Ufficiale, Perisic rinnova con l'Inter fino al 2022: "Sono emozionato"

L'esterno croato ha firmato il prolungamento contrattuale, resta in nerazzurro per altre cinque stagioni: "Questo è un giorno speciale, sono emozionato e contento".

Perisic Inter

275 condivisioni 5 commenti

di

Share

Ivan Perisic resta, anzi raddoppia. Pochi minuti fa, infatti, l'Inter ha annunciato il rinnovo dell'ala croata fino al 2022 con un comunicato ufficiale apparso sul proprio sito:

FC Internazionale Milano è felice di annunciare il prolungamento del contratto di Ivan Perisic, che continuerà a vestire i colori nerazzurri fino al 30 giugno 2022. Nato a Spalato il 2 febbraio 1989, Ivan arriva all’Inter nella stagione 2015-2016: 81 presenze tra Serie A, Coppe nazionali ed Europa League e 20 reti con la nostra maglia finora. Ma non finisce qui…

La firma sul contratto quinquennale mette la parola fine a una turbolenta estate di speculazioni sul futuro del giocatore. Perisic, infatti, è stato a lungo corteggiato dai top club europei, PSG e Manchester United in testa, e soprattutto coi Red Devils sembrava esserci stata più di una promessa. Le cronache hanno riportato di contatti diretti tra il giocatore e José Mourinho, più che mai intenzionato a strappare il croato alla "sua" Inter, ma meno desideroso di investire i 50 milioni di euro richiesti dal club nerazzurro. 

La trattativa non si è mai concretizzata, in parte perché il pressing dello United si è fatto meno intenso dopo che Mourinho ha avuto buone risposte da Rashford e Martial, in parte per la bravura di Luciano Spalletti nel consolidare il rapporto con il giocatore, a farlo sentire al centro del suo progetto e, in definitiva, a convincere la società a toglierlo dal mercato.

Le dichiarazioni di Perisic dopo il rinnovo con l'Inter

Ivan Perisic ha poi commentato entusiasta la sua scelta di restare a Milano per altre cinque stagioni:

Questo è un giorno speciale, sono emozionato e contento dopo un'estate stressante. Ora guardiamo avanti, da adesso posso pensare solo all'Inter e solo al campo.

Il croato, che ha iniziato sgommando la stagione, ha anche lasciato intendere che Luciano Spalletti ha avuto un ruolo importante nella sua decisione:

Non ho parlato per tanto tempo, ora posso dire che con mister Spalletti ci siamo confrontati sin dalla preparazione e mi ha subito detto che con lui avrei potuto diventare un giocatore ancora migliore. Anche Handanovic, che lo conosce dai tempi dell'Udinese, mi aveva parlato di lui. Abbiamo iniziato bene la stagione, ora dobbiamo continuare così.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.