WWE SmackDown, anticipo di Summerslam tra Kevin Owens ed AJ Styles

Shane McMahon ufficializza la sfida con lui arbitro speciale. Nel Main Event Grudge Match tra Randy Orton e Jinder Mahal.

Shane McMahon tenta di dividere AJ Styles e Kevin Owens a WWE SmackDown

109 condivisioni 2 commenti 5 stelle

di

Share

Dopo l’appuntamento di ieri con WWE Raw, è il momento di spostarci nel roster blu della World Wrestling Entertainment di Vince McMahon. Tutto pronto per una nuova puntata di WWE SmackDown, in onda direttamente dall'Air Sports Center di Toronto, in Canada.

Il piatto forte della serata sarà il Grudge Match (non titolato) tra Randy Orton e Jinder Mahal, cioè un incontro senza squalifiche che riguarda una faida sfociata anche nella vita personale degli atleti.

Chiaramente sarà anche approfondita la questione per il titolo degli Stati Uniti di AJ Styles, dopo il finale controverso della sua sfida della settimana scorsa con Kevin Owens, da cui è nato il loro incontro a Summerslam con Shane McMahon nel ruolo di arbitro. Questo e molto altro, ve lo racconteremo nella rubrica WWE-ek SmackDown, come sempre a cura di FOX Sports.

WWE SmackDown

La puntata di WWE SmackDown si apre con l’ingresso di John Cena nell’arena. Il 16 volte campione mostra ancora il suo rispetto per Shinsuke Nakamura, dopo la sua sconfitta con il giapponese della scorsa settimana.

Dice di aver capito il motivo per il quale l’ex NXT sia amato tanto dal pubblico, ma mentre parla viene interrotto dall’ingresso di Baron Corbin, che lo invita a tacere.

Mr Money in the Bank dice a John Cena di essersi intromesso nei suoi affari, il leader della Cenation replica etichettandolo come un "disastro sopravvalutato”, leggendo un cartellone con quella scritta. Il pubblico lo segue, Corbin fa come per andarsene ma viene fermato dal GM Daniel Bryan, che indice un match tra lui e John Cena a Summerslam.

The Usos vs Sami Zayn e Tye Dillinger

Il primo match della serata è quello tra gli ex campioni di coppia di WWE SmackDown, gli Usos, contro il Tag Team composto dall’idolo di casa Sami Zayn e Tye Dillinger. The Underdog from Underground però non riesce a vincere nemmeno in Canada, perché Tye Dillinger viene costretto alla sottomissione con la Boston Crab di Jimmy Uso.

I due fratelli samoani dopo il match iniziano a prendere per i fondelli i loro prossimi avversari a Summerslam, i campioni di coppia del New Day. Questi si presentano alle loro spalle e li attaccano, costringendoli alla fuga.

Backstage

Randy Orton viene intervistato e dopo aver detto che Rusev è stato sfortunato a trovarlo sulla sua strada, ci ricorda il main event di stasera, quando distruggerà Jinder Mahal, che per la prima volta lo affronterà senza l’aiuto dei Singh Brothers, infortunati.

Passiamo poi a un nuovo appuntamento con Fashion Peaks, con Breeze e Fandango sempre più amati dal pubblico per queste loro parodie.

Charlotte Flair vs Lana

Torniamo sul ring per l’incontro tra Charlotte Flair e Lana, con una vittoria molto facile da parte della figlia del Nature Boy, grazie alla combo Big Boot e Figure Eight Leglock, che porta al cedimento di Lana.

Shane McMahon sul ring

Il Commissioner Shane McMahon si presenta sul quadrato e riepiloga quanto accaduto una settimana fa, quando è stato scelto da Daniel Bryan come arbitro a Summerslam dello scontro per il titolo degli Stati Uniti. Così chiama sul ring i due contendenti, Kevin Owens e AJ StylesIl canadese è applaudito dal pubblico, ma non ricambia l’affetto. 

A sorpresa KO chiede scusa per il suo atteggiamento della scorsa settimana nei confronti di Shane: dice di non voler essere vittima di uno screwjob come il suo connazionale Bret Hart a Montreal vent’anni fa e poi ricorda, con tanto di video, cosa sia successo tra McMahon ed AJ Styles prima di Wrestlemania 33.

AJ risponde di aver capito quali siano le intenzioni di Kevin Owens, ma nonostante questo sa anche che non si fiderà di nessuno e che Shane proverà a fregarlo dovrà pagarne le conseguenze, così come accaduto a Wrestlemania 33. Gli animi si accendono, Kevin Owens spintona AJ Styles, poi lo colpisce con un pugno. La reazione del Phenomenal si affida al Pelé Kick, ma involontariamente prende Shane McMahon, con KO che se ne fa ridendo.

Naomi vs Carmella

Dopo aver visto Lana e Tamina a confronto nel backstage, passiamo a un nuovo incontro della divisione femminile, quello tra la campionessa di WWE SmackDown Naomi e Miss Money in the Bank, Carmella. L’incontro viene deciso grazie al ritorno di James Ellsworth, che fa cadere Naomi dalla corda e consente così a Carmella di chiudere il discorso con un Superkick.

Backstage

Natalya va da Carmella e le dice che lei e il suo ragazzo non dovranno intromettersi a Summerslam. Miss Money in the Bank non sembra così d’accordo. Poi è il momento di un’intervista a Nakamura: ci dice che il suo sogno era arrivare in WWE e combattere contro i migliori. 

Dopo Dolph Ziggler e Baron Corbin, ha trovato sulla sua strada John Cena, il migliore. E lo ha battuto. Ora avrà l’opportunità della sua vita a Summerslam contro Jinder Mahal ed è lì che inizierà la sua dinastia.

Jinder Mahal vs Randy Orton

Ed eccoci arrivati al main event della serata, il Grudge Match non titolato tra il campione WWE Jinder Mahal e Randy Orton. Il Maharajah dimostra che anche senza i Singh Brothers può reggere botta contro il Legend Killer, ma alla fine una RKO fa la differenza e permette a Randy Orton di prendersi la rivincita contro l’indiano.

The Viper esulta a suo modo e prende la via degli spogliatoi, quando sta per uscire dall’arena, però, arriva come prevedibile Rusev che lo colpisce con un Jumping Back Kick devastante. E si conclude così la puntata di WWE SmackDown.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.