Champions League: Napoli al debutto nella tana dello Shakhtar Donetsk

Debutto di fuoco in Champions League per il Napoli: gli azzurri saranno attesi dalla difficile trasferta ucraina in casa dello Shakhtar Donetsk.

Il tridente del Napoli, formato da Mertens, Callejon e Insigne

131 condivisioni 3 commenti 0 stelle

di

Share

Sarà una vera e propria prova del fuoco quella che attenderà il Napoli di Maurizio Sarri mercoledì sera. Alle ore 20:45 gli azzurri esordiranno ufficialmente nella fase a gironi di Champions League 2017/2018. Ad attendere la truppa guidata dal mister ex Empoli ci sarà un agguerrito Shakhtar Donetsk, già in formissima in vista dell'impegno europeo. La formazione ucraina non sembra aver affatto patito l'addio alla panchina di Mircea Lucescu, che ha deciso di sposare la causa dello Zenit di San Pietroburgo prima e quella della Turchia poi. Al suo posto è arrivato un Paulo Fonseca affamato di vittorie, nonché capace di schierare in campo un undici solido e ricco di qualità.

Il Napoli approccia la sua prima sfida all'interno del Girone F forte delle tre vittorie consecutive in campionato, che ne hanno confermato ancora una volta le grandi ambizioni stagionali. Tris di successi a cui si aggiungono anche i 4 gol rifilati al Nizza di Lucien Favre tra andata e ritorno del play-off di Champions League. I partenopei anche quest'anno fanno fede alla propria capacità di costruire gioco in maniera fluida e repentina, con un possesso veloce e ottimi scambi nello stretto. L'attacco leggero, ad oggi, si sta rivelando un'arma aggiunta tanto quanto l'anno scorso, con Insigne, Callejon e Mertens che continuano a mettere a ferro e fuoco le linee difensive avversarie con grandissima facilità. La difesa, ormai, è collaudata tanto quanto basta per offrire garanzie importanti, mentre il centrocampo va pian piano assumendo contorni più camaleontici con il lento ma progressivo adattamento di seconde linee di qualità quali Diawara e Rog.

Lo Shakhtar Donetsk arriva invece all'impegno con un filotto davvero invidiabile: al momento sono ben 8 su 9 le vittorie tra campionato e Supercoppa d'Ucraina, con la banda di Fonseca che è capitolata soltanto sotto i colpi della Dinamo Kiev alla seconda giornata di Prem'er-Liha. Con un organico ormai consolidato da anni - nonostante le partenze di alcuni top player naturalmente susseguitesi nel calciomercato - e dalla chiara impronta brasiliana, appare ovvio come gli arancio-neri non siano affatto avversari da sottovalutare. Il 4-2-3-1 dallo stampo assai offensivo del mister lusitano può riservare infatti parecchie insidie, a partire dalla cerniera centrale solida ma dagli ottimi piedi formata da Fred e Stepanenko, con Marlon e Bernard padroni indiscussi delle fasce ed il giovane Kovalenko pronto ad ispirare nel ruolo di trequartista. In attacco occhio sempre alla fisicità di Facundo Ferreira, ex obiettivo di diversi club italiani ed ormai pienamente ambientatosi nei Carpazi. Per la categoria sempreverdi infine non possiamo non menzionare capitan Darijo Srna, ragazzino di 35 anni quasi giunto ormai al traguardo dei 15 anni vissuti in quel di Donetsk, città amata al punto tale da dire di no addirittura al Barcellona.

Champions League: primo esame per il Napoli

La Champions League rappresenterà uno snodo importantissimo per le ambizioni stagionali del Napoli, pronto a dire nuovamente la sua in Europa dopo la cocente eliminazione dell'anno scorso - arrivata per mano del Real Madrid negli ottavi di finale -. La sfida dell'OSK Metalist di Charkiv, divenuta la nuova casa dello Shakhtar Donetsk dopo i danni subiti dalla Donbass Arena a causa della guerra, sarà il crocevia che offrirà sin da subito un quadro approssimativo delle gerarchie all'interno del raggruppamento, con il Manchester City di Pep Guardiola pronto a contendere - assieme all'outsider Feyenoord - il primato nel girone ai partenopei.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.