Inghilterra, dito medio di Dele Alli a un compagno: sarà squalificato?

Il gestaccio del centrocampista del Tottenham, ripreso dalle telecamere, è ora oggetto di inchiesta da parte della FA. Ecco perché rischia una sospensione.

Dele Alli, centrocampista del Tottenham Hotspur

2k condivisioni 22 commenti

di

Share

Uno scherzo tra amici che rischia di costare caro. È quanto successo ieri sera al 77' della sfida tra Inghilterra e Slovacchia, giocata a Wembley. Pochi istanti dopo un duro tackle di Martin Skrtel su Dele Alli, le telecamere inquadrano il centrocampista del Tottenham che fa il dito medio con un sorriso stampato sul viso. 

Inizialmente si pensava che il gesto fosse rivolto al difensore avversario, nonché ex Liverpool, vista l'irruenza che aveva accompagnato l'intervento, ma subito dopo la fine della partita, con un tweet comparso sul proprio profilo ufficiale, è stato lo stesso Alli a voler chiarire la situazione specificando che era rivolto a Kyle Walker, suo ex compagno di squadra - passato al Manchester City - e amico fidato. 

Un'immagine della regia britannica mostra la veridicità delle affermazioni di Alli. Evidenziando i due giocatori in questione, il DailyMail ha dimostrato come i due giocatori stiano effettivamente dialogando tra loro e che nessun altro nei paraggi (se non Eric Dier, anch'egli compagno di squadra di Alli) pare essere interessato alla gestualità del giocatore del Tottenham.

L'immagine dell'accaduto diffusa dal DailyMail

Dito medio, Dele Alli rischia la squalifica

Il fatto che il gestaccio fosse rivolto a un suo compagno di squadra potrebbe comunque non essere sufficiente per rendere Alli immune da una possibile squalifica. Come spiegato nel post partita da Lee Dixon, ex giocatore inglese di ruolo difensore, con ben 14 anni e oltre 500 presenze con l'Arsenal, qualora l'arbitro avesse visto con i propri occhi la scena e l'avesse riportata nel proprio taccuino, non ci sarebbe nulla che potrebbe salvare il giocatore da una sospensione di una o due partite. 

Un tiro di Dele Alli durante Inghilterra v Slovacchia

Nel caso contrario, invece, ovvero che l'arbitro non ci abbia fatto caso e non abbia quindi trascritto nulla, non si tratterebbe di un'irregolarità tale da dover applicare la prova TV e il giocatore potrebbe continuare la sua stagione senza interruzioni forzate. Nella conferenza stampa post partita ci ha poi pensato Gareth Southgate a difendere i suoi due giocatori, spiegando che con ogni probabilità i due giocatori stavano comunicando tra loro, sicuramente con una gestualità non fosse quella appropriata. 

Non ne sapevo nulla fino a quando non me lo avete fatto notare voi - ha dichiarato - ma riguardando bene le immagini credo proprio che i due ragazzi stessero scherzando tra loro. Sono molto amici, sebbene abbiano un modo abbastanza strano di comunicare. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.