WWE SmackDown: Randy Orton, un RKO e torna in corsa per il titolo WWE

Il ritorno di The Viper nei piani alti nel Main Event della puntata. E Shelton Benjamin di nuovo sul ring dopo oltre 7 anni.

RKO devastante di Randy Orton a Nakamura nell'ultima puntata di WWE SmackDown

574 condivisioni 7 commenti 0 stelle

di

Share

Tutto pronto per una nuova puntata di WWE SmackDown, oggi direttamente dalla Verizon Arena di Little Rock, in Arkansas. Ci viene subito anticipato che il Main Event della serata sarà un Tag Team Match con Shinsuke Nakamura e Randy Orton da una parte, il campione WWE Jinder Mahal e Rusev dall’altra.

Sono due rivalità incrociate che ci portiamo dietro da Summerslam, mentre si è esaurita quella tra il campione degli Stati Uniti AJ Styles e Kevin Owens, dopo quanto accaduto la scorsa settimana a WWE SmackDown, quando Shane McMahon ha contato per la seconda volta la sconfitta di KO.

Prosegue quella per i titoli di coppia tra gli Usos e il New Day, mentre è previsto proprio per oggi il ritorno in un ring WWE di Shelton Benjamin, a distanza di più di sette anni dal suo arrivederci. Sempre in questa puntata, che come sempre vi racconteremo sulla rubrica WWE-ek SmackDown, a cura di FOX Sports, è attesa la “nuova versione” di Dolph Ziggler. Non resta dunque che cominciare il racconto.

WWE SmackDown

La puntata inizia con l’ingresso di Jinder Mahal e i Singh Brothers. I due scagnozzi del Maharajah chiedono scusa (addirittura baciandogli i piedi) per quanto accaduto la settimana scorsa, quando hanno permesso che Nakamura colpisse il campione WWE.

Mentre vanno avanti le scuse arriva però proprio il giapponese che li scansa e attacca l’indiano. I due ritornano sul ring e lo bloccano, permettendo a Mahal di assestare un Big Boot.

Ecco che arriva Randy Orton, che si sbarazza dei Singh Brothers e poi va da Jinder, prima di essere interrotto da un Superkick di Rusev. Inizia così un pestaggio generale 4 contro 1 nei confronti di Nakamura, concluso con The Khallas di Jinder Mahal. Un buon antipasto del Main Event. Ci viene anche comunicato che la prossima settimana Randy Orton e Nakamura si sfideranno la 1# Contendership al titolo WWE.

Shelton Benjamin e Chad Gable vs The Ascension

Il primo match in programma è quello del ritorno in WWE in Shelton Benjamin, che in coppia con Chad Gable sfida gli Ascensions. I due nuovi Tag Team Partner si prendono la vittoria in modo convincente, anche se i meccanismi sono palesemente ancora da oliare.

Il risultato però è quello che conta e la Paydirt del Golden Standard mette la parola fine al match.

Backstage

Viene annunciato che stasera gli Usos e i New Day si affronteranno in un match per determinare la stipulazione del loro prossimo incontro titolato. Poi viene intervistato Baron Corbin, che dà la colpa a John Cena per la perdita della valigetta del Money in the Bank e spiega che adesso punta il titolo degli Stati Uniti, per questo risponderà all’Open Challenge di AJ Styles.

AJ Styles vs Tye Dillinger

Quando il Phenomenal One sale sul ring e apre la sfida, però, ad accettarla è Tye Dillinger, che si avvia verso il campione degli Stati Uniti. Viene fermato proprio da Baron Corbin, i due iniziano a litigare per chi debba essere lo sfidante per il titolo.

Alla fine Perfect Ten riesce a buttare The Lone Wolf contro un palo e fa partire la sfida.

A vincere dopo pochi minuti è AJ Styles, che conserva la cintura facendo cedere il suo avversario imprigionandolo nella Calf Crusher. Subito dopo Tye Dillinger viene di nuovo attaccato da Baron Corbin, che poi sale sul ring e viene colpito con una Jumping Forearm da AJ Styles.

Backstage

Rusev e Jinder Mahal parlano negli spogliatoi del Main Event di stasera. Il campione WWE prova a trovare un punto comune nella loro avversità verso gli Stati Uniti, ma il bulgaro risponde che non sono amici e che quando tutto sarà finito toccherà a lui lottare per la cintura.

Bobby Roode vs Mike Kanellis

Secondo match a WWE SmackDown per l’ex campione NXT Bobby Roode. L’avversario questa volta è Mike Kanellis, interrotto da Glorious mentre si bacia con Maria. Ed arriva pure la seconda vittoria consecutiva, sempre con la Glorious DDT.

Kevin Owens sul ring

Aden English viene interrotto nel corso della sua canzone da Kevin Owens, che però non lo attacca, lo invita semplicemente a lasciargli lo spazio perché tanto il pubblico di trogloditi non può capire la sua arte. The New Face of America inizia così a lamentarsi per quanto accaduto la scorsa settimana, dando la colpa a Shane McMahon.

Il figlio di Vince si presenta sull’arena e spiega di non aver fatto niente di male, semplicemente Baron Corbin stava facendo male il suo lavoro di arbitro e lui lo ha redarguito.

E quando The Lone Wolf se n’è andato, Shane non ha ha fatto altro che mettere la maglia da arbitro e contare tre volte, assegnando la vittoria meritata ad AJ Styles. E quindi, visto che la gente è stanca di sentirlo blaterare, Kevin Owens può lasciare di nuovo il ring a Aiden English e il suo avversario: Sami Zayn.

Aiden English vs Sami Zayn

Il match comincia, con Kevin Owens al tavolo di commento. Poi però Kevin Owens inizia a polemizzare e decide di salire sul ring, togliere la divisa all’arbitro e indossarla. Sami Zayn, che conduceva l’incontro, è sorpreso e inizia a chiedere cosa significhi tutto questo.

Ne approfitta Aiden English che lo colpisce. A seguire Kevin Owens fa lo stesso con la sua Pop-Up Power Bomb. E a English non resta che coprire Zayn e far contare lo speciale “arbitro” molto velocemente fino a tre.

Backstage

Shane McMahon dice che è assurdo quello che ha fatto Kevin Owens e che il match è stato annullato. Ora si occuperà del fatto che KO abbandoni l’arena.

Dolph Ziggler viene intervistato e annuncia che non sarà rivelato oggi il suo nuovo personaggio.

Polemizza però sul fatto che oltre 10 anni di duro lavoro, e di titoli vinti, non servano a niente. Perché al pubblico piacciono altre cose, piacciono le cose tutte fumo e poca sostanza, come Stone Cold Steve Austin che arrivava in moto, oppure come Finn Balor che si pittura il viso. Ipotizza con amaro sarcasmo che forse dovrebbe essere un supereoe “Ziggman”.

The Usos vs The New Day

Va in scena il match a coppie, con i vincitori che potranno scegliere la modalità del prossimo incontro per il titolo. A guadagnarsi questa opportunità sono i campioni in carica, gli Usos, grazie a uno Schoolboy Pin di Jimmy tenendosi al costume di Kofi Kingston.

Adesso i detentori potranno scegliere la stipulazione con la quale potranno difendere i loro titoli.

Backstage

Discussione tra Carmella e James Ellsworth, con lei che accusa lui di aver rivelato i suoi piani la settimana scorsa. Li interrompe Natalya, spiegando che faranno bene a non usare la valigetta contro di lei, perché altrimenti faranno la fine di Baron Corbin.

Arriva poi Naomi, che le dice di stare più serena e che tra due settimane la affronterà per il titolo nel suo rematch.

Tamina vs Tina Stocks

Tamina, assistita da Lana, vince contro una sparring partner qualsiasi, l’atleta locale Tina Stock, iniziando così il suo percorso per diventare “la futura SmackDown Women Champion”.

Fashion Files

Prima puntata della seconda stagione dei Fashion Files (con tanto di Chuck Norris nella sigla). Il nuovo indizio è un nome: “Shakespeare”.

Jinder Mahal e Rusev vs Shinsuke Nakamura e Randy Orton

Siamo arrivati al Main Event, con un Randy Orton on fire e acclamatissimo dal pubblico. The Viper prova una RKO su Jinder Mahal ma il tentativo non va a segno, poi fa entrare Nakamura che se la vede con Rusev e lo mette ko a suon di calci volanti. Non riesce però a ottenere lo schienamento di tre.

Ci riesce dopo con un Kinsasha sul bulgaro e Randy Orton a guardargli le spalle. Alla fine i due compagni di squadra si guardano, faccia a faccia, poi si mettono a sorridere. Ma Randy Orton non perdona ed esegue l’RKO sul giapponese. Per noi, e soprattutto per loro due, l’appuntamento è alla prossima settimana.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.