Liga, Real Madrid-Valencia 2-2: Asensio salva le merengues

I blancos vanno sotto a 10 minuti dalla fine, lo spagnolo è l'uomo in più per evitare il peggio: doppietta che apre e chiude il match, nel mezzo Soler e Kondogbia.

1k condivisioni 79 commenti 2 stelle

di

Share

Il Real Madrid si illude, rischia e si salva nel finale. Nella prima uscita casalinga in Liga, i blancos non vanno oltre un pareggio per 2-2 contro il Valencia. Asensio segna il momentaneo vantaggio e il definitivo pareggio, nel mezzo i gol di Soler e Kondogbia.

Asensio non basta, il Valencia c'è

Dopo il tris di La Coruña, per le merengues arriva il primo match di Liga al Bernabéu. Il pubblico impiega appena 10 minuti per il primo urlo di gioia: il Valencia sbaglia triangolazione e disimpegno, Asensio ruba palla sul mancato aggancio di Kondogbia e apre il sinistro al limite dell'area, lasciando immobile Neto. Sembra una serata come tante altre per il Real Madrid, che però incassa il pareggio poco oltre il quarto d'ora. Gayà tocca per Latorre, che lascia partire un cross basso in piena area piccola, Marcelo non segue la marcatura e Soler batte Navas. Zidane si affida alla voglia di Benzema: il francese ci prova tre volte, una anche di testa, ma non inquadra mai lo specchio. Marcelo prova a farsi perdonare con un tentativo appena fuori area, ma il pallone finisce oltre la traversa. Si va all'intervallo sull'1-1.

Kondogbia-gol, il Real Madrid si salva

Comincia la ripresa e Casemiro prova a mettere in difficoltà Neto. Tiro da fuori all'angolino, il portiere mette in corner. Il centrocampo del Real Madrid è il valore aggiunto nell'assedio dei primi 15 minuti: pallone al centro per Modrić, che si inserisce dalle retrovie ma manca il bersaglio. Il Valencia rimane bloccato, Asensio e Bale non concretizzano due buone opportunità. La prima occasione ospite del secondo tempo è per Dani Parejo: punizione da 25 metri diretta all'incrocio, Navas devia in angolo. È il preludio al clamoroso 1-2: Rodrigo fa sponda per Kondogbia, il suo sinistro in corsa batte Navas e porta in vantaggio la squadra di Marcelino. La reazione dei blancos non si fa attendere. Punizione da 20 metri, Neto fa un passo verso il secondo palo e il sinistro di Asensio lo batte sul primo. L'assalto finale porta la firma di Benzema, che conferma la sua serata negativa sotto porta: altra conclusione imprecisa da due passi. Poi Zaza in contropiede sfiora il colpaccio. 

È l'ultima occasione del match. Il Real Madrid si vede già costretto a inseguire il Barcellona a punteggio pieno, mentre il Valencia acquisisce ulteriore fiducia dopo il successo alla prima giornata contro il Las Palmas. Zidane attende ora il Levante.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.