Manchester City, inaugurato il Tunnel Club. Tifosi perplessi, servirà?

Lunedì sera alcuni fortunati tifosi hanno avuto la possibilità di provare una nuova esperienza, stando a diretto contatto con i giocatori prima e dopo la partita.

L'Etihad Stadium, casa del Manchester City

681 condivisioni 10 commenti 5 stelle

di

Share

E pensare che Bill Shankly era quasi arrivato a litigare con la dirigenza del Liverpool per far sì che lo spogliatoio non venisse modificato o alterato. La sua idea di calcio era forse diversa da quella odierna, ma secondo la sua opinione i giocatori non dovevano godere di tutti gli agi possibili, anzi: dovevano concentrarsi sulla partita e pensare solo a far bene il loro mestiere, nient'altro. Lo spogliatoio doveva essere volutamente "scomodo", solo in quel modo i calciatori non si sarebbero rilassati. 

Per non parlare poi della Boot Room, una stanzetta inaccessibile dove lo stesso Bill Shankly, insieme al suo staff, si radunava per discutere su quali tattiche utilizzare, per parlare delle tecniche di allenamento da impartire e bere, se necessario, qualche tazza di tè caldo. Un vero e proprio scompartimento grande forse 7-8 metri quadri, molto più ostile dello stesso spogliatoio, ma dotato dello stretto indispensabile: delle sedie, un tavolino e un appendiabiti. 

Shankly spiega la tattica ai giocatori del Liverpool

Ecco perché sembra strano dover parlare del Tunnel Club dell'Etihad Stadium, inaugurato nel weekend dal Manchester City, che regala ai tifosi un'esperienza tanto bella ed entusiasmante quanto dannosa - avrebbe pensato Bill Shankly - per la concentrazione dei giocatori. Grazie a questa iniziativa i supporters potranno andare a lezione di tattica dallo staff dell'allenatore (in questo caso Guardiola), che spiegherà loro le tattiche migliori da usare per contrastare l'avversario. Potranno inoltre dare il cinque ai giocatori prima che entrino nello spogliatoio, stare affianco a loro nel tunnel prima che scendano in campo e avranno infine la possibilità di mangiare a ridosso della sala interviste, mentre i giornalisti commentano insieme ai giocatori la partita appena conclusasi.

Una panoramica del nuovo spogliatoio del Manchester City

Manchester City, ecco il Tunnel Club: costa 299 sterline a partita

Le immagini andate in onda poco prima del fischio d'inizio di Manchester City v Everton e quelle circolate sul web subito dopo la fine della partita hanno lasciato a bocca aperta un po' tutti. Davvero il calcio è arrivato a questo punto? O meglio, se davvero il calcio è lo sport del popolo, com'è possibile che le società siano arrivate a chiedere più di 320 euro per assistere a una singola partita (o poco meno di 8000 euro l'anno per l'abbonamento)? Qual è il popolo che può permettersi tutto questo? 

Dal punto di vista dell'intrattenimento, l'idea è senza dubbio unica nel suo genere: nel mondo dello sport non esiste un'opportunità come quella del Tunnel Club per vedere da vicino i propri idoli e scattare loro qualche foto da distanza ravvicinata. Dal punto di vista sportivo però, c'è qualcosa che non sembra andar nel verso giusto. I calciatori sono soliti prendersi qualche momento di totale privacy prima di scendere in campo, che sia nello spogliatoio o nel tunnel che porta al terreno di gioco.

I tifosi del Manchester City accolgono i giocatori allo stadio

In questo modo tutto sembra svanire nel nulla: i giocatori vengono assaliti da un'orda di tifosi festanti, interessati solo a riprendere quell'istante con il loro telefono e noncuranti del fatto che i giocatori di lì a qualche minuto dovranno affrontare una nuova e importante sfida della stagione calcistica. 

Il Tunnel Club del Manchester City prevede infatti: 

  • Accesso all'area esterna degli spogliatoi, dove i giocatori passano una volta scesi dal pullman che li porta allo stadio. 
  • Accesso al club situato affianco al tunnel che conduce al terreno di gioco e possibilità di scattare qualche foto ai giocatori, divisi da loro solamente da una fine vetrata. 
  • Posto riservato nella tribuna centrale.
  • Accesso a una sala nella quale verrà data una lezione di tattica da uno dei membri dello staff dell'allenatore.
  • Pasto serale di 5 portate adiacente alla sala delle interviste post partita e tv con gli highlights e i commenti dei giocatori subito dopo il fischio finale. 

Un'esperienza unica, destinata a rimanere per molti un sogno. I costi troppo elevati impediscono alla stragrande maggioranza dei tifosi di poter avere accesso al Tunnel Club. Sebbene sul web in molti abbiano espresso il loro dissenso per l'iniziativa, altri sembrano essersi dimostrati a favore. Quanto passerà prima che altri i club la prendano a modello?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.