Germania, gli ultrà intonano cori nazisti. Hummels: "Uno schifo"

Scandalo durante la gara fra Repubblica Ceca e Germania: i tifosi tedeschi hanno insultato Werner e hanno intonato cori nazisti. Hummels si è detto sconvolto.

In Repubblica Ceca-Germania i tifosi hanno cantato cori nazisti. Hummels ne prende le distanze

1k condivisioni 44 commenti

di

Share

Ancora uno scandalo, ancora Timo Werner coinvolto. Il giovane attaccante del Lipsia non trova pace e più fa bene (è arrivato al quarto gol in 7 presenze con la nazionale maggiore) più viene insultato. È successo durante la partita di qualificazione ai mondiali fra Repubblica Ceca e Germania, nella quale ha realizzato al 4’ il gol dell’1-0.

Il problema è sempre lo stesso. Werner viene infatti accusato dai tifosi integralisti tedeschi di aver lasciato un club di tradizione come lo Stoccarda per andare al Lipsia. Inoltre ha permesso agli haters di accanirsi su di lui avendo simulato per ottenere un rigore (che lui stesso ha realizzato) in una partita giocata contro lo Schalke quasi un anno fa.

Non solo però. Perché i tifosi tedeschi sono andati molto, molto, oltre. Per tutta la partita hanno intonato cori nazisti, anche perché il 1 settembre era l’anniversario dell’invasione della Polonia. Comportamenti che i giocatori in campo non hanno però affatto apprezzato. Al punto che a fine partita hanno deciso di non salutare i tifosi andati lì in trasferta.

Timo Werner
Timo Werner esulta dopo il gol

Germania, scandalo ultrà: intonano cori nazisti. E Hummels si schifa

A metterci la faccia, come spesso accade, è stato Mats Hummels, vero leader non soltanto del Bayern Monaco ma anche della nazionale tedesca. Le braccia tese, i “Sieg Heil” urlati e gli insulti a Werner non poteva proprio accettarli. A fine partita si è quindi sfogato in televisione:

Uno scandalo, uno schifo. Io vorrei non entrassero più dentro lo stadio.

Vota anche tu!

Hummels e compagni hanno fatto bene a non salutare i tifosi a fine partita?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Hummels ha poi spiegato la decisione presa dalla squadra di non andare a salutare i tifosi a fine partita.

Già durante il minuto di silenzio si sono comportati male. Poi gli insulti a Werner. Per questo non siamo andati sotto la curva al termine della gara: ci distanziamo da quanto successo. Non sono tifosi, è solo gente che crea scompiglio e vuole scontri.

Ancora uno scandalo, ancora Timo Werner coinvolto. Ma a tirarlo in mezzo sono dei neo-nazisti. Hummels e compagni sanno bene da che parte schierarsi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.