Champions League, Asensio assente per colpa della depilazione

L'esterno del Real Madrid è finito ko per un motivo a dir poco bizzarro: un pelo si è infettato dopo la ceretta. Zidane è stato costretto a non convocarlo per la partita con l'Apoel.

2k condivisioni 199 commenti 5 stelle

di

Share

Ceretta, roba da donne. O da calciatori. È proprio il caso di dirlo visto il "brutto infortunio" occorso a Marco Asensio: il calciatore del Real Madrid salterà la sfida contro l'Apoel in Champions League a causa di un pelo infetto. Come ha fatto vi chiederete voi. Semplice, durante una seduta di depilazione.

Per colpa di questo assurdo inconveniente, Zidane sarà costretto a fare a meno del suo ragazzo d'oro, definitivamente esploso nella seconda parte della scorsa stagione. Ad annunciare il forfait di Asensio era stato proprio il tecnico del Real Madrid, destando stupore tra i giornalisti presenti alla conferenza stampa.

Ma c'è poco da ridere, soprattutto per il diretto interessato. Che sente molto fastidio quando si tratta di correre. Il pelo in questione, quello infetto per capirci, si trova sulla gamba. Asensio alza bandiera bianca, sarà assente almeno per la partita di questa sera in Champions League contro l'Apoel Nicosia. E tra quattro giorni il Real Madrid è atteso alla difficile trasferta in casa della Real Sociedad.

Asensio e Zidane

Real Madrid, Asensio assente in Champions League

Protagonista in campo, adesso anche fuori. Asensio fa parlare di sé non solo per le giocate da sballo, ma anche per questo particolare incidente. I calciatori - si sa - curano in modo maniacale il loro aspetto. E la depilazione delle gambe molto spesso viene fatto passare come un escamotage tecnico. Questa volta però la sfortuna c'ha messo lo zampino. Ceretta sbagliata? Forse. Fatto sta che il risultato è stato disastroso: pelo infetto ed esordio stagionale in Champions League rimandato.

Cristiano Ronaldo e Marco Asensio con il Real Madrid

Zidane si consola con il ritorno a disposizione di Cristiano Ronaldo. Non solo, CR7 giocherà stasera contro l'Apoel. Lui, miglior marcatore nella storia della competizione con 106 gol. Discorso diverso per Asensio, che non è rientrato neanche tra i convocati del Real Madrid. Queste le parole di ieri in conferenza stampa del tecnico francese sui due attaccanti:

Cristiano Ronaldo sta molto bene sotto ogni punto di vista ed è molto concentrato su quello che deve fare. Il suo contributo è prezioso perchè non fa solo gol, ma è un leader per tutta la squadra. Domani giocherà. Asensio invece sta così e così: vedremo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.