AFC South preview: lotta aperta tra Titans e Texans, in attesa di Luck

Forse è la division più debole della lega. La lotta riguarda prevalentemente Titans e Texans, nell'attesa di capire la salute di Luck e le aspirazioni dei Colts.

La salute di Mariota sarà la chiave dei Titans.

21 condivisioni 0 commenti

di

Share

Siamo ormai vicinissimi al kick off della nuova stagione. Manca esattamente una settimana e l'astinenza dei tifosi di vero football sarà saziata iniziando una nuova corsa all'anello. Anche le nostre preview sono vicine alla chiusura e in questa penultima uscita parliamo della AFC South che non brilla per spettacolo, ma è di certo aperta a ogni scenario.

DeMarco Murray è ancora dominante

1° Tennessee Titans

Un quarterback che farà le fortune dei suoi in base alla propria salute è Marcus Mariota, che dalla quarta partita della scorsa stagione in poi ha lanciato la miseria di quattro intercetti mostrando enorme solidità. Tornerà con una placca nella gamba che però non dovrebbe limitarne la mobilità e incisività. Dietro di lui Tennesse si gioverà di un veterano tornato ad altissimi livelli come DeMarco Murray, in grado di guidare la AFC con 1287 yards corse e 9 touchdown la scorsa stagione. Sarà chiave il suo rendimento assieme a quello di Derrick Henry dietro di lui, perché fuori a ricevere ci sarà ben poco materiale, con il solo Rishard Matthews che ha prodotto 65 ricezioni per 945 yards e 9 td la scorsa stagione. I suoi compagni di reparto sono tutti da inventare.

Le prestazioni di Murray derivano anche da un’ottima linea con il Pro Bowler Taylor Lewan e il tackle Jack Conklin All-pro nel suo anno da rookie. Anche la linea difensiva è ben attrezzata con il due volte Pro Bowler Jurrell Casey e il centro Sylvester Williams che aiuteranno i playmaker della difesa Brian Orapko (10.5 sacks la scorsa stagione) e Derrick Morgan (9), coadiuvato da un supporting cast molto interessante con Avery Williamson e Wesley Woodyard.

Il ritorno del leader JJ Watt

2° Houston Texans

Gli Houston Texans in questa stagione avranno ben chiari pregi e difetti, con alcune zone d’ombra da risolvere. Il primo pensiero va al ruolo di quarterback dove la scelta Deshaun Watson avrà bisogno di tempo per passare dalla spread offense del college ad un attacco strutturato NFL. Il ruolo di Tom Savage sarà importante, perché vista la sua scarsa propensione al movimento dovrà elevare la qualità delle letture con la sua etica del lavoro. Fuori a ricevere ci sarà DeAndre Hopkins fresco di rinnovo quinquennale a 81 milioni e Will Fuller, assieme a Fiedorowicz.

Nella linea difensiva la notizia migliore è il ritorno a pieno di ritmo di JJ Watt che con Jadevon Clouney forma una coppia di pass rusher d’alto livello. In difesa Benardrick McKinney giocherà inside linebacker dopo la stagione da All-Pro, mettendo pressione all’attacco avversario con Whitney Mercilius che ha confezionato 7.5 sacks la scorsa stagione. Il leader emozionale dello spogliatoio sarà Brian Cushing che dovrà essere la voce positiva anche in un momento di così grande difficoltà umana per la città dopo le calamità naturali abbatutesi che hanno obbligato la cancellazione dell'ultima partita di preseason contro i Cowboys.

Andrew Luck sarà la chiave della stagione dei Colts

3° Indianapolis Colts

La stagione degli Indianapolis Colts dipenderà quasi unicamente dalle condizioni di salute di Andrew Luck. Non ha giocato in preseason, ma non è stato ancora considerato fuori dalla depth chart della prima giornata. Di certo le sue condizioni destano sospetti e non averlo per qualche settimana con una possibile partenza ad handicap sarebbe problematico per il prosieguo della stagione. Dietro di lui nel gioco di corsa continuerà ad esserci Frank Gore che l’anno scorso è tornato indietro nel tempo con più di 1000 yards corse (primo dal 2007 quando ci riuscì Joseph Addai), che verrà aiutato da Robert Turbin per la chiusura dei down. Fuori a ricevere c’è la certezza Ty Hilton che ha chiuso la scorsa stagione con 91 ricezioni e 1448 yards, coadiuvato da un target da red zone come Donte Moncrief, in attesa di confermare i flash di talento avuti da Phillip Dorsett.

La copertura di linea difensiva sembra avere qualche falla con Jonathan Nankins miglior addizione nei tanti volti tra cui figurano anche l’ex Bengals Marcus Hunt e Grover Stewart. Anche la pattuglia di linebacker è molto rinnovata con Barkevious Mingo, Jabaal Sheard e John Simon che dovranno dimostrare di valere il posto e soprattutto di formare un’unità affidabile anche se non di elevatissimo talento.  

Leonard Fournette cambierà il gioco di corsa di Jacksonville?

4° Jacksonville Jaguars

I Jaguars non sono una squadra da corsa, nemmeno in una division in cui non c’è un dominatore designato. L’unico vero punto di forza è una secondaria di altissimo livello con AJ Bouye e Jalen Ramsey nella posizione di cornerback, ben coadiuvati dalla strong safety Barry Church e Tashaun Gipson. L’obiettivo dichiarato è mettere più pressione all’attacco avversario e creare più intercetti dopo i soli sette della scorsa stagione. Nei linebacker cambieranno alcune cose con lo spostamento a strong di Paul Posluszny con Myles Jack in mezzo e Aaron Colvin in weak side.

L’attacco di corsa di Jacksonville negli ultimi cinque anni si è rivelato sempre uno dei peggiori e quest’anno affida la sua rinascita al rookie Leonard Fournett, che però dovrà fronteggiare ancora la presenzia di una linea tutt’altro che dominante. Dal draft è arrivato Cam Robinson, ma ci sono ancora tanti giocatori nella depth chart che devono migliorare considerevolmente il loro rendimento per proteggere un quarterback che al momento non vede nulla dietro al mediocre Bortles. Come si dice ci sono le piccole bugie, le grandi bugie e le statistiche, infatti le sue nella scorsa stagione sono state gonfiate nel garbage time confermandole anche in questa preseason. 

Le altre preview

NFC East

NFC South

NFC North

NFC West

AFC East

AFC North 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.