Caso Neymar, dalla Germania: "Psg parta da -3 in Champions League"

Per Eberl (ds Borussia Moenchengladbach) il Psg non ha rispettato le regole prendendo Neymar. E ora chiede che i francesi vengano penalizzati in Champions League.

1k condivisioni 41 commenti 5 stelle

di

Share

Qualcosa non torna. Che il fair play finanziario possa essere aggirato lo si è capito al più tardi con l’affare Neymar. I 222 milioni spesi per strappare il brasiliano al Barcellona però hanno dato fastidio. È costato più del doppio rispetto a Pogba, che fino a quel momento era il più costoso di sempre. Forse si è esagerato.

E a infastidirsi non c’è stato solo il Barcellona, direttamente coinvolto nella trattativa (o scippo, dato che i due club non hanno realmente trattato), ma tanti dirigenti e società che con l’affare Neymar teoricamente non hanno nulla a che fare. Uno di questi è Max Eberl, direttore sportivo del Borussia Moenchengladbach, uno dei più stimati in Germania.

Eberl si è infastidito perché si è sentito quasi turlupinato. L’operazione del Psg non ha solo aggirato il fair play finanziario, ma anche il senso del pudore. Perché secondo il ds tedesco si sono palesemente infrante delle regole con la consapevolezza che, essendo un grande club, difficilmente se ne pagheranno realmente le conseguenze.

Vota anche tu!

Affare Neymar, il Psg andrebbe sanzionato?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Caso Neymar, dalla Germania chiedono 3 punti di penalizzazione al Psg

Eberl è quindi stato durissimo con il Psg. Pur non essendo coinvolto nella trattativa ha chiesto l’intervento degli organi di sorveglianza. Perché, secondo lui, farla passare liscia una volta crea un pregresso pericoloso. A Sky Deutschland ha quindi detto:

La devono smettere di farci passare per scemi. Può essere che uno sponsor aiuti su cifre vicine ai 30 milioni, ma visto quanto speso dal Psg per Neymar, l’acquisto del brasiliano è stato palesemente finanziato da terzi, e questo è vietato.

Poi la proposta di penalizzazione, che sarebbe davvero durissima:

La Uefa dovrebbe indagare e sanzionare. E non con 60 milioni di multa ma togliendo 3 punti al Psg in Champions League, poi vediamo se continuano.

Perché effettivamente, stando a regolamenti, nell’affare Neymar c’è davvero qualcosa che non torna.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.