Calciomercato 2018: chiusura prima dell'inizio dei campionati?

Dell'ipotesi si sta parlando ai più alti livelli del calcio europeo nel giorno delle elezioni ECA. Il 40 % degli affari viene chiuso negli ultimi 15 giorni di mercato.

Mbappé

838 condivisioni 13 commenti

di

Share

Kylian Mbappé potrebbe, chissà, essere già in testa alla classifica dei marcatori della Ligue 1, mentre in Serie A magari la Roma avrebbe battuto l'Inter con una tripletta di Patrik Schick. Siamo a livello di ipotesi, ovviamente, ma i fatti dicono che spesso le squadre si presentano al via dei rispettivi campionati con l'organico non ancora completamente definito.

Secondo una stima attendibile la percentuale di affari che si chiudono nelle ultime due settimane di calciomercato ammonta a circa il 40% del totale. I primi 45 giorni, dunque, sono dedicati alle prese di contatto, ai ballon d'essai per tastare il terreno. Si conclude, certo, ma non oltre il 60% degli affari. Gli affondi arrivano nel finale, quando o la va o la spacca.

Nella sessione appena conclusa, ha fatto sicuramente eccezione il Milan, con Fassone e Mirabelli che si sono mossi come Navy Seals sugli obiettivi individuati da tempo. Blitz veloci. Se andavano a termine in breve, bene, altrimenti avanti il prossimo. Salva la definizione dei rientri dai prestiti, dei 10 acquisti top dei rossoneri, la maggior parte è stata chiusa nei primi giorni di trattative e, tranne Kalinic, tutti entro il 14 luglio.

Calciomercato 2018: chiusura prima dell'inizio dei campionati?

Per questo, da tempo, non mancavano i sussurri di chi vorrebbe anticipare la chiusura del calciomercato. Nelle scorse settimane era uscita allo scoperto una voce autorevole: Massimiliano Allegri non si era limitato alla lamentela ma aveva lanciato una proposta:

Un mercato a campionato in corso non ha senso, chiudiamo le trattative a fine luglio.

Allegri press
Allegri ha lanciato la proposta di chiudere il calciomercato a fine luglio

Una richiesta da tecnico, da uno che vorrebbe, legittimamente, avere a disposizione i giocatori per tempo, per conoscerli, plasmarli ai suoi schemi, introdurli al proprio gioco e allo spogliatoio senza gli affanni del last minute. Evidentemente quella dell'allenatore della Juventus non era una voce nel deserto, visto che, secondo Sky, della questione si sta parlando proprio in questi giorni, anche alle elezioni Eca, vinte non a caso da Andrea Agnelli.

La proposta al vaglio, ancora in embrione, prevede lo stop alle trattative di calciomercato prima dell'inizio dei maggiori leghe europee. Ovviamente richiede un accordo globale da parte delle Federazioni, con l'avallo di Uefa e Fifa, accordo di massima che pare già esserci, tanto da poter ipotizzare che la novità venga introdotta fin dal calciomercato 2018. Con buona pace di Walter Sabatini: spesso controcorrente, il dirigente di Suning è un sostenitore delle trattative sempre aperte, 365 giorni all'anno. Ma non ditelo ad Allegri.

Vota anche tu!

Sei favorevole all'ipotesi di chiudere il calciomercato prima dell'inizio del campionato?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.