Supercoppa, Juventus-Lazio 2-3: Murgia firma la vittoria al 94'

Immobile apre le marcature al 31' su calcio di rigore, poi si ripete di testa al 54'. Negli ultimi cinque minuti Dybala si scatena con una doppietta, ma al 94' è Murgia a realizzare il definitivo 3-2.

Ciro Immobile, attaccante della Lazio

978 condivisioni 32 commenti 5 stelle

di

Share

La 30° edizione della Supercoppa Italiana termina con la gioia dei calciatori della Lazio. Allo Stadio Olimpico di Roma, i biancocelesti battono 3-2 la Juventus alzando il trofeo per la quarta volta nella loro storia. Decisivi i gol di Immobile (doppietta) e Murgia.

Primo successo da allenatore per Simone Inzaghi, che appena tre mesi fa era stato sconfitto in finale di Coppa Italia proprio dalla Juve. Dopo quattro anni e altrettante finali perse (tutte contro i bianconeri), la Lazio torna ad alzare una coppa: non accadeva dal celebre derby del 26 maggio 2013.

La Juventus si arrende per il secondo anno consecutivo, nella scorsa stagione era stata battuta dal Milan ai calci di rigore. Sfuma nuovamente la Supercoppa numero sette nella bacheca di Gigi Buffon: il portiere, fermo a sei come Dejan Stankovic, vincendo contro i capitolini avrebbe detenuto in solitaria il record di successi nella manifestazione.

Juventus v Lazio: Immobile batte Buffon dal dischetto

ImmobileCopyright GettyImages
Il rigore di Ciro Immobile

Allegri rinuncia a Lichtsteiner e De Sciglio: a destra c'è Brazagli, con Benatia e Chiellini al centro; sulla trequarti Cuadrado, Dybala e Mandzukic agiscono dietro Higuain. Inzaghi risponde con Luis Alberto al posto di Keita, escluso dalla lista dei convocati. Esordio per Lucas Leiva, unico neo acquisto presente nelle due formazioni titolari. Arbitra Davide Massa di Imperia, internazionale dal 2014.

È un tiro al bersaglio difeso da Strakosha, quello eseguito dai bianconeri nei primi cinque minuti. Il portiere albanese sventa con un piede su Cuadrado e risponde ai tentativi di Dybala e Higuain. Il ritmo dei campioni d'Italia si affievolisce col passare del tempo, conseguentemente la Lazio prende coraggio senza però riuscire a sfruttare due interessanti ripartenze, una di queste conclusa con la rovesciata di Milinkovic-Savic, respinta dal volto di Benatia. È proprio il serbo a servire alla mezz'ora Immobile, steso da Buffon in area: Massa concede il rigore e lo stesso Immobile batte il portiere della Juventus, calciando il pallone alla sua sinistra.

Raggiunto il vantaggio, i biancocelesti sfiorano il raddoppio con una botta da fuori di Lucas Leiva, deviata in calcio d'angolo.

Secondo tempo: Murgia decide il match al 94'

Immobile LazioCopyright GettyImages
Il colpo di testa Ciro Immobile, coperto nella foto da Barzagli e Milinkovic-Savic

Il raddoppio è nell'aria e al 54' Immobile sigla la doppietta con uno spettacolare colpo di testa, sul preciso cross di Parolo.

Allegri inserisce De Sciglio e Douglas Costa al posto di Benatia e Cuadrado, ma è ancora la Lazio a essere pericolosa, con Immobile che sfiora la tripletta davanti a Buffon.

Al 65' Pjanic ci prova su punizione, ma il suo tentativo termina alto. Sei minuti dopo c'è spazio pure per la 'prima' di Bernardeschi, al posto di Mandzukic. Inzaghi risponde con gli ingressi di Marusic, Lukaku e Murgia. Luis Alberto prova ad arrotondare il punteggio, ma Buffon è attento.

La gara si riaccende improvvisamente all'85', quando Dybala supera Strakosha su calcio di punizione.

I bianconeri si gettano all'attacco e trovano il pareggio ancora con Dybala, al 90', sul calcio di rigore concesso da Massa per un contatto in area tra Marusic e Alex Sandro.

Sembra finita, ma Murgia al 94' sfrutta un traversone basso di Lukaku per battere Buffon con un inserimento perfetto: il primo trofeo della stagione italiana va alla Lazio.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.