Supercoppa europea, vince il Real Madrid: 2-1 al Manchester United

Casemiro sblocca la gara al 24', Isco raddoppia in apertura di secondo tempo. Lukaku accorcia le distanze, ma la Supercoppa Europea è del Real Madrid.

L'esultanza del Real Madrid

1k condivisioni 84 commenti 5 stelle

di

Share

Il primo trofeo europeo della stagione 2017-18 va al Real Madrid. All'Arena Philipp II di Skopje, in Macedonia, grazie alle reti di Casemiro e Isco, i campioni d'Europa in carica battono 2-1 il Manchester United, a cui non basta il gol firmato da Lukaku.

Seconda vittoria in altrettanti tentativi per Zinedine Zidane, che già lo scorso anno aveva alzato la Supercoppa Europea vincendo contro il Siviglia. Rimane fermo a zero José Mourinho: il tecnico portoghese bissa la sconfitta dell'estate 2003, quando alla guida del Porto venne superato dal Milan.

È il successo numero quattro per il Real Madrid, che supera il Liverpool e corre verso Barcellona e Milan, primatiste a quota cinque. Si tratta inoltre della quattordicesima vittoria per un club spagnolo: la Liga si conferma dunque il campionato più decorato, davanti alla Serie A e alla Premier League.

Real Madrid v Manchester United: apre Casemiro

CasemiroCopyright GettyImages
Il gol di Casemiro

Nessuna sorpresa nello schieramento di Zidane, con Cristiano Ronaldo che parte dalla panchina, rimpiazzato da Isco. C'è Bale, obiettivo di mercato di un Manchester United privo degli squalificati Bailly e Jones. Presenti, nell'undici dei Red Devils, i neo acquisti Lindelof, Matic e Lukaku. Arbitra Rocchi, alla sua prima Supercoppa Europea.

Primo squillo del Madrid al 15', con la traversa colpita di testa da Casemiro, che due minuti più tardi ci riprova col destro: alto. Il centrocampista brasiliano è decisamente l'uomo più pericoloso, e al 24' sfrutta un cross perfetto di Carvajal per sfuggire alle spalle di Lindelof e battere De Gea in scivolata: è 1-0.

Dall'altra parte Pogba spreca un ottimo contropiede, calciando addosso a un difensore avversario invece di servire uno dei due compagni ai suoi lati. Il possesso palla ragionato del Real Madrid impedisce attacchi importanti da parte dei Diavoli Rossi, che dopo il cooling break di metà tempo aumentano l'intensità senza arrivare, però, alla porta difesa da Navas. Nel finale è Benzema a farsi vedere: buona la risposta di De Gea sul diagonale del francese.

Secondo tempo: raddoppia Isco, accorcia Lukaku

Real MadridCopyright GettyImages
La gioia di Isco

Mourinho inserisce Rashford al posto dell'evanescente Lingard. Il Real sfiora subito il raddoppio con Kroos e Marcelo, poi al 52' Isco sigla il 2-0 dopo aver messo in ginocchio la difesa inglese assieme a Bale.

Il Manchester United risponde con un colpo di testa di Pogba: Navas respinge e il facile tap in di Lukaku finisce alle stelle. L'attaccante belga non sbaglia invece al 62', accorciando le distanze dopo l'errore del portiere costaricano sulla conclusione di Matic. Un minuto prima Bale aveva colpito la traversa.

Gli uomini di Mourinho falliscono una buonissima chance con Rashford (bravo Navas). A dieci minuti dal termine Zidane si gioca la carta dell'ex Ronaldo, ma il tempo a disposizione è poco per altre occasioni, se non per quella capitata ad Asensio, parata da De Gea. Rocchi fischia tre volte, il Real conquista il terzo trofeo dell'anno.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.