AFC West preview: Raiders in cima, Chiefs, Chargers e Broncos in lotta

I Raiders dopo la sfortunata fine della scorsa stagione strizzano l'occhio a qualche velleità di Super Bowl. Dietro Chargers, Chiefs e Broncos possono lottare ad armi quasi pari.

Carr è un quarterback d'elitè NFL

30 condivisioni 2 commenti

di

Share

Siamo arrivati alla fine. Il nostro viaggio all’interno delle preview NFL è arrivato al capolinea e questo significa solo una cosa: il kickoff è vicino. Chiudiamo oggi il cerchio con l’analisi della AFC West che annovera una squadra palesemente sopra le altre e che potrebbe anche fare un pensierino al Super Bowl, con dietro di sé almeno due contender che si daranno battaglia.

Il talento di MIchael Crabtree

1° Oakland Raiders

Derek Carr era diventato, prima della firma di Matthew Stafford da parte dei Lions, il quarterback più pagato della NFL e i motivi sono facili da scoprire: in tre anni ha sempre migliorato di stagione in stagione il suo rendimento, ha lanciato un totale di 11.747 yards, con il 60,9% di completi, 81 touchdown e 31 intercetti. È stato artefice di ben sette drive vincenti nel quarto periodo e se rimarrà in salute i Raiders potranno anche pensare seriamente al grande ballo. Dietro di lui c’è una cooperativa che vede Marshawn Lynch come toro da sfondamento nei primi e nei terzi down, coadiuvato da Jalen Richards e DeAndre Washington che in coppia hanno fatturato con la loro elusività ben 5.6 yards di media per portata.

Fuori ci saranno Michael Crabtree, target preferito di Carr, Amari Cooper e il colpo Jared Cook da Green Bay, il tutto mescolato con una offensive line da top tre della lega che ha prodotto il sesto record per yards corse e il primo per sacks concessi con solo 18. La difesa lascia ben più a desiderare con la linea che annovera Donald Penn, tackle reduce dal Pro Bowl, e poco altro su cui fare davvero affidamento. Anche nei linebacker e nella secondaria ci sono diverse ombre da eliminare, infatti ci si baserà su Bruce Irvin in mezzo e sulla coppia Karl Jackson-Jelani Jenkins per arginare i ricevitori avversari. L’anno scorso sono stati troppi i big plays concessi e le miscomunication in secondaria e questo cruccia coach Del Rio.

Tyreek Hill e il potenziale a disposizione dei Chiefs

2° Kansas City Chiefs

Alex Smith in quarterback è abbastanza una certezza in quanto è chiaro cosa possa dare e cosa invece è meglio non chiedergli. È un giocatore solido, ma non con grandi picchi di rendimento o leadership, se poi dietro di lui mancheranno Jamaal Charles e Knile Davis, bisognerà fare affidamento sulla coppia Spencer Ware-Charcandrick West che porta potenza, ma non necessariamente velocità. Per questo dopo un certo tira e molla torna a roster il veterano CJ Spiller. A ricevere ci sarà sempre Travis Kelce a cui sono stati indirizzati il 20% dei lanci nella scorsa stagione, mentre si punta molto su Tyreek Hill dopo i 12 TD della scorsa stagione (6 ricevuti, 3 corsi e 3 ritornati).

La linea difensiva sarà il punto debole, dove la firma di Benny Logan potrebbe non bastare in un’unità che sembra mancare di run stopping e pass rushing, anche alla luce della perdita di Dontari Poe e Jaye Howard. Il centro della difesa sarà invece una certezza con il trittico da Pro Bowl Tamba Hali (ai box le prime sei settimane), Justin Houston e Derrick Johnson. Anche lo special team è uno dei migliori della lega e il motivo è sempre da ascrivere a Tyreek Hill che produce 15.2 yards a punt return e ben 27.4 da kick return.

La coppia Rivers-Gates

3° Los Angeles Chargers

Philip Rivers è il volto e la mano di questa franchigia e anche a 36 anni non vuole mollare un colpo continuando ad alti ritmi la sua notevole carriera. Quest’anno riavrà come target Keenan Allen dopo l’infortunio al ginocchio patito nella scorsa stagione, ritrovando ancora Antonio Gates che ha un piede a Los Angeles e l’altro nella Hall of Fame. Dall’altra parte un Tyrrell Williams da oltre 1000 yards completa una pattuglia di sicuro interesse. Il gioco di terra sarà guidato da Melvin Gordon che dopo 997 yards e 4 TD la scorsa stagione è chiamato ad alzare il livello, avendo mostrato di poter essere il breakout player della stagione.

La linea difensiva è per palati fini e annovera la coppia Joey Bosa-Melvin Ingram che fa paura a molti. Il primo ha prodotto 10.5 sacks nella scorsa stagione, il secondo si è “fermato” a 8, ma la loro sola presenza permette a un linebacker aggressivo come Kyle Emanuel di azzannare il quarterback, anche se tutto poggerà sulle spalle di Jatavis Brown, visto il non eccelso talento a disposizione.

Il leader della difesa Von Miller

4° Denver Broncos

Nelle ultime ore è stato annunciato il ritorno di Brock Osweiler dopo il taglio dai Browns, ma è evidente che questa sarà una squadra prettamente difensiva. La secondaria è imperiale con la prima coppia della stessa squadra starter al Pro Bowl con Aqib Talib e Chris Harris Jr. La free safety Darian Stewart si unisce al gruppo dei Pro Bowler assieme all’ottimo TJ Ward. Su Von Miller gli aggettivi spesi non bastano più ed è un game changer difensivo con pochi eguali, che verrà aiutato da Shane Ray in grado di altri quattro sacks nelle ultime quattro partite della scorsa stagione.

L’attacco non entusiasma con il nodo da sciogliere tra Trevor Semian e Brock Osweiler. La terza scelta Carlos Henderson darà più libertà a Demaryus Thomas e al Pro Bowler Emmanuel Sanders andato sopra le 1000 yards nella scorsa stagione. Per essere una quarta testa di serie (con nelle corde un considerevole step up) non tante squadre vorrebbero confrontarsi con una difesa simile.  

Le altre preview

NFC East

NFC North

NFC South

NFC West

AFC East

AFC North

AFC South

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.