Serie A: le probabili formazioni della 2° giornata

Si parte sabato con la Juventus in casa del Genoa e il primo big match fra Roma e Inter. Domenica sera Milan e Napoli, la Lazio va in trasferta contro il Chievo.

Serie A: le probabili formazioni della seconda giornata

230 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Neanche 48 ore dopo la 3 giorni delle coppe europee, è già il momento di rituffarsi nel campionato di Serie A: domani infatti parte la seconda giornata, l’ultima prima della pausa di due settimane per le partite di qualificazione ai Mondiali delle Nazionali.

Come la scorsa settimana, vi elenchiamo le probabili formazioni di tutte le squadre impegnate nel secondo turno della Serie A 2017/2018, che si apre domani con Benevento-Bologna e Genoa-Juventus, entrambe alle ore 18:00, subito seguite dal primo big match del campionato fra Roma e Inter.

La domenica invece vedrà Torino e Sassuolo sfidarsi nel tardo pomeriggio, mentre tutte le restanti partite si giocheranno alle ore 20:45, con il Milan che ospiterà il Cagliari, il Napoli che giocherà in casa contro l’Atalanta e la Lazio che andrà a giocare a Verona, contro il Chievo.

Serie A: Le probabili formazioni

Il Benevento contro la Sampdoria
I giocatori del Benevento nel debutto contro la Sampdoria

Ecco quindi le probabili formazioni del secondo turno del campionato di Serie A, si parte sabato 26 alle 18 con Benevento-Bologna e Genoa-Juventus.

Benevento-Bologna (sabato 26, ore 18:00)

Debutto casalingo in Serie A per il Benevento: Baroni sembra intenzionato a confermare gli 11 visti a Marassi contro la Sampdoria, l'unico ballottaggio è quello nel ruolo di terzino destro, con Venuti leggermente in vantaggio su Di Chiara. 

Rispetto alla partita col Torino, Donadoni dovrebbe schierare Maietta al posto di Gonzalez al centro della difesa. Nagy sembra favorito su Pulgar per la terza maglia a centrocampo, confermato il tridente d'attacco con Verdi, Destro e Di Francesco.

Benevento (4-4-2): Belec; Letizia, Lucioni, Costa, Venuti; Ciciretti, Cataldi, Del Pinto, D'Alessandro; Puscas, Coda.
All.Baroni

Bologna (4-3-3): Mirante; Torosidis, De Maio, Maietta, Masina; Taider, Nagy, Poli; Verdi, Destro, Di Francesco.
All.Donadoni   

Genoa-Juventus (ore 18:00)

Juventus-Cagliari
La Juventus farà dei cambi rispetto alla partita col Cagliari

Galabinov parte ancora titolare nel Genoa, viste le condizioni fisiche ancora non ottimali di Lapadula. Dietro di lui ci saranno Taarabt e Pandev, anche se Juric ha la tentazione di lanciare dal primo minuto Centurion. Bertolacci e Veloso confermati al centro del campo.

Qualche dubbio per Allegri: l'infortunio di Marchisio costringe l'allenatore toscano a schierare Khedira nei due di centrocampo. Lichsteiner sarà ancora il terzino destro, ballottaggio fra Barzagli e Rugani per chi dovrà affiancare Chiellini al centro della difesa. Douglas Costa potrebbe esordire da titolare al posto di Cuadrado.

Genoa (3-4-3): Perin; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic, Bertolacci, Veloso, Laxalt; Pandev, Galabinov, Taarabt.
All. Juric

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Douglas Costa, Dybala, Mandzukic; Higuain.
All. Allegri

Roma-Inter (ore 20:45)

Inter-Fiorentina
L'Inter cambierà poco rispetto alla partita con la Fiorentina

Per ovviare all'emergenza dovuta ai tantissimi infortuni patiti dai terzini giallorossi, Di Francesco ha provato in settimana Manolas come esterno basso di destra, con Fazio e Juan Jesus coppia centrale. Il tridente sarà ancora composto da Defrel, Dzeko e Perotti. Torna tra i convocati Florenzi dopo il doppio infortunio al ginocchio. 

Spalletti deve ancora scegliere chi sarà il trequartista nel tridente dietro Mauro Icardi: l'ipotesi più probabile è quella di vedere Brozovic in avanti, con Borja Valero nella coppia mediana accanto a Vecino. Panchina per i due nuovi arrivati nel ruolo di terzino, Cancelo e Dalbert, con D'Ambrosio e Nagatomo titolari.

Roma (4-3-3): Alisson; Manolas, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Defrel, Dzeko, Perotti.
All.Di Francesco

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Borja Valero, Vecino; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi.
All.Spalletti

Torino-Sassuolo (Domenica 27, ore 18:00)

Torino-Bologna
L'esultanza dei giocatori del Torino

Rincon dovrebbe debuttare dal primo minuto accanto a Obi, con Acquah in panchina. Per il resto, scelte obbligate per Mihajlovic, dovute anche ai tanti acciaccati: confermati sia i 4 di difesa che i 4 di attacco, con Berenguer ancora sulla fascia sinistra.

Pochi dubbi per Bucchi che schiererà gli 11 che hanno pareggiato contro il Genoa nella prima giornata: al centro dell'attacco ci sarà ancora Falcinelli, fresco di rinnovo coi neroverdi fino al 2022, mentre Sensi è favorito su Missiroli per il ruolo di mezz'ala destra.

Torino (4-2-3-1): Sirigu; Zappacosta, N'Koulou, Moretti, Molinaro; Rincon, Acquah; Iago Falque, Ljajic, Berenguer; Belotti.
All.Mihajlovic   

Sassuolo(4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Gazzola; Sensi, Magnanelli, Duncan; Berardi, Falcinelli, Politano.
All.Bucchi

Chievo Verona-Lazio (ore 20:45)

Lazio-Spal
Immobile guiderà l'attacco della Lazio

Nessun cambio per Maran rispetto alla scorsa giornata: Birsa agirà da trequartista dietro ad Inglese e Pucciarelli, fra Castro e Hetemaj giocherà ancora Radovanovic in cabina di regia.

Inzaghi deve decidere se rischiare Lucas Leiva dal primo minuto: il regista sudamericano ha recuperato dal problema che l'ha tenuto fuori contro la Spal e dovrebbe giocare davanti alla difesa. Felipe Anderson è ancora indisponibile, quindi dietro ad Immobile giocherà ancora Milinkovic-Savic.

Chievo(4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Pucciarelli.
All.Maran  

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu; Basta, Parolo, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Milinkovic-Savic; Immobile.
All.Inzaghi  

Crotone-Verona (ore 20:45)

Nicola del Crotone
Nicola deve scegliere chi far giocare a centrocampo

Molti cambi nelle probabili formazioni di entrambe le squadre: Ajeti giocherà al centro della difesa del Crotone per sostituire Cecchierini, squalificato per via dell'espulsione arrivata dopo soli 3 minuti contro il Milan. L'altro di Nicola sembra essere su chi schierare accanto a Barberis al centro del campo, con Mandragora favorito su Izco.

Dopo le polemiche per il suo mancato utilizzo con il Napoli, Pazzini ritrova la maglia da titolare al centro dell'attacco dei gialloblu, con Cerci e Verde ai suoi lati. Pecchia dovrebbe schierare Ferrari terzino con Romulo a centrocampo, ma pensa anche ad indietreggiare l'italo-brasilano per lanciare Zuculini in mezzo al campo.

Crotone (4-2-3-1): Cordaz; Faraoni, Ajeti, Cabrera, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Trotta, Budimir.
All.Nicola   

Verona (4-3-3): Nicolas; Caceres, A. Ferrari, Heurtaux, Souprayen; Romulo, Buchel, Bessa; Cerci, Pazzini, Verde.
All.Pecchia  

Fiorentina-Sampdoria (ore 20:45)

Sampdoria-Benevento
La Sampdoria visita la Fiorentina

Scontata la squalifica che lo ha costretto a saltare l'esordio contro l'Inter, Chiesa prende il posto di Gil Dias nel tridente dietro al confermato Simeone. Probabile debutto per il neo-arrivato Pezzella, che dovrebbe rilevare Vitor Hugo accanto ad Astori.

Nonostante Patrik Schick sia ufficialmente a disposizione di Giampaolo, l'allenatore blucerchiato confermerà i tre d'attacco che hanno ben figurato contro il Benevento, con Ramirez trequartista dietro Quagliarella e Caprari. Ancora fuori Viviano, in porta ci sarà Puggioni.

Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello; Tomovic, Pezzella, Astori, Olivera; Badelj, Veretout; Chiesa, Benassi, Eysseric; Simeone.
All.Pioli  

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, G. Ferrari, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Caprari.
All.Giampaolo  

Milan-Cagliari (ore 20:45)

André Silva in Europa League
André Silva giocherà ancora titolare

Dopo la qualificazione alla fase a gironi dell'Europa League, il Milan si rituffa in campionato e Montella dà nuovamente spazio ai titolarissimi: torna la difesa a 4, con Musacchio preferito a Romagnoli e Conti e Rodriguez sulle fasce. Rientrano Calhanoglu e Kessié, ancora titolare André Silva, nonostante l'arrivo di Kalinic.

Scelte obbligate in avanti per Rastelli, vista l'indisponibilità di Barella: Joao Pedro sarà schierato titolare dietro Cop e Sau. Cigarini sarà in cabina di regia, a centrocampo Dessena dovrebbe vincere il ballottaggio con Ionita.

Milan (4-3-3): Donnarumma G.; Conti, Musacchio, Bonucci, Rodriguez R.; Kessiè, Locatelli, Calhanoglu; Suso, André Silva, Borini.
All.Montella  

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Pisacane, Andreolli, Capuano; Dessena, Cigarini, Barella; Joao Pedro; Cop, Sau.
All.Rastelli  

Napoli-Atalanta (ore 20:45)

Napoli-Nizza
Mertens è ancora favorito per il ruolo da titolare

Nonostante si arrivi da una trasferta europea, Sarri non cambierà molto rispetto alla sua formazione tipo: dovrebbe riposare Hysaj per lasciare spazio a Maggio e Zielinski partirà dal primo minuto al posto di Allan. Confermato il tridente leggero, anche se Milik scalpita per una maglia da titolare.

Caldara ha recuperato dal problema fisico che l'ha tenuto fuori contro la Roma ma se non si sentisse sicuro è pronto Palomino. Spinazzola rimarrà all'Atalanta ma c'è da capire se Gasperini gli darà subito la maglia da titolare per puntare ancora su Gosens. Ancora panchina per Ilicic, con Gomez e Kurtic dietro Petagna.

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.
All.Sarri  

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello A.; Hateboer, Freuler, Cristante, Gosens; Kurtic, Gomez; Petagna.
All.Gasperini   

Spal-Udinese (ore 20:45)

La Spal all'Olimpico
La Spal debutta in casa

Borriello è pronto al debutto dal primo minuto con la sua nuova maglia, accanto a lui dovrebbe giocare Paloschi, con Antenucci e Floccari pronti a subentrare. Cremonesi sostituirà l'infortunato Oikonomou, mentre in porta ci sarà ancora Gomis in attesa del ritorno di Meret.

Lasagna al momento è in vantaggio su Perica nel ballottaggio per il ruolo di centravanti. Del Neri confermerà Nuytnick in difesa, con accanto il rientrante Danilo, che sarà di nuovo capitano. A destra, Wague è favorito su Angella per sostituire Widmer.

Spal (3-5-2): Gomis; Cremonesi, Vicari, Vaisanen; Lazzari M., Schiattarella, Viviani, Mora, Costa F.; Paloschi, Borriello.
All.Semplici 

Udinese (4-3-3): Scuffet; Wague, Danilo, Nuytnick, Pezzella G.; Fofana, Hallfredsson, Jankto; De Paul, Lasagna, Thereau.
All.Del Neri  

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.