MotoGP, Valentino Rossi ci prova: c'è un piano per tornare ad Aragon

The Doctor già uscito dall'ospedale, ora vuole provare il rientro lampo per saltare solo la gara di San Marino.

MotoGP, Valentino Rossi vuole provare a bruciare i tempi

398 condivisioni 6 commenti

di

Share

È andato veloce e non è certo una novità. Valentino Rossi ha già lasciato l'ospedale Torrette di Ancona, dove si è sottoposto a intervento chirurgico per la riduzione della doppia frattura di tibia e perone della gamba destra, riportata nel corso di un allenamento su una supermotard.

Il dottore scelto per l'operazione, il direttore di Ortopedia Raffaele Pascarella, ha spiegato come secondo i programmi Valentino Rossi sarebbe dovuto restare ancora ricoverato:

Avremmo voluto tenerlo ancora un paio di giorni, ma aveva espresso il desiderio di tornare a casa. Ora andrà in una struttura riabilitativa.

Si tratta dello stesso tipo di infortunio riportato da Vale nel 2010, quando alla vigilia della gara al Mugello cascò alla curva Biondetti. In quell'occasione servirono 40 giorni per tornare in pista, stavolta The Doctor proverà ad andare ancora più veloce.

MotoGp, Valentino Rossi prova il recupero lampo
Valentino Rossi, proverà a tornare per il GP di Aragon

MotoGP, Valentino Rossi già ad Aragon?

Secondo i tempi di rientro per un recupero standard da questo genere di infortuni, Valentino Rossi tornerebbe al massimo per il GP del Giappone in programma il prossimo 15 ottobre. Ciò significherebbe addio ai sogni Mondiali, visto che il ritardo dal leader della classifica Dovizioso è già a oggi di 26 punti (tra l'altro con Marquez e Vinales di mezzo).

Ecco perché nella testa di Vale, c'è la volontà di provare ad accelerare i tempi e riuscire a saltare solo la gara a Misano, per rientrare il 24 settembre ad Aragon e tentare il tutto per tutto.

Può farcela - continua il dottor Pascarella - ma i tempi di guarigione sono uguali per tutti, anche per i fenomeni. Noi abbiamo consigliato 30-40 giorni di riposo. Ora deve riprendere piano piano la sua vita. Le decisioni saranno le sue, ognuno ha i suoi tempi di recupero. Dipende dal dolore che sente nel camminare. Deve stare bene per gareggiare ad alti livelli.

Lo stesso Rossi, attraverso una nota uscita sul sito della Yamaha ha fatto il punto della situazione:

Ho dormito bene, questa mattina mi sentivo bene. I dottori mi hanno visitato mi hanno dato l'ok per tornare a casa, dove riposerò anche meglio. Inizierò la riabilitazione in fretta, vedremo la reazione del fisico e quindi decideremo il da farsi. Ringrazio tutto lo staff dell'ospedale di Ancona, l'ospedale di Rimini, gli operatori del 118 e gli amici che sono venuti a trovarmi. Come detto ieri farò di tutto per tornare in pista il prima possibile.

Ci proverà. Poco ma sicuro.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.