Borussia Dortmund, la maledizione Reus continua: tornerà solo nel 2018

Altra tegola per Reus, i cui tempi di recupero si allungano: tornerà in campo solo nel 2018. Il Borussia Dortmund non lo ha inserito nella lista Champions League.

Non riesce a trovare pace Marco Reus: il Borussia Dortmund non lo ha inserito nella lista europea

1k condivisioni 31 commenti

di

Share

Nemmeno nel giorno del primo grande trofeo della sua carriera Marco Reus ha potuto esultare. Era il 27 maggio scorso, il Borussia Dortmund vinceva la Coppa di Germania. In precedenza il talento tedesco aveva sì trionfato nella Supercoppa del 2013 e del 2014 (giocando solo la prima), ma in Germania quel trofeo viene quasi snobbato (fino a pochi anni fa era un'amichevole e non assegnava un titolo).

Nel corso della finale di Coppa di Germania fra il Borussia Dortmund e l’Eintracht Francoforte, Reus si è dovuto fermare. E mentre i compagni, a fine partita, festeggiavano, lui, con sguardo cupo, ha ammesso subito di essere preoccupato per quel dolore al ginocchio. Temeva fosse il menisco, e aveva ragione.

Effettivamente Reus ha un problema proprio lì. Inizialmente però in pochi si sono allarmati. Quella era l’ultima partita della stagione, il talento del Borussia Dortmund avrebbe avuto tutta l’estate per riprendersi. Si parlava di un massimo di tre mesi di stop. Ma per un giocatore fragile come lui non sono bastati nemmeno quelli.

Borussia Dortmund, Reus non guarisce: tornerà solo nel 2018

E infatti oltre tre mesi dopo l’infortunio Reus ancora non si allena con i compagni di squadra. E dovrà ancora aspettare parecchio prima di farlo. Lo dimostra indirettamente una decisione molto delicata e importante presa dal Borussia Dortmund: la società tedesca ha infatti scelto di non inserire Reus nella lista Champions League. Decisione molto significativa.

Vota anche tu!

Reus tornerà ai suoi livelli?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Evidentemente il Borussia Dortmund non crede che il giocatore possa tornare a giocare nel 2017. Se poi a febbraio, quando andranno consegnate le liste aggiornate, Reus sarà guarito, allora potrebbe essere aggiunto. Per ora però è inutile fare affidamento su di lui. La situazione di Marco è frustrante: da quando nell’estate del 2014 si ruppe i legamenti e dovette saltare i Mondiali, non si è mai ripreso del tutto. Dal 2014-15 in poi ha giocato appena 63 partite su 104. E stando fermo fino a gennaio ne perderà tante altre ancora. La sfortuna non lo lascia più. Al punto che nemmeno nel giorno del primo grande trofeo della sua carriera Marco Reus ha potuto esultare.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.