McGregor: "Interrotti troppo presto". Mayweather: "Mi ha sorpreso"

Subito dopo la conclusione del match, le battute a caldo dei due sfidanti: Notorious ha qualche rimpianto, Pretty Boy fa un annuncio.

4k condivisioni 138 commenti 5 stelle

di

Share

La tenacia di McGregor non è stata sufficiente, ad avere la meglio nel match del secolo è stato il favoritissimo Mayweather. Il pugile statunitense ha vinto al decimo round, quando - dopo aver cambiato marcia a partire dal settimo - ha fatto sì che l’arbitro interrompesse la sfida per ko tecnico di Notorious.

Un risultato giusto, probabilmente inevitabile. E subito dopo la conclusione del match, quando i due contendenti erano ancora insieme sul ring, c’è stato un bell’abbraccio a sancire la “fine delle ostilità”.

I due sono poi stati intervistati a caldo, ancora prima di scendere dal quadrato, ormai pieno di persone e giornalisti. Giusto il tempo di poche battute, ma significative, che anticipano in parte i temi che saranno affrontati nella successiva conferenza stampa di rito. Il primo a parlare, ovviamente, è stato il vincitore, Floyd Mayweather.

Mayweather annuncia il ritiro

La leggenda della boxe, che con questo successo su McGregor arriva a 50 vittorie su altrettanti incontri disputati in carriera, ha fatto prima di tutto i complimenti all’avversario:

È molto meglio di quanto pensassi.

Successivamente ha spiegato quale fosse la sua strategia vincente, messa in atto nel corso del combattimento:

Ho fatto in modo che spendesse tutte le sue energie, per poi iniziare ad attaccare. Ho rispettato quello che avevo promesso in precedenza: l’incontro non sarebbe arrivato alla fine e così è stato. Ho garantito che fosse così.

Mayweather ha poi annunciato la fine della sua carriera:

Signore e signori, questo è stato il mio ultimo match.

Il rimpianto di McGregor

A seguire è stato il turno dello sconfitto, Conor McGregor. Il campione UFC che esce comunque a testa alta dalla sfida, dopo aver portato fino al decimo round la leggenda del pugilato. E se fosse dipeso da lui, sarebbe andato anche oltre:

Mayweather non mi ha battuto, è stata la stanchezza. Il combattimento era equilibrato, lo hanno chiuso troppo rapidamente.

In realtà le immagini mostrano tutte le sue difficoltà tra il nono e il decimo round, che hanno portato alla decisione dell’arbitro di concludere il match per ko tecnico, nonostante lui gli avesse detto: "Non era un pugno così potente, andiamo avanti". Poi Notorious ha parlato dell’avversario:

Non è così forte, né così veloce. Ha qualcos’altro: l’esperienza.

E per quanto riguarda i suoi programmi futuri, McGregor non ha dubbi:

Tornerò ovviamente in UFC.

Con 30 milioni di dollari in più sicuri nelle tasche, potenzialmente triplicatili con percentuali PPV e merchandising.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.