Common Goal, l'idea del "sognatore" Mata: Hummels il primo ad aderire

Il calciatore del Manchester United promotore di un'ambiziosa iniziativa benefica: il difensore del Bayern Monaco si unisce a lui.

Juan Mata, promotore dell'iniziativa benefica Common Goal

3k condivisioni 14 commenti 5 stelle

di

Share

Nel suo piccolo, il calciatore spagnolo Juan Mata sta provando a realizzare qualcosa di enorme. Un qualcosa che potrebbe trasformarsi alla perfezione in una nuova strofa di Imagine, il celebre brano di John Lennon.

Anzi, adattandolo e con le dovute proporzioni, si potrebbero utilizzare le ultime due strofe di quella canzone, per descrivere (in parte) quali siano le idee del calciatore spagnolo:

Imagine no possessions, I wonder if you can. No need for greed or hunger. A brotherhood of man. Imagine all the people sharing all the world.

Juan Mata lo ha immaginato questo mondo senza proprietà, in cui non esista la fame e ci sia una fratellanza tra uomini. Il centrocampista del Manchester United ha immaginato che si sappia condividere il mondo. E lui è il primo a dare l'esempio, con la sua ambiziosa iniziativa chiamata Common Goal.

Mata e il Common Goal

Che cosa è il Common Goal? "Semplicemente" un progetto che potrebbe rendere molto più facile la vita all'intero pianeta, tanto semplice quanto ambizioso. Quello che ha proposto Mata è che i calciatori donino l’1% del loro stipendio a favore di organizzazioni benefiche, in questo caso quelle impegnate a promuovere il calcio nel mondo, attraverso un fondo comune gestito dall’Organizzazione Non Governativa "streetfootballworld".

Un'idea che se messa realmente in atto da tutti i calciatori professionisti del mondo riuscirebbe a garantire una cifra capace di rialzare le economie di molti paesi in difficoltà.

Basti pensare che il solo Neymar se aderisse dovrebbe versare 300mila euro annui, immaginate quanti soldi potrebbero essere destinati a fini benefici se ogni calciatore del mondo versasse l'1% del suo stipendio.

You may say I'm a dreamer, but I'm not the only one.

Anche Mata ha pensato che in molti lo possano definire solo un sognatore, probabilmente è così. Ma quello che fa ben sperare è il fatto che non sia il solo a sognare una cosa del genere. E per iniziare a diffondere questo progetto si è dato l'obiettivo di creare una "squadra" di 11 top player che possano aiutarlo a "fare rumore" e creare quella nuova strofa di Imagine di cui abbiamo parlato in precedenza, scritta dallo stesso Mata in un video postato sul sito ufficiale di Common Goal:

Imagine the World of professional football, teaming up for good. This is Common Goal.

Hummels, prima adesione

E il primo calciatore ad raccogliere l'appello di Mata è il difensore del Bayern Monaco Mats Hummels, che ha aderito all'iniziativa Common Goal. A dare l'annuncio è stato direttamente l'ideatore, con un video pubblicato su Twitter in cui ha dato il benvenuto alla new entry.

Appena 4 minuti dopo, lo stesso Hummels ha confermato il suo ingresso nello speciale "club" di calciatori con un sogno:

Sono orgoglioso di confermare che quanto detto da Mata è vero. Mi sono unito a Common Goal.

Dopo Mata, insomma, ecco Hummels. Mancano altri 9 campioni come loro (sotto ogni punto di vista) per completare un undici dal cuore d'oro, capace di trascinare un giorno sempre più colleghi e rendere, perché no, obbligatorio un gesto del genere per ogni calciatore professionista. Forse è solo utopia, forse no. Ma continuando il parallelo con la canzone di John Lennon, allora vale la pensa continuare a sognare e concludere con l'ultima strofa, indirizzandola all'intero mondo del calcio:

I hope someday you'll join us and the world will be as one.

L'idea di Mata, in fondo, nasce proprio con questo fine.

Perché il calcio ha cambiato la mia vita. E so che può cambiare anche quella di milioni di persone.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.