Hoffenheim, raccattapalle propizia il gol: Umut come Caprari nel 2008

Si chiama Umut Tohumcu il 13enne raccattapalle che ha propiziato l'1-0 dell'Hoffenheim al Bayern. In Italia c'è un precedente in un Roma-Palermo del 2008.

2k condivisioni 55 commenti 5 stelle

di

Share

Carlo Ancelotti è un allenatore che non lascia nulla al caso, eppure scommettiamo che l'idea di marcare a uomo i raccattapalle, fino allo scorso sabato, non gli era mai venuta? Dalla prossima gara forse la prenderà in considerazione, di sicuro dirà ai suoi di stare più attenti, visto che nella sconfitta del suo Bayern Monaco contro l'Hoffenheim, in occasione del gol dell'1-0, pesa la disattenzione della difesa (in particolare di Hummels) sulla rimessa laterale di Kramaric, velocizzata dal pronto intervento del 13enne Umut Tohumcu.

Queste le generalità del 'Balljunge' più famoso di Germania, che da bordocampo è riuscito a cogliere impreparato addirittura un difensore campione del Mondo. Il giovane, che gioca nell'Under 14 dell'Hoffenheim, a modo suo si è quindi già reso protagonista in prima squadra, tanto da meritarsi un regalo speciale da parte di Mark Uth, colui che grazie a Umut e all'assist di Kramaric ha steso il Bayern con una doppietta:

Gli regalerò la mia maglia.

Umut si è intascato anche i complimenti di mister Nagelsmann, mentre Hummels, più che elogiare il raccattapalle, ha protestato con l'arbitro perché il pallone che lui aveva calciato fuori era tornato in campo, seppur dall'altra parte del terreno di gioco:

L'arbitro ha detto che se il secondo pallone non disturba l'azione non è necessario fermare il gioco. Peccato che il secondo pallone sia quello con cui hanno fatto gol. Io avevo calciato in campo proprio per impedire una rapida ripresa del gioco.

Hoffenheim: Umut come il 14enne Caprari in un Roma-Palermo

CaprariCopyright Calciomercato.com
Un giovane Gianluca Caprari con la maglia della Roma

Quella dei raccattapalle protagonisti non è una novità in Italia. Il 26 gennaio del 2008 si giocava Roma-Palermo, prima giornata del girone di ritorno: la partita finì 1-0 in favore dei giallorossi, con Amantino Mancini che capitalizzò un calcio d'angolo battuto da Rodrigo Taddei. Un corner calciato prima che tutti i difensori rosanero finissero di piazzarsi in marcatura, grazie all'allora 14enne Gianluca Caprari, che prontamente posizionò il pallone vicino alla bandierina.

All'epoca Caprari si guadagnò le prime pagine dei giornali senza aver disputato un solo minuto con la maglia giallorossa (l'esordio in prima squadra avvenne tre anni dopo, nel 2011), ma quell'episodio, nonostante le proteste del patron del Palermo Zamparini, portò fortuna all'attuale attaccante della Sampdoria, che a differenza di molti altri suoi compagni ha coronato il sogno di giocare in Serie A. Chissà che anche Umut Tohumcu, in futuro, non riesca a giocare in Bundesliga, magari proprio con la maglia dell'Hoffenheim.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.