Napoli-Nizza: le scelte dei tecnici per il playoff di Champions League

Un solo dubbio per Sarri, quello tra Allan e Zielinski con il brasiliano che sembra favorito. Favre senza Balotelli e Sneijder.

Callejon, Mertens e Insigne

191 condivisioni 11 commenti 0 stelle

di

Share

È l'ora della verità per Napoli e per Nizza, le due squadre che stasera, alle ore 20.45, si affronteranno sul prato del San Paolo per l'andata dei play-off della Champions League 2017-18. Pur essendo solo all'inizio della stagione, per le due compagini si tratta di una gara fondamentale: in ballo c'è la qualificazione alla fase a gironi del torneo più importante d'Europa.

Gli uomini di Sarri sono chiamati a infrangere una statistica piuttosto negativa per la Serie A, dal momento che negli ultimi diciassette anni le squadre italiane sono state eliminate in dieci occasioni. Un'ecatombe se facciamo iniziare la statistica dal 2010: sei eliminazioni in sette stagioni. Nell'ormai lontana estate del 2014, i partenopei furono retrocessi in Europa League dopo il ko con l'Athletic Bilbao, ma a differenza di quanto accade nel cinema, De Laurentiis un sequel non è interessato a produrlo.

In caso di qualificazione, il Napoli verrebbe successivamente sorteggiato in terza fascia. Solo un risultato porterebbe gli azzurri nell'urna numero due: l'eliminazione del Siviglia per mano dei turchi del Basaksehir.

Napoli v Nizza: le scelte dei due tecnici

MertensCopyright GettyImages
L'esultanza di Mertens in un'amichevole tra Napoli e Nizza nell'estate del 2016

Qui Napoli. Un dubbio per Sarri: il ballottaggio tra Allan e Zielinski, con il primo che sembra favorito per una maglia da titolare. Per il resto la formazione è quella che ha incantato lo scorso anno, con il tridente delle meraviglie formato da Callejon, Mertens e Insigne.

Qui Nizza. Le assenze di Sneijder e Balotelli complicano i piani di Favre, che rispetto al turno precedente contro l'Ajax dovrà fare a meno anche di Eysseric, nel frattempo passato alla Fiorentina. L'unica punta sarà Plea, dietro a lui la trequarti composta da Marcel a destra, Less-Melou adattato al centro e il neo acquisto Saint-Maximin sulla fascia sinistra.

Probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri.

Nizza (4-2-3-1): Cardinale; Souquet, Dante, Le Marchand, Sarr; Koziello, Seri; Marcel, Less-Melou, Saint-Maximin; Plea. Alenatore: Favre.

Come arrivano le due squadre

KoulibalyCopyright GettyImages
Koulibaly contro Coman in Bayern Monaco-Napoli: il difensore ha segnato l'1-0

Per il Napoli è la prima gara ufficiale della stagione, dopo un precampionato nel quale ha disputato otto amichevoli. Dopo il 17-0 all'esordio contro la Bassa Aunania sono arrivati il 7-0 al Trento, il 4-2 al Carpi e il pareggio per 1-1 contro il Chievo. In seguito, gli uomini di Sarri hanno affrontato l'Atletico Madrid (ko per 2-1) e il Bayern Monaco (vittoria per 2-0) nell'Audi Cup, il Bournemouth (2-2) e l'Espanyol (2-0).

Il Nizza ha iniziato prima la preparazione, quello contro i partenopei sarà il quinto impegno ufficiale. I francesi hanno eliminato l'Ajax nel terzo turno preliminare dopo l'1-1 dell'andata e il 2-2- del ritorno, mentre in Ligue 1 sono stati superati dal Saint-Etienne (1-0) e dal Troyes (1-2).

Le dichiarazioni

Chiede attenzione Maurizio Sarri in conferenza stampa:

Una partita difficilissima, poiché il Nizza potrebbe metterci in difficoltà. Noi siamo passati in pochi giorni da un'amichevole al giocarsi un posto in Champions, in più il sorteggio ci ha fatto incontrare una squadra forte. L'assenza di Balotelli non sarà determinate, quella di Sneijder non si può considerare tale perché non ha ancora mai giocato con loro. Sarà una partita dal margine di rischio enorme, pericolosa soprattutto in due momenti: nei primi minuti e intorno all'ora di gioco, quando potremmo essere costretti a cambiare ritmo e intensità.

Dello stesso avviso Lucien Favre, allenatore dei rossoneri:

Abbiamo osservato molto i nostri avversari, riescono a giocare sempre di prima e difendono in maniera molto compatta. Sono bravi e veloci nell'uno contro uno, hanno pochi punti deboli.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.