo i bianconeri e segnando anche i suoi primi gol in carriera a Gigi Buffon.

1k condivisioni 23 commenti 4 stelle

di

Share

Contro la Juventus in Champions League è finalmente tornato l'extraterrestre. Il giocatore più forte al mondo, Lionel Messi, ha schiantato da solo la squadra campione d'Italia. L'ha annichilita con la sua classe, con giocate mai banali e sempre tremendamente efficaci.  

Messi ha deliziato il pubblico del Camp Nou regalando loro una doppietta, propiziando il gol di Rakitic e colpendo un palo. Ha messo in mostra tutta la sua classe cristallina e indomabile, quella che qualsiasi tifoso vorrebbe vedere nella propria squadra ma che soltanto i tifosi del Barcellona vantare.

Messi e il gol nel Clasico della scorsa stagione

Ormai parlare dei record sbriciolati da Messi è una consuetudine. L'argentino non resiste alla voglia di aggiornare quotidianamente le statistiche. Con le due reti di ieri è arrivato a quota 59 in 58 partite della fase a gironi di Champions League. Nelle competizioni europee è invece a 99: ne ha segnati 96 in Champions League e tre in Supercoppa europea.

Dybala si arrende a Messi  

Nel match contro la Juventus Messi ha segnato il suo primo gol in carriera a Gigi Buffon. La sfida più interessante della serata di Champions League era però certamente quella contro l'altro numero 10 argentino in campo che aveva la maglia bianconera. Dybala, probabilmente il giocatore più forte della nostra Serie A, capocannoniere con 5 gol al pari di Icardi, contro Messi si è sciolto come neve al sole. Il match dei due fuoriclasse ha confermato che Dybala, seppure con le stigmate del fenomeno, dovrà attendere ancora per poter essere paragonato al Diez del Barcellona.

Dybala, l'argentino bianconero

La storia della partita cambia al minuto 44, quando Messi chiede il triangolo a Suarez e mette dentro con eleganza nell'angolino basso. Il tiro entra così lentamente che sembra quasi voler sottolinearne ogni istante prima che la sfera varchi la linea di porta. Comincia la ripresa e inizia lo show dell'argentino del Barcellona. Prima colpisce un palo che probabilmente sta ancora tremando, poi con uno scatto lascia sul posto Douglas Costa, mette dentro un traversone basso sventato sulla linea da Sturaro, ma che diventa un assist perfetto per Rakitic, che fa 2-0 per il Barcellona.

Messi è una furia e si becca anche un'ammonizione per aver messo una mano sull'arbitro mentre chiedeva l'ammonizione per Pjanic. Poco male. C'è tempo anche per fare tris dopo l'ennesima palla persa dai bianconeri. Il numero 10 blaugrana parte da destra, si accentra e incrocia il tiro. Buffon non può nulla. È il 3-0 finale. È la serata del dio del calcio.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.