Champions League: tris Barcellona alla Juventus, pari tra Roma e Atletico

Messi protagonista al Camp Nou con una doppietta intervallata dal gol di Rakitic. La Roma riesce a reggere fino al triplice fischio: contro l'Atletico finisce 0-0.

L'esultanza del Barcellona

593 condivisioni 54 commenti 0 stelle

di

Share

Inizio di Champions League negativo per le due italiane impegnate nel primo martedì europeo della fase a gironi. La Juventus cade 3-0 al Camp Nou contro il Barcellona, dopo la doppietta di Messi e la rete di Rakitic; la Roma, seppur in sofferenza, riesce a bloccare sullo 0-0 l'Atletico Madrid.

Brutto ko per i bianconeri, che subiscono lo stesso punteggio che avevano inferto ai loro avversari solo qualche mese fa, in occasioni dei quarti di finale dell'anno scorso. Sorridono invece i giallorossi, che nonostante le diverse occasioni create dagli spagnoli strappano un importante punto.

Nelle altre gare dei due gironi, il Chelsea (avversario della Roma) ha travolto 6-0 il Qarabag, mentre nel gruppo della Juventus lo Sporting ha battuto 3-2 l'Olympiacos.

Il racconto di Barcellona v Juventus

Allegri punta su Betancur nel centrocampo a tre formato dall'ex Boca, Pjanic e Matudi; a sostegno di Higuain ci sono invece i due trequartisti Douglas Costa e Dybala. Formazione tipo per il Barcellona di Valverde, con Dembélé per la prima volta schierato titolare assieme a Messi e Luis Suarez.

Meglio la Juventus nei primi minuti di gioco, il Barcellona tiene il pallone ma i bianconeri impegnano Ter Stegen con De Sciglio e Dybala. Dembélé si fa vedere al quarto d'ora spaventando Buffon, senza però arrivare sul lancio di Busquets. Il francese sfrutta poi un errore di De Sciglio (costretto a uscire per infortunio, dentro Sturaro) per tentare la conclusione, che viene sporcata in angolo dalla difesa bianconera. I campioni d'Italia si arrendono nel finale della prima frazione, quando Messi, dopo un dialogo con Suarez, fredda Buffon con un preciso diagonale (45').

La Pulce va vicina al raddoppio con un sinistro dai venti metri sul quale Buffon ringrazia il palo. Il portiere bianconero è poi costretto ad arrendersi per la seconda volta, con Rakitic che sfrutta due errori difensivi di Benatia e Sturaro per depositare il pallone in rete, al minuto 56.

Il tris arriva al 69', con Messi che firma la doppietta personale dopo aver saltato Alex Sandro e Benatia. A gara ormai chiusa, Bernardeschi e Dybala tentano inutilmente di rendere meno amaro il passivo.

MessiCopyright GettyImages
Leo Messi

Il racconto di Roma v Atletico Madrid

Nella Roma Bruno Peres vince il duello con Florenzi, per il resto nessuna novità nell'undici di Di Francesco. Sorprendono invece due scelte di Simeone: Vietto e Thomas al posto di Gameiro e Carrasco, con Saul spostato sulla fascia destra.

È proprio il centrocampista spagnolo a sfiorare il gol al 3', con un tiro dal limite che sfiora il palo alla destra di Alisson. I giallorossi soffrono a metà campo e dopo l'errore di Defrel, Vietto impegna da buona posizione il portiere di casa. L'ex Sassuolo è il primo giallorosso a tentare la conclusione, ma Oblak non corre alcun pericolo. L'estremo difensore sloveno è bravo a bloccare il siluro di Nainggolan, mentre sul ribaltamento di fronte Manolas blocca sulla linea di porta un tap in di Koke.

Nella ripresa Alisson ferma Vietto in uscita bassa. Simeone si gioca le carte Correa e Carrasco: l'argentino sfiora la rete colpendo con la punta, il portiere della Roma però è attento. Viste le difficoltà Di Francesco sceglie di coprirsi con Fazio al posto di Defrel e passare al 3-5-2: la resistenza funziona e il fortino eretto dal tecnico riesce a reggere fino al triplice fischio, anche dopo la doppia occasione capitata a Saul Niguez nel recupero (parata di Alisson e palo).

Roma Atletico MadridCopyright GettyImages
Una fase del match

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.