Liga, Girona-Atletico Madrid 2-2: i Colchoneros si salvano nel finale

I neopromossi iniziano con il botto: doppietta di Stuani, biancorossi in bambola. Espulso Griezmann, poi la sveglia: Correa e Gimenez salvano Simeone dalla sconfitta.

1k condivisioni 29 commenti 5 stelle

di

Share

Qualcuno ha dei dubbi? La Liga si presenta ancora al mondo del calcio come il miglior campionato del mondo. La favola del Girona regge circa 80’ contro l’Atletico Madrid: due gol di Stuani, l’espulsione di Griezmann, poi la reazione. I Colchoneros recuperano nel giro di pochi minuti e con un uomo in meno.

Ci pensano Vietto e Gimenez a risollevare la squadra portando a casa un pareggio che sembrava una chimera. Una partita bellissima, dall'inizio alla fine: il primo tempo è tutto dei padroni di casa, nella ripresa c'è il risveglio dei ragazzi di Simeone. Finisce 2-2.

Liga, Stuani e i gol della storia

Per i neopromossi del Girona l’inizio con una big è il battesimo di fuoco. Con l’entusiasmo però, i primi minuti della partita sono tutti a favore dei padroni di casa, con l’Atletico Madrid fermo a guardare. E al 22’ Savic si perde la marcatura di Stuani: l’attaccante stacca da solo e mette in rete, di testa, la prima rete della storia del club in Primera Division.

Gli uomini di Simeone sono già sotto, la Liga inizia in salita. Non è finita, passano 3’ e Stuani raddoppia ancora di testa. In netta difficoltà la difesa dei Colchoneros, già bucata due volte.

Atletico Madrid con l'orgoglio 

Griezmann si fa vedere con una rovesciata, ma è poca roba. Per tornare in partita serve altro, perché in campo c'è una sola squadra in campo: il Girona. Dentro Correa, fuori Juanfran, il Cholo ci prova così. 

Al 67’ l’Atletico Madrid rimane pure in dieci: Griezmann cade dopo un contatto con Iraizoz in area, chiede il rigore, non la pensa così il signor Martinez che vede una simulazione. Secondo giallo per il francese e squadra in dieci. Un uomo in meno, due gol da recuperare. Si abbassano i ritmi, Correa coglie l'occasione al 78': fa tutto da solo, scarica un destro imprendibile e accorcia le distanze.

Con l'orgoglio l'Atletico ci prova. Passano 2', Vietto si divora il 2-2. La partita non è finita: punizione dalla trequarti di Koke, in area spunta Gimenez che pareggia davvero. Simeone scatenato a bordo campo. Oblak è decisivo nei minuti di recupero. Non accade più nulla, ma quante emozioni.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.