Bournemouth-Manchester City, Aguero accusato di aver colpito steward

Sarebbe successo in occasione del centro dell'1-2 realizzato da Sterling al 97': oltre all'attaccante argentino, coinvolto anche Mendy.

Manchester City, Sergio Aguero accusato di aver colpito uno steward sul campo del Bo

815 condivisioni 8 commenti 0 stelle

di

Share

L'interrogativo del terzo turno della Premier League 2017/2018 arriva dalla coda di Bournemouth-Manchester City, partita giocata al Vitality Stadium e terminata 1-2 per gli uomini allenati da Josep Guardiola grazie al centro realizzato nel settimo minuto di recupero del secondo tempo da Raheem Sterling: a far parlare dell'incontro vinto dai Citizens non è però tanto il rocambolesco finale e il maxi-recupero assegnato dall'arbitro Mike Dean, quanto un episodio che avrebbe coinvolto Sergio Aguero, subentrato al minuto 66, negli istanti successivi al centro del sorpasso.

I fatti contestati sono avvenuti nel pieno dell'extratime: al 97' Sterling, fino a quel momento il peggiore in campo, controlla il pallone in area e conclude superando Begovic con un tiro sporco. Il calciatore giamaicano naturalizzato inglese viene anche espulso per aver esultato insieme ai tifosi del Manchester City, dando vita a una festa oltre le righe per i parametri dell'arbitro. Ma non finisce qui.

Durante i convulsi minuti finali, infatti, Aguero avrebbe colpito uno degli steward che presidiavano lo spicchio di tribuna occupato dai tifosi del Manchester City nello stadio del Bournemouth. A testimoniare l'accaduto, seppure senza offrire certezze, c'è un video diffuso su Twitter dall'utente Kenney. Dopo i festeggiamenti, si vede l'attaccante argentino dei Citizens che cerca di spiegarsi con toni intensi con i poliziotti presenti, prima di essere allontanato dal luogo in cui lo steward è invece accovacciato per terra. Dalle immagini, Aguero sembrerebbe intervenire in difesa di uno dei tifosi del team di Guardiola, a suo parere maltrattato da uno steward. I due parlano, poi Aguero agita le sue braccia in maniera convulsa, fino all'intervento di un poliziotto: a questo punto l'attaccante cerca di tornare dal tifoso, ma è bloccato dall'ufficiale, con i due che si spintonano a vicenda.

Bournemouth-Manchester City 1-2, Aguero colpisce uno steward? La polizia indaga

Ad accusare Aguero di aggressione è stato, secondo quanto riportato dal Daily Mail, lo stesso steward. Nel filmato, in realtà, si vede anche il numero 10 del City prendere in mano il cappello di uno degli ufficiali e ricevere in cambio un colpo.

Un episodio che getta un cono d’ombra su una partita altamente spettacolare, che aveva visto il Bournemouth passare in vantaggio al 12’ grazie a un diagonale mancino di Charlie Daniels. La reazione del City non si era fatta attendere, grazie a Gabriel Jesus che aveva pareggiato i conti sorprendendo Akè e bucando Begovic da pochi passi. Prima del centro di Sterling, King e Otamendi avevano fatto tremare i pali avversari. A guadagnarsi la copertina, suo malgrado, era stato però l'arbitro Dean: tra gli errori contestati al fischietto dalle due squadre, la mancata espulsione di Akè per un fallo da ultimo uomo su Gabriel Jesus, con il difensore del Bournemouth graziato e semplicemente ammonito e un'entrata durissima di Cook su Jesus, ignorata da Dean. Il recupero di sette minuti, poi, aveva completato un pomeriggio non semplice.

Al minuto 100, quello del fischio finale, l'attenzione è però andata oltre la seconda vittoria esterna in stagione del Manchester City e il terzo ko su altrettanti impegni in campionato incassato dal Bournemouth: dalle immagini, Aguero e il suo compagno di squadra Benjamin Mendy sembrano essere vittime degli spintoni, ma le indagini della polizia del Dorset sono finalizzate a fare chiarezza. 

Bournemouth-Manchester City, caos al gol dell'1-2
Bournemouth-Manchester City, ressa al gol dell'1-2: indagine aperta per il comportamento di Aguero

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.