Conor McGregor: "Grazie a tutti, ho imparato un'altra lezione!"

Conor McGregor rompe il silenzio a cinque giorni di distanza dalla sconfitta contro Floyd Mayweather: fiumi di ringraziamenti da parte dell'irlandese.

Conor McGregor, UFC lightweight champion

2k condivisioni 39 commenti

di

Share

Cinque giorni di riflessione. Tanto è passato prima che Conor McGregor tornasse a parlare del match che lo ha visto uscire sconfitto dal ring della T-Mobile Arena di Las Vegas in favore di un Floyd Mayweather capace di incrementare il proprio record fino ad un 50-0 che gli è valso il sorpasso su quello dell'eterna gloria italo-americana Rocky Marciano. Al di là delle polemiche al quanto sterili nate più in terre in cui l'incompetenza in materia regna sovrana - qui in Italia, ad esempio, si è subito gridato alla combine -, "Money" è riuscito ad imporsi ancor di più negli annali del pugilato, facendosi strada in un sentiero che lo ha portato ad essere uno dei migliori boxeur a cavallo tra il ventesimo ed il ventunesimo secolo.

Elogi anche per un McGregor che si è rivelato decisamente più coriaceo di quanto previsto: pur presentandosi all'evento senza aver mai sostenuto il peso dei 12 round da 3 minuti di casa nel quadrato della nobile arte, "Notorius" è riuscito a tener botta fino alla decima ripresa, deadline in cui ha abdicato di fronte alla superiorità tecnica dell'avversario per TKO.

McGregor che ha anche riservato un messaggio di ringraziamento a tutti coloro che gli hanno permesso di vivere al meglio il Money Fight: a cinque giorni di distanza dall'evento di Las Vegas infatti, l'irlandese ha tenuto a ribadire i meriti di fans, team ed organizzazione. Tramite un post pubblicato sul proprio profilo Instagram, "Notorius" ha anche tessuto le lodi del suo avversario, per il quale non sono mancati i complimenti già al termine della contesa.

Torniamo indietro dopo una manciata di giorni turbolenti. Ringrazio in primis i fans per tutto il supporto manifestato nei confronti sia del match che dell'evento in se: senza di voi noi non saremmo nulla! Grazie anche ai miei coach e a tutti i miei compagni di allenamento. Sono certo che, con alcune piccole migliorie, avremmo anche potuto disputare 12 round. Sento dentro di me che ogni decisione presa in preparazione all'incontro è stata quella giusta, e sono fiero di tutto il mio team per quanto fatto in questo brevissimo lasso di tempo [...]! Ho combattuto per ben 30 minuti, che è comunque un tempo maggiore rispetto al mio massimo raggiunto finora tra ring e gabbia, ovvero 25 minuti.

Just coming back around after a whirlwind couple of days. Thank you to all the fans for the support of the fight and the event! Without your support we as fighters are nothing so I thank you all! Thank you to my team of coaches and training partners! I had an amazing team and It truly was an amazing and enjoyable camp, and honestly I feel with just a little change in certain areas of the prep, we could have built the engine for 12 full rounds under stress, and got the better result on the night. Getting to 12 rounds alone in practice was always the challenge in this camp. We started slowly getting to the 12 and decreasing the stress in the rounds the closer it got to 12. I think for the time we had, 10 weeks in camp, it had to be done this way. If I began with a loaded 12 rounds under much stress I would have only hit a brick wall and lost progress as a result and potentially not made the fight. A little more time and we could have made the 12 cleanly, while under more stress, and made it thru the later rounds in the actual fight. I feel every decision we made at each given time was the correct decision, and I am proud of everyone of my team for what we done in the short time that we done it. 30 minutes was the longest I have fought in a ring or cage or anywhere. Surpassing my previous time of 25 minutes. I am happy for the experience and happy to take all these great lessons with me and implement them into my camp going forward. Another day another lesson! Congrats to Floyd on a well fought match. Very experienced and methodical in his work. I wish him well in retirement. He is a heck of a boxer. His experience, his patience and his endurance won him this fight hands down. I always told him he was not a fighter but a boxer. But sharing the ring with him he is certainly a solid fighter. Strong in the clinch. Great understanding of frames and head position. He has some very strong tools he could bring into an MMA game for sure. Here is a toast of whiskey to everyone involved in this event and everyone who enjoyed it! Thank you to you all! Onto the next one!

A post shared by Conor McGregor Official (@thenotoriousmma) on

L'esperienza vissuta mi riempie di felicità, quanto imparato lo porterò dentro anche nei camp che verranno. Altro giorno, altra lezione! Congratulazioni, infine, a Floyd. Hai combattuto alla grande, dimostrandoti esperto e metodico nella tua filosofia di lavoro. Gli ho sempre rimproverato di essere un pugile e non un fighter, ma condividere il quadrato con lui mi ha fatto ricredere! Alcune sue peculiarità, come la gestione del clinch, delle posture e dei movimenti della testa le avrebbe di certo anche potuto portare nelle MMA. Un brindisi con del buon whisky alla vostra, che siete stati coinvolti nell'evento e che lo avete apprezzato! Grazie a tutti, alla prossima!

UFC: McGregor vs Diaz 3 all'orizzonte?

Con un McGregor ormai prossimo al rientro nell'ottagono - che potrebbe concretizzarsi tra fine 2017 ed inizio 2018 - è già partito il toto-nomi relativamente al suo prossimo possibile avversario: in rialzo le quotazioni di Nate Diaz, che potrebbe affrontare l'irlandese nella "bella" tra i due. A seguire uno tra Kevin Lee e Tony Ferguson, pronti a contendersi il titolo pesi leggeri ad interim a UFC 216. Più staccato, infine, il desaparecido Khabib Nurmagomedov.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.