Chelsea, Conte risponde a Barkley: "È ridicolo quello che ho letto"

Secondo il manager italiano le scuse del centrocampista dell'Everton sul suo mancato trasferimento ai Blues nelle ultime ore di mercato sono totalmente inventate.

Antonio Conte, allenatore del Chelsea

856 condivisioni 4 commenti

di

Share

La saga Chelsea - Ross Barkley si arricchisce di un nuovo capitolo. Nella conferenza stampa che precede il match del King Power Stadium contro il Leicester, Antonio Conte ha parlato di quanto successo nell'ultima giornata di calciomercato, esprimendo la sua opinione sulla vicenda che ha visto coinvolto il centrocampista dell'Everton. 

Stando a quanto dichiarato dal manager italiano, le motivazioni presentate alla stampa da Ross Barkley sul suo mancato trasferimento al Chelsea non hanno nulla di veritiero e sarebbero state utilizzate dal giocatore per mascherare la vera motivazione che si nasconde dietro al suo rifiuto dell'ultimo secondo. 

Escluso dall'undici titolare e relegato in panchina da Ronald Koeman, Barkley ha affermato di non essere riuscito a parlare con Conte prima della sua firma perché l'ex ct dell'Italia aveva il cellulare spento. Questa mancanza di comunicazione sarebbe stato solo uno dei motivi che hanno spinto Barkley a rifiutare l'offerta dei Blues. 

Chelsea, Conte su Barkley: "Si sta inventando tutto"

Credo sia ridicolo quello che ho letto, davvero ridicolo. Se un giocatore ha il piacere e il desiderio di giocare con una squadra, lo fa senza il bisogno di parlare con il suo futuro allenatore. Alcune volte è un passaggio necessario, altre volte no. In questo momento non è giusto parlare di giocatori di altre squadre, credo non sia rispettoso, ma per farvi un esempio quando ero alla Juventus i giocatori firmavano perché diventavano parte della famiglia Juventus e non perché allenavo io. 

Con queste parole Conte ha risposto alla domanda di un giornalista che cercava spiegazioni su quanto successo nelle ultime 24 ore di mercato. Oltre al centrocampista dell'Everton, il Chelsea ha mancato l'acquisto di altri due importanti giocatori, richiesti espressamente dal manager italiano, come Oxlade-Chamberlain (trasferitosi al Liverpool), Romelu Lukaku (passato al Manchester United) e Fernando Llorente (finito al Tottenham tra le braccia di Mauricio Pochettino).

Conte istruisce i suoi giocatori durante il Community Shield

Sull'arrivo di Drinkwater e Zappacosta e sulla sfida contro il Leicester di oggi pomeriggio, Conte ha detto di essere fiducioso:

Drinkwater e Zappacosta sono due acquisti che potranno esserci utili. Per quanto riguarda il Leicester credo sia una sfida da non sottovalutare: fino a due stagioni fa erano la squadra da battere ed eccetto alcuni elementi è rimasta pressoché la stessa. Ha già dimostrato di poterci mettere in difficoltà, dovremo mantenere alta la concentrazione. 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.