Classifica Premier League: il Manchester United fa sul serio, Arsenal ko

La squadra di Mourinho si conferma in ottima forma, mentre il Chelsea vince nel derby contro il Tottenham. Male Wenger che perde in casa dello Stoke.

Lo United festeggia

561 condivisioni 3 commenti 0 stelle

di

Share

Seconda giornata in Premier League, campionato che continua a dare spettacolo senza tregua. Ad aprire le danze in questo weekend è stato il Manchester United, impegnato sul campo dello Swansea privo di Sigurdsson, appena passato all'Everton per la cifra monstre di 50 milioni. E come nella prima giornata, la squadra di Mourinho segna 4 gol, subendone zero. Se una settimana fa a piegarsi era stato il West Ham, ora sono i gallesi ad inchinarsi alle reti di Bailly (al primo gol in Premier League della sua carriera), Lukaku, Pogba e Martial. A parte il difensore ex Villarreal, gli altri tre sono gli stessi marcatori della prima giornata. Particolare riguardo per l'attaccante belga, salito a quota tre gol nelle prima due apparizioni con i Red Devils. Discorso diverso invece per il Manchester City di Guardiola nel monday night, che pareggia in casa contro l'Everton: dopo il vantaggio di Wayne Rooney, al secondo gol in due partite con i Toffees, e l'espulsione di Walker a fine primo tempo per doppia ammonizione, nel finale è arrivato il pareggio di Sterling.

Il pomeriggio del sabato è proseguito con la vittoria del Liverpool ai danni del Crystal Palace, piegato solamente da un gol di Mané al 73' su disattenzione difensiva della squadra di de Boer. Partita complicata per gli uomini di Klopp, usciti ad ogni modo con tre punti pesantissimi che danno morale per il proseguo del campionato e per il ritorno del playoff di Champions League contro l'Hoffenheim, già battuto in Germania 2-1. Nel ritorno ad Anfield è categoricamente vietato sbagliare. In serata c'è poi stato il primo ko stagionale dell'Arsenal, sconfitto in casa dello Stoke City 1-0 causa gol del neo arrivato Jesé Rodriguez. Il Britannia resta così un campo maledetto per Wenger. Per quanto riguarda poi il big match di giornata, ovvero il derby di Londra tra Tottenham e Chelsea giocato a Wembley (esordio in Premier League per la storica struttura), ad avere la meglio è stata la squadra di Antonio Conte, rigenerata dopo il brutto inizio di stagione e l'estate travagliata. Decisivo Marcos Alonso con una doppietta, mentre agli Spurs non è bastato l'autogol di Batshuayi che aveva riequlibrato il match nel finale. 

Nelle altre sfide del weekend, da segnalare la seconda vittoria del debuttante Huddersfield Town, vincente anche contro il Newcastle dopo l'esordio super in casa del Crystal Palace e dunque in vetta a punteggio pieno. Stesso discorso per il West Bromwich Albion, che vince in casa del Burnley grazie al gol di Robson-Kanu (poi espulso nel finale) e trova una doppia vittoria che nelle prime due gare della massima divisione inglese mancava dalla stagione 1978-1979. Bene anche il Leicester di Shakespeare, capace di cogliere la prima vittoria in campionato con Okazaki e Maguire che battono il Brighton, ancora a secco di punti e di gol. Bellissima sfida anche quella del St. Mary tra Southampton e West Ham, con i padroni di casa avanti 2-0 (Gabbiadini e Tadic su rigore) e con l'uomo in più dal 33' del primo tempo. Ma la doppietta del Chicharito porta sul 2-2 la squadra di Bilic, prima del definitivo 3-2 segnato al 90' da Charlie Austin ancora su calcio di rigore. Seconda sconfitta anche per il Bournemouth, che perde 2-0 in casa contro il Watford, squadra che si conferma in ottima forma.

Classifica Premier League

Risultati 2^ giornata di Premier League

Programma 2^ giornata di Premier League

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.