Lazio, Keita al Monaco per 30 mln più bonus: beffate le big di A

Un altro finale a sorpresa per un'altra telenovela del calciomercato italiano.

1k condivisioni 71 commenti 5 stelle

di

Share

Dopo quella che aveva visto come protagonista Patrick Schick, si conclude un'altra telenovela che ha attraversato tutta l'estate del calciomercato italiano: come riportato poco dopo mezzogiorno da Sky Sport, Lazio e Monaco hanno trovato l'accordo per il trasferimento di Keita Baldè sulla base di 30 milioni di euro più bonus.

Decisivo l'intervento di Jorge Mendes, mediatore per conto del club monegasco, che ha strappato il sì del presidente Lotito in seguito a un vertice tenuto a Cortina. La prima offerta dei campioni di Francia (18 milioni di euro) era stata ritenuta insufficiente dai biancocelesti, ma il secondo assalto è stato quello fortunato.

E Keita, che aveva finora resistito a tutte le proposte per via della (presunta) promessa alla Juventus, ha detto sì. A meno di improbabili rilanci bianconeri, entro questa sera il giocatore è atteso nel Principato per visite mediche e firme.

Calciomercato Lazio, Keita al Monaco: la vittoria di Lotito

Claudio Lotito LazioGetty
Dopo la Supercoppa, Lotito può festeggiare ancora

Un finale a sorpresa, dunque, esattamente com'era capitato per l'ex attaccante della Sampdoria, conteso da Juventus e Inter e poi finito alla Roma. Keita, infatti, era stato a lungo corteggiato da tutte le big della nostra Serie A. A provarci per primo era stato il Milan, che a giugno, agli albori della sua faraonica campagna-rafforzamento, aveva trovato l'accordo con la Lazio per il passaggio della coppia Keita-Biglia alla corte di Montella per una cifra attorno ai 50 milioni di euro. La trattativa di calciomercato sfumò per volere del giocatore, non convinto dal progetto rossonero e decisamente più intrigato dalla proposta pervenutagli da Torino.

La Juventus, tuttavia, non è riuscita ad accontentare le pretese di Lotito. L'offerta di Beppe Marotta non ha mai superato i 15 milioni di euro, cifra ben lontana dai desiderata biancocelesti. Si è aperto così un lungo braccio di ferro tra Lazio e Keita, passato attraverso ripicche, mancate convocazioni, messaggi trasversali sui social network e interviste velenose, fino ad arrivare all'attuale status di separati in casa. Negli ultimi giorni si erano fatte sotto anche Inter e Napoli, con il Milan sempre all'erta, ma alla fine a spuntarla è stato il Monaco, forte della cascata d'oro che presto gli arriverà da Parigi per l'affare-Mbappé e di un ruolo da titolare in una squadra che disputa la Champions League.

Per il club del Principato, peraltro, si tratta della seconda pesca nel nostro campionato nel giro di pochissimi giorni, dopo l'acquisto di Stevan Jovetic dall'Inter. Ma il vero vincitore, ancora una volta, è Claudio Lotito, la cui linea dura ha prodotto un piccolo miracolo gestionale: non solo per Keita - in scadenza nel 2018 - ha ottenuto i soldi che aveva chiesto sin dall'inizio, ma è anche riuscito a non rafforzare una diretta concorrente. Chapeau.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.