Calciomercato Borussia Dortmund, caos Dembelé: non parla ai compagni

Dembelé è in sciopero contro il Borussia Dortmund. Il francese vuole obbligare il club a venderlo al Barcellona, per questo ora non risponde più ai compagni.

Dembelé vuole lasciare il Borussia Dortmund in questa finestra di calciomercato

558 condivisioni 17 commenti 5 stelle

di

Share

Scontro frontale, di quelli pericolosi, che fanno danni e lasciano il segno. Ousmane Dembelé è in rottura totale con il Borussia Dortmund. Ed è impossibile recuperare la situazione. Il francese vuole andare al Barcellona in questa finestra di calciomercato ma il club tedesco non vuole farsi fare il prezzo da altri.

Il Borussia Dortmund per Dembelé pretende 150 milioni, il Barcellona ne ha offerti 90 più 30 di bonus. Troppo pochi. Il francese non ha aspettato però che la trattativa di calciomercato si decidesse (in un senso o nell’altro), ma è andato in aperta polemica col club. Prima non si è presentato all’allenamento, ora è volato a Parigi e da alcuni giorni è scomparso.

Il Borussia Dortmund ha deciso di multare il ragazzo per 150mila euro e di sospenderlo, motivo per il quale il giocatore, teoricamente libero da impegni, si è sentito legittimato di tornare a casa sua in Francia. E intanto il Barcellona si lecca i baffi nella speranza di riuscire a chiudere a breve l’operazione di calciomercato.

Vota anche tu!

Il Borussia Dortmund deve vendere Dembelè o provare a recuperarlo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Calciomercato Borussia Dortmund, Dembelé in sciopero

La situazione Dembelé d’altronde è sempre più delicata. Il giocatore in questi giorni non risponde nemmeno ai compagni di squadra che hanno provato a mettersi in contatto con lui. Nemmeno ad Aubameyang con il quale sembrava aver legato particolarmente, dà segnali di vita.

Sokratis, leader dello spogliatoio del Borussia Dortmund, lo ha criticato apertamente in un’intervista rilasciata a Kicker:

Nessuno è più importante del Borussia. Questo lo deve capire. Ognuno di noi deve lavorare per il club e sottomettersi ad esso. Dovrebbe prendere esempio da Aubameyang che voleva andare altrove ma che poi è tornato con massima professionalità.

Ma Dembelé probabilmente il consiglio di Sokratis non lo ascolta nemmeno. Ormai fra lui e il Boorussia è scontro frontale, di quelli pericolosi, che fanno danni e lasciano il segno.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.