Qualificazioni Mondiali, continua il sogno Siria: risultati e verdetti

L'impresa della Nazionale di Damasco è la copertina dell'ultima giornata. Saluta invece la Cina di Lippi: ecco la situazione nei vari continenti.

Qualificazioni Mondiali, la Siria ai playoff con l'Australia

268 condivisioni 7 commenti

di

Share

Da sei a otto. Le Qualificazioni Mondiali di quest'inizio settembre consegnano a Russia 2018 altri due Paesi, entrambi asiatici: la Corea del Sud e l'Arabia Saudita. Le due Nazionali hanno chiuso i rispettivi gironi del terzo round AFC al secondo posto, alle spalle di Iran e Giappone (già sicure del posto). A chiudere il cerchio, ancora ristretto, delle otto qualificate ci sono poi Brasile, Belgio e Messico, oltre ai padroni di casa russi. La vera protagonista del martedì è però la Siria.

L'outsider mediorientale pareggia al '93 in casa dell'Iran: un 2-2 che consente alle Aquile di Qasioun di conquistare il terzo posto nel Girone A (ai danni dell'Uzbekistan) e la possibilità di sfidare al playoff continentale l'Australia, a sua volta terza nel Girone B.

Una vera e propria favola sportiva, quella della Nazionale di Damasco. Quasi una liberazione, per un popolo falcidiato da una guerra civile che prosegue ormai da sei anni: il conflitto ha provocato finora più di 400 mila vittime e oltre 11 milioni di profughi (secondo l'Osservatorio locale dei diritti umani). La Siria che sogna è insomma la copertina di una serata di Qualificazioni Mondiali ricca di conferme, ma anche di sorprese e passi falsi clamorosi: l'Argentina su tutti. Vediamo nel dettaglio i responsi che arrivano dai vari continenti.

Qualificazioni Mondiali, la situazione in Europa: che bagarre nel Gruppo I

Tre i gironi UEFA che hanno animato l'ultima tranche del terzultimo turno. Nel Gruppo D, la Serbia mantiene saldo il primo posto grazie all'1-0 in casa dell'Irlanda: a decidere il match è la conclusione potentissima, neanche a dirlo, del solito Kolarov. Una caduta che costa doppio ai padroni di casa, scavalcati al secondo posto dal Galles: 2-0 in Moldavia e sorpasso in chiave playoff a sole due giornate dalla fine. L'1-1 contro la Georgia relega invece l'Austria a un passo dall'eliminazione.

Qualificazioni Mondiali, Serbia prima nel Gruppo DUefa.com
Qualificazioni Mondiali, la Serbia guida il Gruppo D
Il Gruppo G lo conosciamo bene: la Spagna raggiunge il suo nuovo record di goleada esterna contro il Liechtenstein (8-0) e mantiene tre punti di vantaggio sull'Italia. Agli Azzurri, dopo la complicata vittoria per 1-0 contro Israele, manca ormai solo un punto per blindare il secondo posto: l'Albania non va oltre l'1-1 in casa della Macedonia e rimane a sei punti di distanza dalla Nazionale di Ventura. 
Gruppo G: Spagna sempre prima, Italia a un passo dai playoff
Gruppo G: Italia a un punto dai playoff

Il Gruppo I, infine, non ne vuole sapere di stabilire le gerarchie finali: merito soprattutto della Turchia, che supera in casa la Croazia capolista (1-0) e riapre i giochi per i primi due posti. Ne approfitta l'Islanda, capace di battere 2-0 l'Ucraina: la rivelazione di Euro 2016 aggancia così i croati in vetta al girone. In attesa di fare visita, a loro volta, alla Nazionale turca: la penultima giornata si preannuncia pirotecnica.

Gruppo I, Croazia e Islanda a pari punti
Gruppo I, Croazia e Islanda in lotta per il primo posto

Sudamerica, la sagra dei passi falsi

La terzultima giornata della zona sudamericana è caratterizzata dal pareggio interno dell'Argentina con il Venezuela: l'Albiceleste supera il Cile (battuto dalla Bolivia ormai eliminata), ma viene raggiunta dal Perù. Gli Incas vincono in casa dell'Ecuador e agguantano il quarto posto. L'Uruguay scavalca invece la Colombia in seconda posizione: la Celeste espugna il campo del Paraguay (2-1), mentre i Cafeteros pareggiano 1-1 in casa con il Brasile capolista.

In Asia è già tempo di playoff: saluta la Cina di Lippi

Abbiamo già scoperto nel dettaglio il quadro della zona asiatica: Iran, Giappone, Corea del Sud e Arabia Saudita sono le quattro Nazionali con il biglietto per la Russia già in tasca. Siria e Australia si giocheranno, in una sfida di andata e ritorno, il pass per l'ultimo scoglio: lo spareggio intercontinentale con il Nord e Centro America. Come visto, l'impresa della selezione mediorientale ha scatenato l'euforia per le strade di Damasco e non solo.

Nel girone della Siria rimangono a bocca asciutta due Nazionali: l'Uzbekistan e la Cina di Marcello Lippi, che chiude il gruppo a 12 punti (uno in meno rispetto alla selezione mediorientale) e dice addio alle speranze mondiali.

Africa, ancora tutto in bilico

Il Continente Nero è l'unico a non aver ancora emesso verdetti definitivi. Ecco la situazione dei cinque raggruppamenti (si qualificano solamente le prime):
  • Gruppo A: Tunisia prima con 10 punti, la Repubblica Democratica insegue a 7;
  • Gruppo B: stessi divari, con Nigeria capolista a 10 punti e Zambia seconda con 7;
  • Gruppo C: la Costa d'Avorio guida a quota 7, Marocco e Gabon la insidiano rispettivamente con 6 e 5 punti;
  • Gruppo D:regna l'equilibrio, Burkina Faso e Capo Verde sono entrambe in testa con 6 punti, Senegal a -1 e Sudafrica a -2;
  • Gruppo E: Egitto capolista con 9 punti, Uganda staccato di due lunghezze e Ghana ancora in corsa a quota 5 punti.

Stati Uniti a rischio spareggio, la Nuova Zelanda attende il Sudamerica

A due giornate dalla fine, il quinto round delle Qualificazioni Mondiali in Nord e Centro America vede Panama mettere la freccia sugli Stati Uniti: 3-0 contro Trinidad e Tobago e sorpasso ai danni degli Usa. La Nazionale a stelle a strisce è ora quarta a 9 punti: uno in meno di Panama e alla pari con l'Honduras, capace di bloccare in casa sull'1-1 la selezione di Bruce Arena. Se la situazione dovesse rimanere questa, gli Stati Uniti dovrebbe affrontare il playoff intercontinentale contro la vincente della sfida tra Siria e Australia.

A un passo dalla qualificazione invece la Costa Rica, seconda alle spalle del Messico. Chiudiamo la carrellata con l'Oceania: dopo il successo per 6-1 dell'andata, alla Nuova Zelanda basta pareggiare 2-2 con le Isole Salomone per guadagnare il playoff contro la squadra che si piazzerà quinta nel girone sudamericano.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.