Barcellona, Laporta: "Messi rimarrà se Bartomeu andrà via"

Per far sì che Leo Messi resti al Barcellona la testa di Josep Maria Bartomeu dovrà saltare: parola dell'ex presidente blaugrana Joan Laporta.

Leo Messi, attaccante del Barcellona

1k condivisioni 46 commenti 5 stelle

di

Share

Quella ancora in corso potrebbe essere una delle sessioni di calciomercato più drammatiche della storia del Barcellona. Dopo il caso Neymar-PSG infatti, è di ieri la notizia di un Manchester City pronto a pagare la clausola rescissoria presente nel contratto di Leo Messi, fissata a 300 milioni di euro. Nonostante tutte le smentite di rito, il pericolo è lontano ma non inverosimile: le parole di qualche giorno fa del patron dei Citizens Khaldoon Al Mubarak tornano oggi più attuali che mai: "Ci prepariamo a chiudere il colpo più costoso della storia del club". Quando tutti pensavano però ad Alexis Sanchez, ecco la bomba sganciata in collaborazione tra Eurosport e Canal Plus.

Con una firma sul rinnovo che tarda ad arrivare, è assai intuibile come le sirene del mercato - per quanto inverosimili - continuino a suonare contemporaneamente sia in casa Messi che Barcellona. Non staremo qui a dirvi come un eventuale addio della Pulce ai colori blaugrana assumerebbe i contorni di uno psicodramma sia per la società che per i tifosi, i quali vedrebbero svanire un altro membro del tridente più spettacolare degli ultimi anni, oltre che il giocatore più rappresentativo della storia recente del club.

Ciò nonostante, almeno al momento la pista che porta all'addio di Messi sembra essere quasi glaciale, se non altro per i tempi e i modi in cui la notizia legata al Manchester City è uscita fuori. Le parole dello sceicco sono chiaramente riferite ad Alexis Sanchez, con il quale i contatti proseguono da svariati mesi. L'ex Udinese è ormai l'obiettivo numero uno di Pep Guardiola, alla ricerca di una pedina dal grande passo e dall'ottima tecnica a cui affidare le redini di un attacco che ancora troppe volte stenta ad imporsi.

Barcellona, Laporta: "Messi resta se Bartomeu lascia"

Intanto però c'è chi ha pensato bene di fare un po' di sciacallaggio politico sulle vicende legate al futuro di Messi: stiamo parlando dell'ex presidente del Barcellona Joan Laporta, il quale attraverso un tweet al vetriolo si è scagliato contro il rivale alla poltrona più importante della dirigenza blaugrana. Affilata come non mai infatti la stilettata rifilata all'attuale numero uno dei catalani Josep Maria Bartomeu, invitato a lasciare la sua carica come sacrificio per la permanenza del cinque volte Pallone d'Oro. Una chiara mossa politica, che ha come scopo finale quella di spodestare il presidente corrente minandone - o almeno provandoci - la credibilità all'interno della sfera societaria.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.