China Station: il Guangzhou saluta Paulinho, Lavezzi fa volare l'Hebei

Uno dei migliori calciatore del campionato va al Barcellona, ma il Guangzhou Evergrande continua a vincere. Lo Shanghai SIPG batte il Chongqing nel finale: finisce 3-2. Pellè e Lavezzi a segno nelle vittorie di Shandong ed Hebei.

Ezequiel Lavezzi, attaccante dell'Hebei

572 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

A otto giornate dal termine del campionato, nessun verdetto è ancora stato scritto. La Chinese Super League di quest'anno è un torneo molto equilibrato, con due squadre a contendersi la prima posizione e cinque in lotta per la qualificazione alla Champions League asiatica. Anche la sfida salvezza è avvincente, con il Jiangsu che sembrava spacciato fino a qualche settimana fa, mentre oggi è quartultimo nonostante una gara in meno.

Il Guangzhou Evergrande vincerà il sesto campionato consecutivo, o lo Shanghai SIPG riuscirà a interrompere il dominio delle Tigri? È la domanda principale nella mente di chi segue la Super League, la cui classifica è al momento comandata dai campioni in carica, con Villas-Boas ad inseguire cinque punti sotto. Ma il testa a testa tra le due squadre non si limita solo a questo, visto che nella settimana appena iniziata verrà giocato il primo degli ulteriori quattro incontri che Evergrande e Shanghai dovranno disputare per continuare le avventure nella coppa nazionale e in Champions League. Si comincia mercoledì 16 agosto, a Shanghai, per l'andata della semifinale della FA Cup, si finisce martedì 19 settembre con la partita di ritorno: in mezzo i quarti del torneo più importante dell'Asia, fissati per il 22 agosto e il 12 settembre.

Chi sembra stare meglio, in prossimità di questa mini serie di gare, è il Guangzhou, che nell'ultima giornata ha battuto 2-1 l'Henan Jianye con le reti di Ricardo Goulart e Alan Carvalho, gli unici brasiliani rimasti in rosa, assieme a Muriqui, dopo la cessione di Paulinho al Barcellona. Sarà importante vedere quale soluzione adotterà Scolari per l'addio del centrocampista, l'uomo in più dell'Evergrande nelle ultime due stagioni.

Chinese Super League, Shanghai SIPG-Chongqing Lifan 3-2

Oscar HulkCopyright Twitter
L'abbraccio tra Oscar e Hulk: l'ex Chelsea è tonato in campo dopo otto giornate di squalifica

Con qualche brivido in più, anche lo Shanghai ha vinto la sua partita. Senza Elkeson ma con il redivivo Oscar, Villas-Boas ha sperimentato un 3-4-1-2 con l'ex Chelsea sulla trequarti dietro a Hulk e Wu Lei. Lo schieramento non ha dato propriamente i frutti sperati, il Chongqing ha messo in mostra gravi lacune difensive da parte delle Metal Eagles, rimontando sia l'1-0 di Hulk (34') che il 2-1 di Akhmedov (72'), grazie, rispettivamente, alle reti di Hyuri (55') e Liu (87'). Per l'SIPG sarebbe stata la quinta gara senza vittoria, il gol di Wu Lei, al minuto 88, ha invece riportato allo Shanghai un successo che in campionato mancava dal 15 luglio.

Goleada Shandong, doppietta per Lavezzi

Ruben CastroCopyright Mundo Deportivo
L'esultanza di Ruben Castro (a destra)

Il risultato più largo arriva da Jinan, dove lo Shandong Luneng si è imposto 5-0 su uno Shanghai Shenhua rimaneggiato, privo di Tevez, Guarin, Martins e dal secondo tempo anche di Gio Moreno. Sono gli stranieri a portare gli Orange Fighters al terzo posto, in attesa del recupero di Jiangsu-Tianjin Quanjian, in programma lo scorso week-end e rinviata al 28 settembre a causa del concerto della band dei TF Boys. Con le reti di Gil, Cissé e Pellè e gli autogol di Shengjiong e Fei, gli uomini di Magath hanno archiviato la pratica Shenhua, allungando pure sul Guangzhou R&F, sconfitto 2-0 dal Guizhou degli spagnoli Mario Suarez e Ruben Castro. L'ex attaccante del Betis ha realizzato il vantaggio dei padroni di casa, segnando il quarto gol in altrettante partite disputate in maglia biancoblu.

SorianoCopyright Twitter
Jonatan Soriano festeggia la doppietta al Liaoning

Hanno invece vinto Beijing Guoan ed Hebei Fortune: i capitolini hanno strapazzato il Liaoning con un netto 4-0 (due reti per Jonatan Soriano, una per Renato Augusto e Zhang Xizhe); Lavezzi ha trascinato i suoi con una doppietta nello 0-2 al Tianjin Teda, a cui non è bastato il ritorno in campo di Obi Mikel per tornare alla vittoria. 1-1, infine, tra Changchun Yatai e Yanbian Fude, con gli ultimi in classifica che vengono fermati all'86' dall'undicesima rete in campionato di Ighalo.

La classifica della Chinese Super League

Guangzhou Evergrande 50, Shanghai SIPG 45, Shandong* 38, Tianjin Quanjian* 37, Hebei, Guangzhou R&F e Beijing Guoan 36, Chongqing e Guizhou* 30, Changchun 27, Shanghai Shenhua* 24, Henan 20, Jiangsu* 18, Liaoning 16, Tianjin Teda* 15, Yanbian 14. (*: una gara in meno).

I prossimi appuntamenti in tv

Queste le gare della 23° giornata: si parte sabato 19 con lo scontro salvezza Yanbian-Jiangsu (alle 10, ore italiane), si prosegue con Guizhou-Shanghai SIPG (ore 11.30), Hebei-Beijing Guoan, Liaoning-Tianjin Teda e Shanghai Shenhua-Guangzhou Evergrande (13.35). Domenica 20 le altre partite: Changchun-Tianjin Quanjian (ore 10), Guangzhou R&F-Shandong ed Henan-Chongqing (13.35). Fox Sports trasmetterà in diretta sul canale 205 di Sky (Fox Sports Plus) Shanghai Shenhua-Guangzhou Evergrande e sul canale 204 Guangzhou R&F-Shandong.

Il prossimo sarà l'ultimo turno prima della pausa che fermerà la Chinese Super League durante i week-end del 26-27 agosto e del 2-3 settembre.

Calciomercato, ufficiale la cessione al Barcellona di Paulinho

PaulinhoCopyright Twitter
Il saluto del Guangzhou Evergrande a Paulinho

Recentemente avevamo parlato delle inevitabili cessioni di Paulinho e Tevez, due calciatori che per motivi completamente diversi lasceranno la Super League. Uno l'ha già fatto: Paulinho è un nuovo giocatore del Barcellona, che ha pagato 40 milioni il miglior calciatore, per rendimento, del campionato. Tevez andrà via prossimamente, a cifre molto minori: tornerà al Boca Juniors, visto che in Cina l'Apache non è riuscito proprio ad ambientarsi.

Tornando al trasferimento di Paulinho, l'offerta del Barça era veramente irrinunciabile: lo stesso Evergrande aveva inserito quella cifra nella voce della clausola rescissoria, pensando che nessuna squadra sarebbe mai arrivata a tanto. In proporzione alle recenti valutazioni di mercato, il brasiliano vale la spesa fatta; affermando ciò, è impossibile non ripensare alla tassa del 100% decisa dalla federcalcio cinese per i calciatori stranieri acquistati a più di 2.9 milioni. Nessuna squadra della Super League può rinforzarsi in questo modo, e senza le star che negli ultimi anni hanno deciso di trasferirsi in Oriente, nessun giocatore locale potrebbe migliorare a livello tecnico-tattico. Va bene puntare sul materiale a disposizione, ma senza una guida sarà impossibile migliorare. Non è un caso che dopo l'introduzione della suddetta tassa il trasferimento più importante e costoso del campionato sia stata la cessione del suo miglior calciatore. Qualcosa non quadra, per il bene del calcio cinese ci auguriamo che la federazione torni al più presto sui suoi passi.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.