Real Madrid, Florentino Perez vuole il VAR e conferma Isco

Show dell'inquilino della Casa Blanca: attacca gli arbitri, chiede l'introduzione del VAR e annuncia il rinnovo di Isco.

875 condivisioni 17 commenti

di

Share

Florentino Perez torna a mostrare i denti agli arbitri. Nel corso di un intervento in un programma radiofonico di Cadena SER, il presidente del Real Madrid ha espresso parole non proprio lusinghiere nei confronti dei direttori di gara spagnoli:

La classe arbitrale è chiaramente migliorabile, esistono molte cose occulte. Ci sono volte in cui mandano a dirigere un Real Madrid-Barcellona arbitri non all'altezza. E chi sbaglia deve pagare. Per il bene del calcio, gli errori devono essere sanzionato. Non è normale che un giocatore possa essere squalificato per cinque giornate e agli arbitri non succede nulla

Perez non fa nomi, ma non ci sono dubbi che si riferisca a ciò che è accaduto al Camp Nou durante il match di andata della Supercoppa di Spagna, quando l'arbitro Ricardo de Burgos Bengoetxea ha osato sventolare il cartellino rosso sotto il naso di Cristiano Ronaldo. In quel caso, l'errore è sembrato evidente: la simulazione che ha portato al doppio giallo per il portoghese non c'era, e la spintarella di CR7 all'arbitro gli è poi costata una pena probabilmente spropositata. E fa niente se il Real Madrid ha comunque passeggiato.

Perez, tuttavia, nega di essere ai ferri corti col presidente della Federcalcio spagnola, Juan Luis Larrea:

Non ho problemi con lui e non è vero che gli ho detto che gli arbitri trattano male il Madrid. Gli ho solo detto che la Spagna ha la fortuna di poter contare su due squadre come Barcellona e Real Madrid, seguite in tutto il mondo, e non ha molto senso che dopo un clasico si parli più dell'arbitro che non del match

Il Real Madrid chiede il VAR

Moviola in campoGetty
Il Var non è ancora attivo nel campionato spagnolo

L'inquilino della Casa Blanca ha le idee molto chiare su una possibile soluzione del problema:

La designazione degli arbitri deve essere trasparente e l'introduzione del VAR è fondamentale. Sono assolutamente a favore della tecnologia. Il momento è quello giusto per cambiare. Dobbiamo formare bene i nostri arbitri e le partite di cartello vanno affidate ai migliori, non ai più giovani

Real-Isco ancora insieme

Isco Real MadridGetty
Isco si è finalmente preso il Real Madrid: presto l'annuncio del rinnovo

Tra una cosa e l'altra, Perez ha anche di fatto annunciato il prossimo rinnovo di Isco, l'uomo del momento a Madrid insieme ad Asencio:

Isco è arrivato quando era un ragazzino e non ha fatto altro che migliorare. Sta diventando ciò che eravamo convinti sarebbe diventato. Il suo rinnovo lo annunceremo a breve, nei prossimi giorni, ma è già tutto fatto. Pensate che disgrazia se avessi dato retta a quelli che due anni fa mi chiedevano di venderlo...

E sarà un rinnovo da record. L'andaluso firmerà un accordo fino al 2021 a sei milioni di euro all'anno, con clausola di rescissione da 700 milioni di euro. A prova di sceicco, almeno per il momento.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.