Liga, Betis-Celta Vigo 2-1: vittoria in rimonta per gli andalusi

Con le reti di Sergio Leon e Feddal la squadra di Setien ribalta il risultato e trova la prima vittoria in campionato. Inutile il gol di Maxi Gomez che aveva aperto le marcature.

80 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Il Betis vince, ma soprattutto diverte. È la caratteristica principale delle squadre di Setien, segno tangibile che l'ex tecnico del Las Palmas ha già lasciato il segno. E non è un problema se gli andalusi vanno sotto contro il Celta Vigo dopo appena 10 minuti (gol di Maxi Gomez), perché grazie alla reazione d'orgoglio i biancoverdi ribaltano i risultato. Pareggio nel primo tempo che porta la firma di Sergio Leon, al primo sigillo con la maglia della sua squadra del cuore. Nella ripresa ci pensa Feddal a far esplodere il Benito Villamarin. Applausi per il Betis, trascinato da un sontuoso Guardado. Rimandata invece la squadra di Unzue, alla seconda sconfitta nelle prime due giornate di Liga.

Liga, Betis - Celta Vigo: primo tempo

C'è bisogno di muovere la classifica per le due protagoniste del sabato sera. Al Benito Villamarin, Real Betis e Celta Vigo cercano i primi punti della nuova stagione in Liga. È soprattutto una sfida importante tra gli allenatori in panchina tra Setien, ex tecnico del Las Palmas, e Unzue, vice allenatore di Luis Enrique al Barcellona. E a partire meglio sono proprio i galiziani: appena 10 minuti e Maxi Gomez trova il gol del vantaggio. Calcio d'angolo e colpo di testa deviato in porta da Camarasa, ma troppo spazio concesso all'attaccante uruguayano, libero di impattare il pallone senza staccare i piedi da terra. Terzo gol in due partite per il calciatore arrivato dal Defensor Sporting.

I padroni di casa non perdono la calma, si riorganizzano con calma. Il Celta abbassa il proprio baricentro e Guardado sale in cattedra. L'ex PSV fa girare il pallone con incredibile maestria, bravo anche a inserirsi al momento giusto tra le maglie avversarie. Ed è proprio dal suo piede che arriva il gol del pareggio: cross da sinistra a premiare il movimento di Sergio Leon, che salta con il tempo giusto e mette dentro il primo gol della stagione per il Betis. Gioia immensa per il centravanti cresciuto nelle giovanili del club andaluso e tornato dopo un lungo peregrinare.

Botta e risposta molto divertente tra due squadre che amano il gioco d'attacco, proprio come vogliono i loro allenatori. Primo quarto d'ora totalmente ad appannaggio del Celta Vigo, ma che reazione del Betis che ha dimostrato di avere il carattere di Setien, il tecnico che ci aveva fatto divertire lo scorso anno alla guida del Las Palmas.

Il secondo tempo del match

Formazioni invariate nella ripresa, con il Betis che riparte nel lavoro di logorio iniziato nella prima parte di gara. Ancora preso per mano da Guardado, il migliore in campo. I biancoverdi sembrano aver dimenticato in fretta la delusione della sconfitta all'esordio contro il Barcellona al Camp Nou. Il Celta Vigo si difende in modo abbastanza ordinato, senza concedere troppo agli avversari. Sale l'urlo dei 45mila del Benito Villamarin, che spingono i loro beniamini alla ricerca del sorpasso.

Il colpo di testa di Guardado a poco più di 20 minuti dalla fine del match è il campanello d'allarme che suona per il Celta, serve un super Sergio Alvarez per mandare il pallone in calcio d'angolo con uno schiaffo. Passano cinque minuti e le minacce si trasformano in fatti: Feddal mette dentro il pallone del 2-1 su assist, neanche a dirlo, del solito Guardado. Che partita del messicano, arrivato in questa sessione di mercato dopo tre stagioni in Olanda. Ci prova con i cambi Unzue a rientrare in partita, almeno per trovare il gol del pari. Ma non c'è niente da fare: prima vittoria in Liga per il Betis, seconda sconfitta consecutiva per il Celta Vigo, che aveva già perso all'esordio contro la Real Sociedad. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.