Qual. Mondiali, Italia-Israele 1-0: Immobile salva gli Azzurri

Dopo un primo tempo povero di occasioni, gli uomini di Ventura vanno meglio nella ripresa e portano a casa i tre punti grazie al colpo di testa di Immobile.

L'esultanza dell'Italia

606 condivisioni 39 commenti

di

Share

Dopo la debacle con la Spagna, l'Italia torna a vincere battendo 1-0 Israele. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia gli Azzurri faticano ma conquistano i tre punti grazie al colpo di testa vincente di Ciro Immobile al minuto 52.

A meno di miracoli, sarà una vittoria inutile ai fini del primato, visto che a due giornate dal termine la Spagna capolista (8-0 al Liechtenstein) si trova a tre punti e diciassette gol di vantaggio. A preoccupare Ventura è però soprattutto la brutta prestazione della Nazionale nei primi quarantacinque minuti, nonostante la differenza tecnica degli avversari odierni rispetto alla Roja.

I prossimi impegni dell'Italia saranno quelli contro Macedonia (il 6 ottobre) e Albania (il 9), gli ultimi prima dei probabili play-off di metà novembre.

Il racconto di Italia v Israele

ItaliaCopyright GettyImages
Harush spegne le ambizioni di Immobile

Esattamente un anno fa Gian Piero Ventura esordiva in gare ufficiali come ct della Nazionale, proprio contro Israele (1-3). Dieci partite e un cambio di modulo dopo, l'ex tecnico di Bari e Torino sceglie ancora il 4-2-4, confermando nove undicesimi della squadra sconfitta al Bernabeu: escono lo squalificato Bonucci e l'infortunato Spinazzola, entrano Astori e Conti, al debutto in maglia azzurra. Sull'altra panchina, alla prima gara senza il 'ribelle' Zahavi, il ct Levy si affida all'attaccante del Beitar Jerusalem Itay Shechter, supportato dalle due ali Refaelov e Melikson.

Nonostante l'occasione di Belotti in avvio (tiro dal limite finito fuori dopo 40 secondi), l'Italia si limita a gestire il pallone a centrocampo, senza riuscire ad entrare nell'area di rigore avversaria. Dall'altra parte Cohen mette paura a Buffon con un colpo di testa, mentre Kabha non riesce a concludere una bella percussione solo per l'intervento decisivo, in scivolata, di Andrea Conti. Le occasioni scarseggiano e le statistiche, così come i fischi provenienti dagli spalti, sono impietose: allo scoccare del 30', nonostante il 73% di possesso palla, Belotti e Immobile hanno toccato in due appena nove palloni.

L'uomo più pericoloso della prima frazione è sicuramente Cohen: il centrocampista dell'Ingolstadt impegna Buffon con una precisa conclusione al 42'. L'occasione per gli Azzurri arriva nel recupero: tiro di Insigne, Harush risponde di piede.

Secondo tempo: Immobile firma la vittoria

ImmobileCopyright GettyImages
L'esultanza di Immobile

Nella ripresa Immobile va due vicino al vantaggio, Insigne gli fa eco con un tentativo da fuori area. È però il centravanti della Lazio a realizzare il gol dell'1-0, deviando in rete, di testa, il cross di Candreva.

Dai piedi dell'esterno dell'Inter partono le occasioni più pericolose: su un suo traversone Belotti sfiora il 2-0, trovando l'ottimo intervento di Harush. È ancora il portiere israeliano a dire di no all'attaccante del Torino, alla continua ricerca del quinto gol azzurro. L'ultimo brivido prima del triplice fischio porta la firma di Ben Haim: Buffon è attento e salva l'Italia dalla figuraccia.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.