MotoGP, Valentino Rossi ancora out: salterà il Gran Premio di Aragon

Il pilota di Tavullia non ha ancora recuperato dall'infortunio e dovrà rinunciare anche al prossimo round: al suo posto la Yamaha ha scelto di affidare la M1 a Van der Mark.

Valentino Rossi

209 condivisioni 8 commenti

di

Share

Valentino Rossi non ce la fa. Non ha ancora recuperato dall'infortunio rimediato durante un allenamento in enduro: la riabilitazione post operatoria prosegue, ma le sue condizioni non sono ancora tali per risalire in sella. Dopo il forfait di Misano davanti al proprio pubblico, il Dottore salterà anche il prossimo appuntamento di MotoGP.

Per la terza volta in questo motomondiale si torna in Spagna, per il round numero 14. Tutti ad Alcañiz per il Gran Premio d'Aragona. Tutti tranne Rossi, che in questo modo dice definitivamente addio alla speranza di restare in lotta per il titolo. Attualmente sono 42 i punti che lo separano dai leader del mondiale, Marquez e Dovizioso.

Nonostante i buoni progressi - come si legge sul comunicato ufficiale pubblicato dalla Yamaha - Rossi non sarà in grado di prendere parte al gp di Aragon. Al suo posto è stato scelto il giovane pilota della Superbike, Michael Van der Mark, che nel weekend del 22-24 settembre sarà alla guida della M1 del team Movistar.

Valentino Rossi
Valentino Rossi ha saltato il Gran Premio di San Marino e sarà assente anche ad Aragon

MotoGP, Van der Mark al posto di Rossi

Una decisione inevitabile da parte della Yamaha. Per il Gran Premio di San Marino la casa di Iwata aveva preferito non affidare la moto ufficiale a nessun pilota. Discorso diverso per la prossima gara. Di mezzo, neanche a dirlo, troppi interessi commerciali. Come confermato dal team principal Lin Jarvis:

Per il GP di Aragon siamo costretti a schierare due piloti ed è virtualmente impossibile che Valentino recuperi per quella data. Dunque abbiamo deciso di trovare un rimpiazzo adeguato nel roster dei piloti che corrono con noi.

La scelta, come detto, è ricaduta su Michael Van der Mark. Pilota olandese classe '94, campione del mondo della Supersport nel 2014, e attualmente al suo terzo anno in Superbike. Ma il 24enne ha anche qualche esperienza nel motomondiale, sia come semplice wildcard in 125 e Moto2, sia in un team: Nel 2010 è stato pilota titolare con la Lambretta Reparto Corse. Adesso questa grande opportunità, la chance di misurarsi nella classe regina:

Sono entusiasta per questa grandissima opportunità non ho mai guidato una MotoGP e quindi sarà una esperienza completamente nuova per me. Sono molto curioso di vedere come mi adatterò anche se credo che non sarà facile il debutto nelle libere senza un test iniziale.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.