Europa League: Zulte Waregem, Vitesse e Nizza nel gruppo con la Lazio

L'analisi del gruppo K della squadra biancoceleste: un tour per l'Europa concentrato in 1958 chilometri.

Il gruppo K della Lazio con Zulte Waregem, Vitesse e Nizza

168 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Nizza, Zulte Waregem e Vitesse. Il ritorno in Europa League della Lazio, si sviluppa su una camminata di neanche 2000 chilometri, 1958 per la precisione, che secondo le indicazioni di Google Maps potrebbero essere percorsi a piedi in "appena" 401 ore, cioè 16 giorni abbonandanti. Da Roma alla città marittima francese, passando per la belga Waregem, fino ad arrivare ad Amhem, in Olanda.

Un pellegrinaggio non consigliato, certo. Ma che rende bene l'idea di come, a fronte delle potenziali trasferte in Kazakistan o Russia, si possa dire che almeno sotto questo punto di vista i pericoli di jet-lag o di viaggi troppo stressanti siano scampati.

Dal punto di vista puramente tecnico, invece, il sorteggio di Europa League sarebbe potuto essere più benevolo, visto che si tratta di tre avversarie di campionati di livello medio alto. In ogni caso il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare, considera la squadra biancoceleste al di sopra delle concorrenti del girone K:

Sarà un gruppo competitivo, ma la Lazio è la favorita. Noi siamo una squadra giovane ma allo stesso tempo di esperienza, sarà un lungo viaggio. Dovremmo essere bravi a farci trovare pronti e mantenere le aspettative.

Per capire meglio se il pensiero del ds sia corretto, andiamo ad analizzare squadra per squadre le tre avversarie della Lazio in Europa League.

Neanche 2000 chilometri di trasferta della Lazio in Europa League
Le trasferte in Europa League della Lazio, un cammino di neanche 2000 chilometri

Nizza

Nelle squadre della seconda fascia, probabilmente i francesi eliminati dal Napoli nel Playoff Champions League sono tra quelli che sarebbe stato meglio evitare. Il Nizza di Lucien Favre, arrivato terzo in classifica nell'ultima Ligue 1, e che tra le sue fila conta giocatori del calibro di Dante, Balotelli, Sneijder e, soprattutto (e calciomercato permettendo), Seri, è un avversario temibile e di livello. 

È altrettanto vero, però, il fatto di aver ceduto al campionato italiano due protagonisti della scorsa stagione come Dalbert (Inter) ed Eysseric (Fiorentina) e che, nella sfida contro il Napoli, siano stati palesati alcuni punti deboli sui quali Favre lavorerà di certo nelle prossime settimane.

La fragilità difensiva, in particolare, è stata evidenziata in modo impietoso nel Playoff Champions League, un punto di partenza da cui il Nizza vuole ripartire per tentare di valorizzare la sorprendente qualificazione in Europa League ottenuta lo scorso campionato. In quello in corso la partenza è stata al rilento: due sconfitte e una vittoria. Segno evidente che Favre abbia ancora bisogno di sistemare qualcosa.

Il Nizza prossimo avversario di Europa League della Lazio
Nizza, Balotelli e Lucien Favre, prossimi avversari della Lazio in Europa League

Zulte Waregem

Lo Zulte Waregem, estratto dall'urna della terza fascia, è probabilmente il club meno conosciuto del girone. Una società molto giovane, nata da una fusione del 2001 tra la Zulte Sportief e lo KSV Waregem. All'epoca era in terza divisione belga e anno dopo anno, promozione dopo promozione, è riuscito a guadagnarsi un posto nella massima divisione.

Sia Milinkovic (con la maglia del Genk) che Marusic (Oostenda) lo hanno già affrontato, e hanno potuto osservare la vocazione nei tornei a eliminazione della società. Già due le Coppe del Belgio vinte dallo Zulte Waregem, entrambe con Francky Dury in panchina.

Il 59enne belga è l'allenatore storico del club: è stato sempre lui a parte una parentesi di un anno e mezzo tra il giugno 2010 e il dicembre 2011. E l'ultima vittoria l'ha raggiunta qualche mese fa, in finale di Coppa di Belgio (conquistata ai rigori) contro l'Oostenda di Marusic, grazie alla quale è riuscito a qualificarsi a questa edizione dell'Europa League. Può rappresentare la sorpresa di questo girone, una squadra giovane (ma già con una buona esperienza europea, tra cui anche i preliminari di Champions League nel 2013) e con tanta voglia di stupire e bruciare le tappe.

Zulte Waregem vincitore dell'ultima Coppa di Belgio
Il Zulte Waregem campione della Coppa di Belgio

Vitesse

In proporzione, questa è l'estrazione più sfortunata. Pescare come squadra di quarta fascia gli olandesi del Vitesse era una delle soluzioni peggiori. Il club di Arnhem è arrivato quinto nell'ultima Eredivisie e ha vinto la Coppa d'Olanda contro l'Az Alkmaar, staccando così il ticket per partecipare a questa edizione di Europa League e conquistando il primo trofeo in 125 anni di storia.

La squadra, allenata da Henk Fraser, ha venduto al Basilea nell'ultima sessione di calciomercato il suo bomber, Ricky van Wolfswinkel, vice-capocannoniere dell'ultimo campionato dietro solo a Jorgensen del Feyenoord.

Al suo posto sono arrivate due ex conoscenze del campionato italiano come Tim Matavz e Luc Castaignos, rispettivamente ex di Genoa e Inter. La stella della squadra, nonostante i suoi alti e bassi, è il kosovaro nato nel 1996 Milot Rachica, esterno d'attacco molto veloce, considerato tra i migliori prospetti della sua età in giro per l'Europa, sul quale ha già messo gli occhi il Chelsea: i Blues sono club con il quale il Vitesse lavora da anni in sinergia, come si può vedere dai ben 5 prestiti arrivati: Miazga, Dabo, Ali, Colkett e Mount.

Coppa d'Olanda, per il Vitesse primo titolo della storia
Vitesse, campione dell'ultima Coppa d'Olanda

Europa League, il calendario della Lazio

14 settembre 2017 (ore 21.05) - Vitesse vs Lazio

28 settembre 2017 (ore 19.00) - Lazio vs Zulte Weregem

19 ottobre 2017 (ore 19.00) - Nizza vs Lazio

2 novembre 2017 (ore 21.05) - Lazio vs Nizza

23 novembre 2017 (ore 19.00) - Lazio vs Vitesse

7 dicembre 2017 (ore 21.05) - Zulte Weregem vs Lazio

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.