Bayern Monaco, Kahn avverte Ancelotti: "Sei sotto osservazione"

Kahn mette Ancelotti sotto pressione: quest'anno non può sbagliare.

Ancelotti quest'anno non può sbagliare. L'ex portiere del Bayern Monaco Oliver Kahn lo avvisa

681 condivisioni 38 commenti 3 stelle

di

Share

In un anno è tutto diverso, ma non è cambiato nulla. A pochi giorni dalla prima giornata di Bundesliga Carlo Ancelotti ha tutti gli occhi puntati addosso. La scorsa stagione perché era la novità, questa volta perché c’è voglia di vedere se riuscirà a vincere il triplete. Unico vero obiettivo del Bayern Monaco.

A mettere sotto pressione Ancelotti ci pensa Oliver Kahn, che col Bayern Monaco ha vinto tutto, Bundesliga e Champions League compresa. Secondo l’ex portiere bavarese Carlo è seriamente sotto osservazione. Del pubblico, certo, ma anche dei dirigenti, che difficilmente accetterebbero un altro anno senza trionfi europei.

È la stessa situazione che ha vissuto Pep Guardiola nei suoi tre anni al Bayern Monaco. Ha sempre vinto la Bundesliga, ma su tre stagioni non è mai andato oltre la semifinale di Champions League. E per questo non è mai riuscito a conquistare i tifosi. Anzi, a dire la verità con lo spagnolo non c’è proprio mai stato feeling.

Vota anche tu!

Bayern Monaco, sarebbe un fallimento per Ancelotti non vincere la Champions League?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bayern Monaco, Kahn avverte Ancelotti: “Sei sotto osservazione”

Anche basandosi sul precedente Guardiola, Kahn ha voluto avvertire Ancelotti, che rischia di fare la stessa fine dello spagnolo: arrivare con le più grandi ambizioni, scontrandosi poi con la realtà.

Il Bayern sarà campione di Germania, anche perché chi può competere? Dortmund, Hoffenheim, Lipsia?

Vincere il campionato però non basterà, come d’altronde non bastava per Guardiola. Kahn continua quindi la sua analisi:

Ancelotti è sotto osservazione, così come lo era Pep. Non ci si può accontentare del dominio in Germania.

Vota anche tu!

Il Bayern Monaco ha bisogno di acquisti stile Neymar per competere?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Un messaggio chiaro arriva anche ai dirigenti bavaresi, che nelle ultime settimane hanno sottolineato più volte il fatto che il club tedesco non spenderà mai cifre folli per un singolo giocatore come invece fanno altre società. Per Kahn però potrebbe essere una strategia limitante:

Se vuole restare fra le 3-4 più forti d’Europa il Bayern Monaco prima o poi dovrà fare qualche grande colpo, particolarmente costoso, di questi che si sentono adesso.

Anche per questo però serve vincere la Champions League. Ancelotti lo sa bene, e ha tutti gli occhi puntati addosso. Come un anno fa. Anche se ora tutto è diverso, pur non essendo cambiato nulla.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.