Eurobasket 2017, le avversarie dell'Italia: alla scoperta della Lituania

Un mix di talento ed esperienza con un roster di primissimo livello: i lituani sono i favoriti nel girone. Sotto canestro a far la voce grossa c'è Valnciunas.

Valanciunas è il punto di forza

253 condivisioni 7 commenti

di

Share

Dopo le prime due vittorie in altrettante partite (abbordabili) contro Israele e Ucraina che le hanno dato il primo posto nel girone B, l'Italia si prepara a vivere un trittico di partite decisamente più impegnative e che potrebbero risultare fondamentali in questa prima fase di Eurobasket 2017.

Nei match di giovedì e di ieri, l'Italbasket ha potuto contare su uno straordinario Belinelli che, con le sue triple, è stato fondamentale. Questa Italia però ci ha mostrato anche tanto gioco di squadra e, soprattutto, tanto spirito di sacrificio.

Quest'oggi gli azzurri si troveranno di fronte la temibile Lituania, martedì sarà la volta della Germania e infine mercoledì toccherà alla Georgia. Bisogna però pensare ad una partita alla volta. Andiamo quindi ad analizzare la Lituania.

Eurobasket: alla scoperta della Lituania

Dotata di un roster a dir poco impressionate, la squadra lituana è da tutti indicata come la favorita del girone. Nonostante le assenze di Jankunas, Kavaliauskas e del giovane NBA Sabonis (figlio del leggendario Arvydas), il ct Dainius Adomaitis può contare su una squadra che fisicamente può essere devastante. Il solo quintetto, infatti, ha un'altezza media di oltre due metri. Alla fisicità va poi aggiunta l'esperienza, e i lituani ne hanno da vendere. Adomaitis ha deciso di puntare sulla continuità, convocando ben cinque giocatori che erano presenti sia all'Europeo del 2015 che a quello del 2013.

il lituano Kalnietis
Il giocatore dell'Olimpia Milano Mantas Kalnietis

In cabina di regia, dopo il forfait di Lekavicius (rottura del piede nella fase di preparazione), ci sono Gecevicius e il palymaker dell'Olimpia Milano Mantas Kalnietis. A loro il compito di innescare Ulanovas, Maciulis e soprattutto Kuzminskas, gente dotata di grande talento e con diversi punti nelle mani. Vicino a canestro, poi, c'è l'ex NBA Donatas Motiejunas, un 2 metri e 13 capace di giocare anche lontano da canestro. Una squadra da medaglia, insomma.

La stella

La stella più brillante di questa Lituania si chiama Jonas Valanciunas. Potente centro di 211 centimetri, il lungo dei Toronto Raptors è capace di spostare notevolmente gli equilibri sotto i tabelloni grazie alla sua fisicità. Il totem lituano fu grande protagonista a Eurobasket 2015, dove guidò la sua nazionale fino all'argento. A Rio 2016, invece, ha sofferto la vicinanza di lunghi interni come Sabonis e Jankunas, che stavolta non ci saranno. Ecco allora che la loro assenza potrebbe diventare paradossalmente un punto di forza: coach Adomaitis potrebbe essere costretto a giocare spesso con quattro piccoli, e questo favorirebbe l’impatto del centro dei Raptors.

il lituano Valanciunas
Jonas Valanciunas, vero punto di forza di questa Lituania

Quinta scelta assoluta al draft NBA del 2011, Valanciunas si è pian piano preso un ruolo da assoluto protagonista anche nel campionato a stelle e strisce, chiudendo l'ultima stagione ad oltre 11 punti di media a partita. Nelle prime due partite di questo Europeo non ha fatto ancora vedere tutto il suo vero potenziale, mostrando però tanta concretezza. Fino ad ora, infatti, i suoi numeri dicono 10 punti e 9.5 rimbalzi di media.

La strada verso gli Europei

Nonostante il valore roster, la nazionale lituana ha vissuto un'estate di preparazione tutt'altro che in discesa. Gli uomini di Adomaitis, infatti, hanno raccolto soltanto quattro vittorie nelle nove partite di avvicinamento ad Eurobasket 2017. Tre dei quattro successi, sono arrivati contro squadre non proprio irresistibili come Islanda, Romania e Polonia. Nelle prime due partite dell'Europeo, poi, sono arrivate la sconfitta con la Georgia all'esordio e la straripante vittoria su Israele nella giornata di ieri.

La storia e i precedenti con l'Italbasket

Quindicesima partecipazione ad un campionato europeo per la Lituania, autentica protagonista del basket del Vecchio continente. La nazionale di Vilnius, infatti, ha un palmares di tutto rispetto: 3 ori (1937, 1939 e 2003), 3 argenti (1995, 2013 e 2015) e 1 bronzo (2007). Nell'ultima edizione di Eurobasket la Lituania si arrese 80-63 contro la corazzata Spagna, portandosi a casa comunque la medaglia d'argento e il titolo di vice campioni d'Europa.

Belinelli contro Sibutis
Belinelli in difesa sul lituano Seibutis

Le sfide con la Lituania rievocano vecchie gioie (Olimpiadi di Atene 2004) e incubi nelle menti dei tifosi italiani. Ad Eurobasket l'Italia non ha mai vinto contro la nazionale lituana, collezionando otto sconfitte consecutive. L'ultima risale al 2015 quando, dopo un tempo supplementare, l'Italbasket si arrese per 85-95 e fu eliminata ai quarti di finale.

Datome e compagni dovranno mettere in campo tutta l'energia vista contro Israele, soprattutto nella fase difensiva, per cercare di fermare la Lituania. Una vittoria metterebbe una seria ipoteca sul passaggio del turno e permetterebbe di invertire un trend negativo che agli Europei dura da troppo tempo contro i lituani.

Il programma

3 settembre 2017

17:30 Lituania – Italia (diretta Sky Sport HD)

5 settembre 2017

17:30 Germania – Italia (diretta Sky Sport HD)

6 settembre 2017

16:30 Georgia – Italia (diretta Sky Sport HD)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.