WRC, Rally di Germania: prova da asfaltisti puri

Torna il campionato del mondo di rally, con la decima prova stagionale.

35 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Il Rally Deutschland, decima gara della stagione, è da sempre uno degli appuntamenti preferiti dagli “asfaltisti puri”. Come i due piloti della Hyundai Thierry Neuville (vincitore nel 2014) e Dani Sordo (trionfatore nel 2013), e i due specialisti della MSport Sébastien Ogier (che ha vinto questa gara nel 2011, 2015 e 2016) ed Elfyn Evans. Tra l’altro Evans avrà a sua disposizione delle nuove gomme DMack da asfalto, dotate di mescole “più a lunga durata”. Per l’edizione di quest’anno l’ADAC (l’automobil club tedesco) ha preparato un percorso in parte rinnovato con un totale di 309,17 km cronometrati suddivisi in 21 prove speciali.

Ogier nel Rally di Finlandia

Si inizia giovedì 17 agosto al mattino nel nuovo shakedown di Eiweiler (4,09 km), visto che la gara ha traslocato la sua sede dopo oltre 10 anni a Bostalsee (dove era già stata all’inizio degli anni 2000), spostandosi 60 km a sud ovest della città di Trier, che dal 2005 in poi aveva sempre ospitato il parco assistenza e il quartier generale del rally. Sempre giovedì in serata alle 19.10 si darà inizio alle ostilità, con l’inedita speciale cittadina di apertura di Saarbrucken (2,05 km). Venerdì 18 la prima tappa prevede invece 6 speciali per un totale di 108,51 km cronometrati con due passaggi sui crono di Mittelmosel (22 km), la classica speciale intorno ai vigneti della Mosella, Grafschaft (18,35 km) e ben tre sulla super speciale di 9,27 km di Wadern-Weiskirchen.

Sabato ci sarà invece la classica giornata nel campo militare di Baumholder che prevede 146,67 km cronometrati con tre passaggi sulla Arena Panzerplatte (2,87 km) e due sulla lunga speciale di Panzerplatte (41,97 km) e sui crono di Freisen (14,78 km) e Roemerstrasse (12,28 km). Infine domenica 20 la tappa finale di 51,94 km cronometrati con due passaggi a Losheim am See (13,02 km) e sulla nuova power stage di St. Wender Land (12,95 km) che sarà trasmessa in diretta da FOX Sports.

68 gli equipaggi al via

Tra i 68 equipaggi iscritti non ci sarà il nostro Fabio Andolfi, il pilota di ACI Team Italia che ha dato forfait a causa dei danni riportati dalla Hyundai i20 R5 della Romeo Ferraris in Finlandia. Sono 13 le Wrc Plus al via, dato che oltre alle 3 vetture ufficiali schierate da MSport, Hyundai, Citroen e Toyota ci sarà un’altra Ford Fiesta Wrc della MSport affittata dal tedesco Kremer. Sono invece 19 gli equipaggi in gara nel Wrc 2 (questa prova è obbligatoria per gli iscritti alla serie) dove ci sarà il ritorno delle Skoda ufficiali del leader del campionato Tidemand e di Kopecky, nonché degli equipaggi ufficiali di MSport capitanati da Suninen e Camilli sulla Fiesta R5.

Da segnalare infine la presenza di 7 equipaggi iscritti al Wrc 3, 5 dei quali parteciperanno allo Junior, con in evidenza il leader della serie il catalano Nils Solans (Ford Fiesta R2), l’outsider francese Astier ed il nostro Brazzoli (entrambi su Peugeot 208 R2). Tra gli altri italiani al via oltre a Tempestini e Bernacchini (Citroen Ds3 R5) nel Wrc 2, in gara ci sarà anche Tamara Molinaro su Opel Adam R2.  

WRC, la classifica del Mondiale piloti dopo 9 gare

  1. Neuville e Ogier 160 punti;
  2. Tanak 119
  3. Latvala 114
  4. Sordo 84
  5. Evans 79
  6. Breen 53
  7. Paddon 51
  8. Hanninen 46
  9. Lappi 45. 

Così il Mondiale costruttori dopo 9 prove

  1. MSport 285 punti
  2. Hyundai Motorsport 251
  3. Toyota Gazoo Racing 193
  4. Citroen Abu Dhabi 135.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.