FA Cup, responsabile Twitter interrompe la cronaca per giocare

Il protagonista di questa storia si chiama Liam Kenna, costretto a interrompere la cronaca Twitter del match di FA Cup per scendere in campo con il suo Baldock Town.

279 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Come guadagnare notorietà imperitura con un colpo di genio. La lezione, particolarmente efficace nei tempi moderni, è di Liam Kenna, 29 anni, difensore centrale del Baldock Town, squadra che gioca nella Division One della Spartan South Midlands Football League, categoria nota più per la lunghezza del nome che per la qualità del gioco, coerente con il decimo livello del calcio inglese. 

Kenna è arrivato al Baldock Town a gennaio ma per lui la stagione 2017-18 è iniziata con un problema alla schiena. Limitato a pochissimi allenamenti, Kenna ha preso in mano la gestione dell'account Twitter della squadra, fino al giugno scorso gestito dal segretario del club: e nel calcio inglese, storicamente, il segretario è quello che ha il vero potere, quasi più del presidente, per cui la responsabilità era grande.

Domenica, i Reds giocavano contro il North Greenford in uno dei tanti turni preliminari di FA Cup, e Kenna/@baldocktownfc ha aggiornato l'andamento della gara con grande regolarità. A 10' dalla fine, però, dunque intorno alle 16.40, gli aggiornamenti improvvisamente sono terminati, con il Baldock Town in vantaggio per 3-1. Tutto sparito. Mistero?

Magica FA Cup, responsabile Twitter lascia lo smartphone ed entra in campo

Per poche ore. Ieri infatti l'account ha scritto “ci scusiamo per l’assenza di aggiornamenti negli ultimi 10’ di ieri, ma il nostro responsabile Twitter è entrato in campo come sostituto” e il mondo dei social media è esploso dalle risate e dall'ammirazione. Il merito principale è di alcuni account che seguono con fedeltà la FA Cup fin dal primo turno e hanno diffuso il tweet, altrimenti disperso tra i soli 610 follower del club.

Al Baldock Town è arrivato un divertente invito della Football Association ("Ehi, che ne dite se per la prossima partita veniamo noi a coprirvi e voi pensate solo a giocare?") e Kenna ha raccontato altri dettagli curiosi:

Era pressoché impossibile che giocassi, ma a 10' dalla fine il nostro difensore centrale si è fatto male e avevamo già usato due sostituti, per cui ho dovuto entrare. Quando sono andato dal guardalinee avevo addirittura ancora il cellulare in mano e lui mi ha detto "guarda che quello in campo non lo puoi portare".

In quei 10' Kenna si è guadagnato un'inconsapevole e differita notorietà ma ha anche perso un paio di anni di vita. Ai media ha raccontato: "Ho toccato la palla solo una o due volte ma in campo mi trascinavo e alla fine non riuscivo a respirare", concetto ribadito da un tweet - ma allora poteva aggiornare anche l'account del BDFC! - una mezz'oretta dopo la fine della partita: "Non mi sono mai stancato così tanto a giocare solo 10 minuti. Ma abbiamo vinto".

Al prossimo turno il Baldock Town, nel weekend 9-10 settembre, sfiderà il Thame United, ancora in casa. Lo stadio si chiama Armadillo Stadium e meriterebbe un tweet a parte, ma al Baldock Town non possono ironizzare troppo: non è casa dei Reds ma è il campo dell'Arlesey Town, situato a circa 8 chilometri di distanza e a 67 a nord di Wembley, dove il lunghissimo percorso della FA Cup si concluderà a maggio. Il vincitore di agosto c'è già, è chiaro.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.