Spagna-Italia, le probabili formazioni. Ventura: "Niente paura!"

Il ct è fiducioso e dovrebbe schierare un 4-2-4 molto offensivo con Insigne e Candreva sulle fasce. Lopetegui giocherà con Morata unica punta, Asensio verso la panchina.

Spagna-Italia, le probabili formazioni

245 condivisioni 1 commento

di

Share

La partita fra Spagna e Italia che si giocherà alle 20:45 di stasera al Santiago Bernabeu sarà decisiva per le sorti del girone di qualificazione per i Mondiali del 2018. Entrambe le squadre guidano il gruppo G a pari merito con 16 punti, avendo vinto tutte le partite e pareggiato lo scontro diretto dello scorso 6 ottobre.

Con Albania e Israele distanti 7 punti, è quasi certo che Italia e Spagna occuperanno i primi due posti del girone, ma dato che soltanto la prima classificata si qualifica direttamente per il campionato del mondo, gli Azzurri stasera dovranno tentare l’impresa e puntare alla vittoria per evitare gli spareggi. In caso di arrivo a pari punti, conterà la differenza reti, attualmente a favore degli iberici (+18 contro +14 dell’Italia).

Il ct Ventura lo sa e per questo schiererà una squadra molto offensiva al Bernabeu, abbandonando la difesa a 3, complice anche l’infortunio di Chiellini, per giocare con il 4-2-4 che era diventato il suo marchio di fabbrica ai tempi del Bari. Anche se si potrebbe accontentare del pareggio, la Spagna di Lopetegui non giocherà sicuramente in maniera conservativa: l’ex allenatore del Porto si affiderà a Morata che sarà l’unica punta.

Spagna-Italia, le probabili formazioni

Le Furie Rosse di Lopetegui dovrebbero scendere in campo con un 4-1-4-1. Il reparto difensivo sarà lo stesso visto nella partita di andata allo Juventus Stadium, con Carvajal e Jordi Alba ai lati di Sergio Ramos e Piqué. Iniesta, Bousquets e Koke giocheranno al centro, con David Silva e Isco sulle fasce. Morata sarà l'unica punta mentre Asensio sarà in panchina insieme a David Villa, tornato fra i convocati della Spagna dopo ben 3 anni.

Data l'assenza di Chiellini, qualsiasi ipotesi di difesa a 3 è stata abbandonata da Ventura, che giocherà con la difesa a 4: nonostante la situazione turbolenta all'Atalanta, Spinazzola dovrebbe essere titolare sulla sinistra, con Barzagli e Bonucci al centro e Darmian a sinistra. La coppia di centrocampisti sarà composta da De Rossi e Verratti, mentre le due ali saranno Candreva e Insigne, che indosserà la maglia numero 10. Immobile e Belotti saranno confermati al centro dell'attacco.

Spagna (4-1-4-1): De Gea; Carvajal, Ramos, Piqué, Jordi Alba; Busquets; Silva, Koke, Isco, Iniesta; Morata.
All. Lopetegui.

Italia (4-2-4): Buffon; Darmian, Barzagli, Bonucci, Spinazzola; De Rossi, Verratti; Candreva, Belotti, Immobile, Insigne.
All. Ventura.

Ventura: "Il Bernabeu non ci fa paura"

Giampiero Ventura e Buffon
Ventura e Buffon nella conferenza stampa

Durante la conferenza stampa pre-partita, hanno parlato il ct degli Azzurri Giampiero Ventura e il capitano Gianluigi Buffon. L’ex allenatore del Torino ha subito chiarito che l’Italia non avrà paura di giocare in uno stadio come il Bernabeu, dicendosi convinto che i suoi giocatori faranno una grande partita.

Occorre una prestazione importante contro una squadra importante in uno stadio importante, però sono andato in campo e non ho trovato né coccodrilli né serpenti. Il problema sono gli avversari che hanno grande qualità, ma vogliamo di essere protagonisti.

Ventura sa che la Roja parte favorita ma non ha intenzione di fare troppi calcoli riguardo le probabili formazioni e pensare ad eventuali contromisure a seconda delle scelte di Lopetegui. Secondo l'allenatore della Nazionale, la Spagna è una squadra che gioca sempre alla sua maniera, a prescindere dagli uomini che mette in campo.

Quando parliamo della Spagna non parliamo mai di modulo ma di singoli, hanno tanta qualità. Cambia poco se gioca Asensio o no, è abituata ad attaccare. Il vero problema è ciò che mi aspetto dall'Italia: credo che abbiamo la possibilità di fare cose importanti.

Durante la conferenza ha parlato anche il capitano Buffon, che ha provato a dettare la strada da seguire per portare via alla Spagna 3 punti che sarebbero importantissimi per evitare lo spettro dello spareggio.

Spero che si possa trovare quella personalità, quella spregiudicatezza e quel coraggio per mettere in pratica tutto e fare una prestazione maiuscola. La cosa importante sono l'equilibrio e la compattezza con cui giochi.

Sergio Ramos: "Questa è una delle partite più belle del mondo"

Sergio Ramos in conferenza stampa
Sergio Ramos ha parlato in conferenza stampa

Il ct della Spagna Lopetegui è stato accompagnato in conferenza da due colonne della Roja, Sergio Ramos e Iniesta. L’ex tecnico del Porto ha parlato delle insidie che la partita contro l’Italia può nascondere:

Sarà una partita diversa rispetto all’andata, l'Italia l’ha sicuramente preparata e toccherà a noi saper reagire, mi sembra inutile sprecare energie per pensare a ciò che faranno loro, l'importante è il nostro gioco.

Al centro della difesa ci sarà come sempre Gerard Piqué, che in quanto pilastro del Barcellona potrebbe rischiare qualche fischio del pubblico presente al Bernabeu. Sergio Ramos ha escluso questa possibilità, caricando i tifosi che riempiranno lo stadio di Madrid.

Quando abbiamo giocato al Bernabeu il pubblico ha sempre risposto alla grande e sarà di nuovo così. Chi veste questa maglia merita il massimo rispetto e la cosa vale anche per Piqué, uno che per la nazionale ha sempre dato tutto.

Il difensore del Real Madrid ha chiuso la sua conferenza dicendo che la sfida fra Spagna e Italia è una delle più importanti che il calcio mondiale può offrire, aspettandosi grande spettacolo.

È una delle migliori partite che ci sono al mondo. E se pensiamo che ci giochiamo un Mondiale, la cosa vale ancora di più. Non so se c’è uno spettacolo migliore di quello che possono offrire queste due squadre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.