Svolta in Premier League: il calciomercato chiuderà prima

I club inglesi hanno scelto, il prossimo campionato inizierà a calciomercato già chiuso (ma solo in entrata).

Premier League calciomercato

154 condivisioni 0 commenti

di

Share

Come spesso accade, la nuova rivoluzione del calcio arriva da oltremanica. I club di Premier League hanno deciso oggi di anticipare la chiusura del calciomercato estivo: dal 2018, lo stop alle trattative arriverà prima dell'inizio del campionato, con l'obiettivo dichiarato di impedire l'acquisto di nuovi giocatori a stagione già avviata. Nella riunione di oggi c'era bisogno di 14 voti su 20 per far passare la proposta, che a quanto risulta non è stata appoggiata all'unanimità.

Come cambia il calciomercato della Premier League

Nel 2018, dunque, il calciomercato in Premier League chiuderà alle ore 17 di giovedì 9 agosto, un giorno prima della partenza prevista del torneo e ben tre settimane in anticipo rispetto alle consuetudini. 

Importante precisazione: si parla soltanto del mercato in entrata, non di quello in uscita verso altri campionati. In altre parole, ai club sarà impedito di acquisire nuovi calciatori dopo il 9 agosto, ma potranno comunque procedere alle cessioni verso quelle leghe le cui finestre di mercato chiuderanno solo successivamente.

Inoltre, la decisione di oggi non va a interferire con il calciomercato invernale, che continuerà a seguire (almeno per il momento) le vecchie direttive.

Una scelta condivisa

Arsene WengerGetty
Arsene Wenger, tra i più favorevoli alla chiusura anticipata del mercato

Come detto, la Premier League ha giocato d'anticipo, ma l'impressione è che il suo esempio possa essere presto seguito dalle altre leghe principali. Molte personalità del mondo del calcio hanno già dato il loro parere inequivocabile sulla questione. Arsene Wenger, per esempio, o Sir Alex Ferguson, mentre dalle nostre parti si contano il cittì azzurro Giampiero Ventura, l'amministratore delegato della Juve Beppe Marotta, ben supportato da Allegri, Piero Ausilio e Luciano Spalletti: tutti d'accordo sull'anticipare la chiusura del calciomercato. E ieri è arrivato l'endorsement più rilevante, quello di Aleksander Ceferin, presidente dell'UEFA:

Per quanto mi riguarda, non è bello che un giocatore possa giocare con un club quando inizia il campionato e poi trovarsi con una maglia diversa quando chiude la sessione. C'è troppa incertezza per un tempo troppo lungo. Sono favorevole a una riduzione del calciomercato

Tutti contenti, dunque. Tranne, presumibilmente, i procuratori e gli esperti di calciomercato.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.