Juventus, Higuain: "Voglio vincere tutto. Il mio idolo? Ronaldo"

L'attaccante argentino ha rilasciato un'intervista al Guardian: "L'anno scorso ci siamo andati vicini. Il mio idolo? Ronaldo, è di gran lunga il più forte di tutti i tempi".

Juventus, intervista a Gonzalo Higuain

731 condivisioni 63 commenti

di

Share

Quando diventi l’acquisto più costoso di una squadra come la Juventus, è normale che su di te ci sia una pressione fuori dal comune. Ma nonostante questo la prima stagione in bianconero di Gonzalo Higuain ha rispettato pienamente le aspettative: 32 gol in 55 presenze, molti dei quali decisivi per le vittorie in campionato e Coppa Italia, oltre che per il raggiungimento della finale di Champions League, poi persa contro il Real Madrid.

L’attaccante argentino sembra aver iniziato anche questa nuova annata con la stessa grinta di quella passata, avendo già messo a segno 2 reti nelle prime 3 giornate di campionato e apprestandosi a fare il suo esordio stagionale in Champions in casa del Barcellona.

In una lunga intervista rilasciata al giornale inglese Guardian, il Pipita ha parlato della sua esperienza alla Juventus, del rapporto con suo padre, e di due mostri sacri come il suo compagno di squadra nei bianconeri Gianluigi Buffon e di quello che secondo lui è il giocatore più forte di tutti i tempi, Ronaldo.

Juventus, Higuain: "Voglio vincere tutto"

Gonzalo Higuain
Higuain è alla sua seconda stagione con la Juventus

Higuain ha aperto l’intervista parlando dei suoi inizi come calciatore e dell’aiuto ricevuto da suo padre, da cui ha anche ereditato il suo soprannome: Jorge era chiamato “El Pipa” per via delle dimensioni del suo naso, motivo per cui suo figlio è denominato “Pipita”.

Certamente mio padre mi ha aiutato, era un difensore, quindi mi ha insegnato le cose che ai difensori non piacciono, per questo sono stato avvantaggiato. Mi ha mostrato tutto quello che i difensori non vorrebbero vedermi fare, ma non posso dire di preciso cosa: è un segreto.

Oltre a suo padre, un altro tassello importante della sua crescita calcistica è stato il suo idolo fin da bambino, cioè Ronaldo. Higuain ha rivelato come avesse una collezione di videocassette piene di gol del Fenomeno ai tempi di Barcellona e Inter che riguardava continuamente, cercando di capirne i segreti.

Credo di aver visto i suoi gol almeno due milioni di volte, secondo me è di gran lunga il più forte calciatore di tutti i tempi.

Higuain è uno degli attaccanti più prolifici dell’era moderna, per questo il Pipita ha voluto parlare anche del suo rapporto con il gol, che non definisce un’ossessione ma un dovere.

Credo sia fondamentale avere sempre l’immagine del gol in testa. Ma non è un’ossessione per me, quanto un dovere. È così che deve essere per un centravanti. Ho sempre voluto questo tipo di pressione, è per questo che gioco a calcio: chi non la sente non ama questo sport.

A 29 anni, Higuain ha ancora tanto tempo per lasciare il segno ad altissimi livelli. In questo, l’argentino ha detto di ispirarsi a Buffon, che per lui è un esempio oltre che un compagno di squadra.

Voglio che il mio nome sia ricordato nel grande calcio e per farcela devo avere l’umiltà di continuare a crescere: Buffon dice sempre che anche se ha 40 anni, crede ancora di poter migliorare. Io la penso allo stesso modo, penso di poter dare ancora tanto nei prossimi anni.

Higuain ha poi volute parlare della sua prima annata alla Juventus, che nonostante si sia chiusa con la cocente delusione della sconfitta nella finale di Cardiff, è stata comunque straordinaria.

La mia ambizione per questa stagione è vincere tutto, quando sei alla Juventus giochi sempre per questo, è questa la mentalità che ti trasmettono appena arrivi. L’anno scorso ci siamo andati vicini, quest’anno ci riproveremo.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.