Raiola: "Non credo nel progetto Milan di Fassone e Mirabelli"

Il procuratore, intervistato alla Domenica Sportiva, non le manda a dire: "Avevano promesso la fascia di capitano a Donnarumma ma così non è stato".

939 condivisioni 99 commenti

di

Share

È stata un'estate decisamente "calda" per Mino Raiola. Il noto procuratore, soprattutto in passato, aveva permesso il trasferimento di grandi calciatori in rossonero ma quest'anno, dopo la ben nota vicenda relativa a Donnarumma, qualcosa è cambiato.

L'agente è stato intervistato dalla Domenica Sportiva ed è tornato sul mancato addio di Gigio al Milan. Quando il portiere rossonero ha firmato il rinnovo contrattuale con il Milan, per Raiola è stata una delle più pesanti sconfitte della sua carriera come procuratore.  

L'agente, adesso, ha il dente avvelenato nei confronti del Milan e appena può non le manda a dire alla dirigenza rossonera. 

Con Donnarumma al Milan, Raiola ha fallito
 

Raiola: "Non credo nel progetto del Milan"  

L'intervista rilasciata da Mino Raiola parte col botto. Le dichiarazioni dell'agente sono dure e pungenti:  

Fassone e Mirabelli? Nulla di personale contro di loro, ma il problema è che io non credo nel loro progetto. 

Raiola, successivamente, ha spiegato cosa è accaduto con il Milan quest'estate. La telenovela Donnarumma si è protratta anche più del dovuto e il procuratore ha deciso di togliersi qualche sassolino dalla scarpa:  

Il Milan ha fatto delle promesse che non sono state mantenute. Mi sembra strano che la fascia da capitano del Milan non sia andata a Donnarumma, visto che durante le trattative per il rinnovo questa era una delle condizioni principali. 

Raiola, ancora, ha parlato del mercato e della situazione internazionale:  

Quest'anno il mercato non è stato nulla di speciale. Si è parlato molto di Neymar al PSG ma non dimentichiamo che il brasiliano già era stato preso per molti soldi dai catalani. Sono convinto che lo Zidane calciatore, oggi, varrebbe come lui. Verratti, per adesso, resterà al PSG. Vedremo cosa succederà in futuro.  

Secondo Raiola, il futuro di Dybala e lontano dalla Juventus

"Dybala? Alla fine andrà via dalla Juventus" 

Raiola, infine, parla anche della Juventus e del futuro di Paulo Dybala:

Dybala andrà via dalla Juve. Io gli consiglio di scegliere una squadra con un progetto già formato, dove possa inserirsi. L'argentino, adesso, è ancora troppo giovane per fare da leader di un progetto nuovo. Io lo vedrei bene al Barcellona, al Real Madrid o a Manchester, sia City che United

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.