Liga, il Levante maltratta il Villarreal: 1-0, Morales-gol nel finale

Primo derby (regionale) di questa Liga (ce ne saranno 44): il Levante maltratta il fascinoso e poco concreto (falcidiato dalle assenze) Villarreal dell'ex Milan Bacca e si prende 3 punti.

158 condivisioni 1 commento 0 stelle

di

Share

Primo derby regionale della Liga 2017/2018, il primo dei 44 che attendono le squadre spagnole (solo il Las Palmas non deve affrontarne nessuno). 

Levante e Villarreal si sono affrontante l'ultima volta al Ciutat de Valencia è finita 1-0 per i padroni di casa (gol di Deyverson, partito per il Brasile).  

Anche stavolta finisce male per il Sottomarino Giallo, falcidiato dalle assenze: Morales nel finale castiga dal dischetto Bacca e compagni.

Levane e Villarreal si affrontano nel primo derby (regionale)
Bacca fa il suo esordio con il Villarreal contro il Levante

Un'occasione per parte, poi tanto studio

Minuto di silenzio per le vittime di Barcellona e Cambrils, ed inizia subito forte il primo derby stagionale, con Carlos Bacca in campo, protagonista immediato. L'attaccante colombiano torna in Liga scendendo in campo al fianco di Unal, che prende il posto a sorpresa dell'infortunato Soriano: un'occasione per parte, subito, con l'ex Milan sugli scudi, gli risponde Morales per il Levante. Che, al netto delle azioni, ha una maggior presenza in area di rigore. Acqua per tutti al 25' minuti, "cooling break" per il gran caldo, poi Rodri di testa frusta il pallone su calcio d'angolo e sfiora il palo.

Fran Escribà deve fare a meno di Castillejo e Bakambu davanti, squalificati, il Sottomarino giallo sembra un pochino timido, di fronte ad un Levante veemente. Il capitano del Levante Morales sulla sinistra turba più di una volta la pax difensiva degli ospiti, ma il primo tempo scorre, sfumando da un'iniziale brillantezza verso una fase di studio piuttosto sonnolenta. Chiude in attacco il Villarreal con un'azione tutta "italiana": Bacca lavora un bel pallone, apre a sinistra per Sansone, il suo tiro viene deviato in calcio d'angolo (improduttivo), con cui si chiude una prima frazione sostanzialmente di marca Levante. 

Il Levante ringrazia il rigore di Morales

Nella ripresa il Villarreal sembra (sembra solo) più pimpante, nonostante Sansone e Fornals siano stinte copie degli esterni sognati da Escribà quando li ha scelti. Il primo squillo è comunque del Levante, che  riprende subito le redini del gioco, con una rasoiata di Lerma che sbatte sui cartelloni dietro Andres Fernandez, ulteriore segnale vibrante d'allarme per gli ospiti. Il Levante va avanti come le formichine, ammassa azioni una dopo l'altra, tentando le difese della squadra di Escribà. Che, diciamolo per dire, ma davvero non fa nulla per alzare il ritmo del match (troppi i 9 indisponibili), che inevitabilmente si spiegazza quando il pallone passa dalle parti degli ospiti.

Un risultato lo ottiene: convince il Levante di potercela fare. Di poter fare bottino pieno. Esce Bacca, dopo 79': giudizio rimandato a data da destinarsi, il suo esordio è incolore, spento, come tutta la fase offensiva del Sottomarino giallo. Una specie di fantasma del Milan passato, tutto il contrario di Morales, che continua a spingere e, dopo una bella serpentina, si vede negare la gioia del super-gol da Fernandez. Proprio Morales, sempre Morales, a 3 minuti dalla fine fa impazzire Rukavina, che, esaurita la pazienza, lo stende. Rigore (dubbio), Morales trasforma ed è 1-0 per il Levante. Meritato, con prepotenza, ma fortemente dubbio: Rukavina è una furia, sembra aver toccato il pallone. La colpa del Villarreal, causa prestazione incolore, è di aver convinto il Levante di potercela fare, di meritare davvero la vittoria. E il merito viene premiato, ode alla meritocrazia: il Levante vince e si prende i 3 punti. Grazie ad un rigore così così, ma il merito giustifica i mezzi, per una volta.  

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.